Contenuto Principale
Global Short Film Awards: la vincitrice italiana Alessandra Angeli PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 03 Giugno 2017 13:26

Tags: Alessandra Angeli | Asphyxia | Cannes

Carlton 4

Global Short Film Awards parla italiano.

La giovane toscana Alessandra Angeli porta in alto il nome dello stivale al suo primo lavoro da regista con 'Asphyxia'.
"The Elements Saga" è il documento che illustra il progetto della pentalogia di 5 film lungometraggi con il tema inquinamento e i cinque elementi, di cui Alessandra Angeli ha parlato durante la premiazione al Carlton.

Carlton 6


Alla stessa data del GSF Awards, il 20 maggio dello scorso anno il mediometraggio "Asphyxia" fu proiettato allo Short Film Corner del Festival de Cannes e poi la vincitrice fu invitata sul red carpet per la cerimonia finale. Alessandra, di Asphyxia, ha curato la sceneggiatura, la regia, il montaggio e ha interpretato uno dei personaggi principali. E' il suo primo film da regista dopo aver lavorato come attrice.
Dopo la serata al Carlton ha lavorato al marché du film per l'inizio della produzione del primo film della saga "Abyss" sull'elemento dell'acqua. Nel mercato ci sono stati molti interessamenti per questa storia e per il progetto della saga, l'intenzione è quella di mettere a punto una coproduzione internazionale.

IMG 2541

 

the 2017 WINNING FILMS

Best 3-D Film: Last Day of War
Best Action Film: Asphyxia
Best Animation: The Vast Landscape
Best Beauty Film: Efímera
Best Comedy Film: Must Escape
Best Dance Film: Platform 13
Best Drama Film: Save
Best Fantasy Film: Mr Dentonn
Best Fashion Film: Bunny
Best Music Film: Crude Furie
Best Nature Film: Zion
Best Romance Film: Hugo
Best Sci-Fi Film: A Shadow of Dara
Best Social Concern Film: Mother
Best Special Effects: Light Sight
Best Travel Film: Redwood
Best Young Talent: Grace Wethor, ClockMaker
Festival Director’s Choice: ClockMaker

20160522 230311

 

La biografia della vincitrice:
Alessandra Angeli nasce il 2 ottobre 1987 a Lucca in Toscana. Sin da bambina sogna di diventare attrice interpretando i personaggi più svariati durante i giochi d'infanzia e fantasticando di trovarsi, un giorno, al posto delle sue eroine cinematografiche e televisive. Dopo essersi diplomata in lingue si immerge subito nello studio del cinema prendendo nel 2009 la laurea breve nel corso di Cinema-Musica-Teatro all’Università di Pisa. Qui coltiva la sua passione per la regia e segue parallelamente la sua principale ambizione di diventare attrice frequentando laboratori di recitazione cinematografica. Comincia girando vari cortometraggi, ad oggi sono più di venti, e svariati video interpretando quasi sempre ruoli da protagonista. Allo stesso tempo studia danza moderna e si mette poi sulla strada dell’hip hop. Sognando di combattere a fianco delle proprie eroine Alessandra si avvicina anche alle arti marziali confrontandosi con la spada nella scherma medievale. Nel frattempo prende confidenza anche con la tv, facendo talvolta l’inviata per alcuni canali locali e SKY, conduzioni televisive e spot. Non perde l’occasione di farsi conoscere tentando la strada attraverso la moda facendo sfilate locali, servizi fotografici e vincendo alcune fasce nei concorsi di bellezza. Dopo alcune apparizioni e piccoli ruoli nelle produzioni più importanti, come nei film L'Uomo Privato, Io ti Assolvo, Eaters, The Witch, Una Vita da Sogno, The China Story... dal 2010 si presentano finalmente le occasioni per girare i suoi primi film lungometraggi da protagonista e coprotagonista nelle produzioni indipendenti: attrice vamp in Lavati Ovidio, militare in VirtualZone, ballerina in Una Ragione per Combattere, attualmente in vendita in tutta Italia. Quest'ultimo è stato presentato come film di interesse culturale alla Camera dei Deputati a Montecitorio, insieme al trailer di Asphyxia. Asphyxia è il mediometraggio opera prima di Alessandra da regista e coprotagonista, è appena stato selezionato dal Festival di Cannes 2016 nella sezione dello Short Film Corner. La proiezione si è tenuta il 20 Maggio e Alessandra è stata sul red Carpet per la cerimonia di chiusura!

20160522 180851

 

tutte le informazioni sono disponibili su www.alessandrangeli.altervista.org

Nei prossimi giorni intervisteremo la protagonista di questo successo Alessandra Angeli, la cui vittoria non è stata celebrata come meritava in un nostro articolo precedente.

IMG 2540 2

 

La dichiarazione del regista che parla della realizzazione del film e del progetto a lungo termine

"L’imminente apocalisse causata dall’inquinamento è un tema molto importante in questo momento storico. In un mondo dove l’ecosistema è considerato un business e l’ecologia un hobby, abbiamo lasciato che la terra si ammalasse. Dall’avvento dell’industrializzazione l’inquinamento sta cambiando le condizioni climatiche dell’atmosfera, moltiplicando i suoi effetti nella terra, nell’acqua, nell’aria. La crosta terrestre sta soffrendo e in “Asphyxia” reagisce togliendoci la linfa vitale: l’ossigeno.

Volevo combinare un’idea forte, originale, che non si fosse ancora vista in nessun film, insieme al mio genere preferito, quello fantascientifico-catastrofico. Il genere fa pensare a un’impresa impraticabile per una troupe indipendente. L’idea mi è venuta guardando un video di sensibilizzazione verso l’ambiente: l’inquinamento è aggravato dalle deforestazioni e dalle ingenti emissioni di CO2 che ogni anno immettiamo nell’aria.

Così ho combinato il mio genere preferito con un tema a me molto a cuore, quello dell’ambiente, e con un’idea catastrofica praticamente invisibile e, se non verosimile o futuristica, già attuale: quella dell’inquinamento dell’aria. Ho portato alle estreme conseguenze quello che potrebbe succedere se continuassimo ad ignorare i vari accadimenti devastanti causati dall’inquinamento, sentori che ci avvisano già tutti i giorni da tutte le parti del mondo e che ci danno preoccupanti previsioni sul futuro, il tutto collocato in un’atmosfera post-apocalittica.
Il problema era già noto negli ultimi due secoli agli scienziati. Ora, forse non ancora troppo tardi, la questione è diventata argomento sempre più rilevante tra i governi e lentamente sta influenzando anche la nostra sensibilità nella vita quotidiana.
L’obiettivo è quello di colpire la sensibilità dello spettatore, non con i soliti documentari, ma con un film d’azione fantascientifico, che intrattiene il pubblico e che allo stesso tempo lo fa riflettere con riferimenti ad avvenimenti realmente accaduti.

L’obbiettivo è quello di realizzare un film lungometraggio su questo tema, oltre al mediometraggio già esistente, e quello di girare un film per ogni elemento.
Aria ("Asphyxia"), Acqua (“Abyss”), Terra, Fuoco, e Il Quinto Elemento, sono i cinque elementi su cui la saga si basa, “La Saga degli Elementi”, o la serie tv, il tutto calato nel tema dell'inquinamento".

Locandina ASPHYXIA LOGHI weebly

Ultimo aggiornamento Sabato 03 Giugno 2017 16:02
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

Google +1 Button


Chi è online

 4534 visitatori online

Acquisto spazio pubblicitario

Inviaci il tuo articolo

 Clicca qui, inviaci il tuo articolo e lo vedrai
 pubblicato sul nostro sito.

NEW YORK FASHION WEEK 2017

Fancy Talks, Viola VIVI

Music Credit: Jasper Sawyer

Viola Vivi wins Stevie® Awards

Zam Guida TV

Guida Tv

Programmi tv

Risultati Calcio

Risultati Calcio

Annunci di LAVORO

Annunci di lavoro

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...