Contenuto Principale
Il 4 dicembre a Brescia, Alex “Pinturicchio” Del Piero PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 29 Novembre 2017 12:53

Tags: Alessandro Del Piero

3alex

Sarà Alessandro Pinturicchio Del Piero, l’ospite d’onore della terza e ultima giornata del ciclo PassionE’ Impresa, ideato e organizzato da SAEF e che ha portato sul palco dell’auditorium di Camera di Commercio a Brescia, nelle scorse settimane l’etoilè Eleonora Abbagnato e il grande imprenditore Francesco Micheli.

Lunedì 4 dicembre, con inizio alle ore 17.30, sarà proprio uno dei calciatori italiani più famosi nel mondo, ad intervenire, sollecitato dal critico d’arte Davide Dotti, sul tema “di virtù e bellezza” attorno al quale si è sviluppato l’intero ciclo di eventi. Il pomeriggio sarà particolarmente ricco, anche per la presenza di alcuni noti imprenditori bresciani. Un siparietto, infatti, vedrà la presenza anche di Gianni Peroni, fondatore del colosso del lusso G&B, partito dalla “sua” Flero con un piccolo negozio di abbigliamento e divenuto oggi uno dei brand più importanti al mondo del settore, con diramazioni mondiali grazie al commercio on line, ma anche grazie alla realizzazione di punti vendita nelle più importanti città italiane (vere e proprie “perle” dove l’acquisto diventa un’esperienza). Non solo. Ha assicurato la sua presenza anche Giuseppe Pasini, presidente del gruppo Feralpi, nella triplice veste di presidente dell’associazione industriale bresciana, della squadra professionistica di calcio “Feralpi Salò” e di imprenditore di successo (oltre alla lavorazione dell’acciaio, si pensi anche all’esperienza di “Calvisius”, il caviale prodotto in allevamenti che riutilizzano le acque ripulite delle acciaierie, vera e propria eccellenza italiana nel mondo, sia come prodotto che come modello di sostenibilità imprenditoriale. Poi le luci si accenderanno sul celebre calciatore, per la prima volta impegnato in un momento formativo e motivazionale rivolto al mondo dell’impresa, modello ed emblema del volto “bello” del calcio: un professionista impeccabile, un giocatore geniale e creativo, mai sopra le righe, sempre rispettoso dei ruoli e – forse anche per questo – amato trasversalmente alle fedi calcistiche.
Alex Del Piero, nella sua lunga carriera, ha vinto tutto ciò che poteva: ha alzato dalla Champions League, alla Coppa del Mondo con la nazionale italiana (indimenticabile il suo gol in semifinale che “distrusse” le ambizioni tedesche), dal mondiale per club agli scudetti con la sua Juventus, la quadra dove ha giocato per gran parte della sua carriera, accompagnandola anche in serie B, da vero capitano. Indimenticabile il suo addio alla “Signora” del calcio mondiale: il 13 maggio 2012, allo Juventus Stadium, segnò all’Atalanta il suo ultimo gol con la maglia bianconera, nell’ultima partita in cui la indossò. Quando l’allenatore lo sostituì per la passerella finale, tutto lo stadio, per quasi mezz’ora, in piedi e con le lacrime agli occhi gli tributò assordanti applausi. La sua è una storia “bella” a prescindere, ma è anche una storia di grande passione, di sacrificio, di talento, di forza… la sua è una storia che, molto più di altre, lo accomuna al mondo dell’impresa. Anche perché il pubblico sarà composto in gran parte da manager, imprenditori e liberi professionisti (la sala sarà praticamente SOLD OUT). A chiudere il ciclo di incontri sarà l’amministratore delegato di SAEF, Paolo Carnazzi: “Andiamo verso la conclusione di un’esperienza emozionante e costruttiva per centinaia di persone, oltre 1200 in tre pomeriggi. Da questa esperienza usciamo rafforzando quella che è ormai una consapevolezza: la contaminazione fra culture è alla base del moderno modo di fare impresa. Incontrare altri modi e scoprirne i segreti è l’asso nella manica delle imprese vincenti di oggi e di domani”. Maggior informazioni sull’evento (la partecipazione è a pagamento) si possono reperire su www.saef.it. Carnazzi illustrerà anche, in virtù del collegamento con il mondo della bellezza, l’iniziativa con cui SAEF, utilizzando l’ART BONUS, ha finanziato la ripulitura e il restauro di uno dei dipinti più noti di Brescia: la veduta di Piazza Loggia a Brescia sotto la neve (Angelo Inganni, 1879), che stava nell’ufficio del Sindaco in Palazzo Loggia e che, prima di tornarvi, sarà uno dei pezzi forti della mostra sull’800 e 900, che Davide Dotti inaugurerà a meta gennaio nel suggestivo scenario di Palazzo Martinengo.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

Google +1 Button


Chi è online

 6476 visitatori online

Acquisto spazio pubblicitario

Inviaci il tuo articolo

 Clicca qui, inviaci il tuo articolo e lo vedrai
 pubblicato sul nostro sito.

Videogallery Volley

Zam Guida TV

Guida Tv

Programmi tv

Risultati Calcio

Risultati Calcio

Annunci di LAVORO

Annunci di lavoro

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...