Contenuto Principale
OGGI Lunedì 31 Marzo -- CISAL FPC Calabria: Analisi, riflessioni e proposte di rilancio del Pubblico Impiego PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 31 Marzo 2014 08:38

Si svolgerà oggi, lunedì 31 marzo -- presso la sede Cisal di Lamezia Terme, sita in piazza d’Armi -- con inizio alle ore 12,00, una breve conferenza stampa alla quale saranno presenti dirigenti e Responsabili Nazionali del Dipartimento Ministeri, Comparto Sicurezza e Presidenza Consiglio dei Ministri, tra cui il Segretario Nazionale Fabio Schiavone e il vice Segretario Generale, Raffaele Pinto e -- a testimoniare ulteriormente l’importanza di un progetto che vuol partire proprio dalla Calabria --, il Segretario Generale, Paola Saraceni.

Argomento clou del confronto con gli organi dell’informazione, La Pubblica Amministrazione oggi e le ipotesi di riforma annunciate dal Governo Renzi, nonché le ripercussioni di tali modifiche sul pubblico impiego da tempo sotto i riflettori ed oggetto di una campagna mediatica diffamatoria.

Da alcuni anni, infatti, dall’avvento di Brunetta in qualità di ministro della Funzione Pubblica in poi, l’intero pubblico impiego è stato considerato quasi come l’origine e causa principale, quando non unica, di tutti i mali dell’economia italiana.

Successivamente, nel pomeriggio, con inizio alle ore 16,30, presso l’Hotel “il Cridda” di Falerna (Cz),si terrà un importante riunione del direttivo regionale Calabria di Cisal FPC., a cui saranno presenti anche i suindicati vertici nazionali, nel corso del quale si analizzeranno dette ipotesi di riforma di tutto l’apparato statale annunciate dall’attuale governo. Dalla riflessione e confronto che ne seguirà, si trarranno delle conclusioni costituenti le proposte di rilancio del pubblico impiego che - CISAL ribadisce ancora una volta con forza – deve essere considerato risorsa che con le proprie elevate competenze fornisce importanti servizi a tutti i cittadini e non inutile zavorra che impedisce la ripartenza dell’economia del Paese.

Com’ è noto a tutti, infatti, sin dal momento del suo insediamento, il governo Renzi ha annunciato un importante piano di riforme politico-istituzionali per consentire all’Italia un cambio di marcia, un’inversione di rotta ed una ripresa economica e sociale.

Tante sono le ipotesi ed i progetti al vaglio dell’attuale governo, alcune più credibili e altre alquanto bizzarre e fantasiose.

Tra queste, una certamente oggi all’attenzione dei presenti, sarà l’ipotizzato “ricambio generazionale” nel pubblici impiego da attuare mediante facilitazione e “incentivazione dei prepensionamenti” e il ricorso a una “ sana mobilità obbligatoria”

Ma, se è vero, com’è vero, che qualcosa di concreto ed innovativo vada realizzata per rinnovare, rimodernare e rendere al passo coi tempi la pubblica amministrazione, molti sono invece i dubbi sul come quali sia più opportuno e come attuare detti cambiamenti.

Il problema di cui già tanto si dibatte e su cui ancora si deve - con serietà e senza vecchie logiche di tutela delle posizioni precostituite – discutere è, però, sul come. Su quali passi compiere per raggiungere questo tanto agognato obiettivo. Soprattutto, rimane da vedere a scapito e a vantaggio di chi.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

Google +1 Button


Chi è online

 2293 visitatori online

Acquisto spazio pubblicitario

Inviaci il tuo articolo

 Clicca qui, inviaci il tuo articolo e lo vedrai
 pubblicato sul nostro sito.

Videogallery Volley

Zam Guida TV

Guida Tv

Programmi tv

Risultati Calcio

Risultati Calcio

Annunci di LAVORO

Annunci di lavoro

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...