Contenuto Principale
WOC2017: HUBMANN E ALM CAMPIONI SPRINT PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 01 Luglio 2017 20:57

Amici dell'Orienteering buongiorno. Oggi siamo a Tartu per seguire la finale Sprint di Corsa Orientamento. La prova partirà tra circa 50 minuti con le donne dove l'Italia schiera Carlotta Scalet. Più tardi tocca agli uomini dove avremo invece Riccardo Scalet. Ieri si sono qualificati i migliori 15 di ogni categoria e tutti i big del movimeto internazionale hanno portato a casa la qualificazione. Oggi non vi è una finale B quindi per gli eliminati un allenamento per tenere il fisico su di giri.

Gli azzurri alloggiano a 30 km da Tartu, in una casetta scelta come punto di riferimento nella campagna estone. Un ritiro in totale tranquillità per recuperare al meglio dalle tensioni agonistiche.

Alle 12:00 italiane, che corrispondono alle 13:00 dell'Estionia, il CT Daniele Pagliari e i fratelli Carlotta e Riccardo Scalet sono partiti per Tartu dove si tiene la finale Sprint. Il coach che sarà in quarantena non potrà essere raggiunto nemmeno telefonicamente.

Carlotta Scalet parte alle 15:02 locali metre Riccardo Scalet 16:09.

Sull'emittente locale che si chiama ETV2 la prova viene trasmessa in diretta dalle 14:30 e fino alle 17:00.   

Ne approfittiamo per raccogliere una piccola riflessione di uno dei nostri giovani.

"Tra poco anche noi partiremo alla volta delle gare con un'auto presa a noleggio - racconta Mattia Debertolis- Per me è una bella emozione". Con Debertolis c'è anche il tempo per analizzare la prova di ieri.

"La febbre alta dei giorni scorsi si è fatta sentire. Non sapevo come sarei andato e non conoscevo il livello del recupero del mio fisico. Il risultato è stato non buono ma quello che conta in questo caso è l'esperienza ad un evento di livello Mondiale. Credo tornerà utile in futuro." 

Ne approfittiamo per chiedere uno spaccato della realtà azzurra. "Riccardo e Carlotta hanno cercato di riposare al meglio questa mattina, gli altri invece hanno fatto una corsetta. Se sarà possibile proverò a cimentarmi sul percorso della Sprint ma fino alle 18:00 c'è embargo".

14:02 partita Carlotta Scalet

14:10 Carlotta Scalet è in gara da 8 minuti e occupa per ora la 10^ posizione, rispetto al precedente rilevamento ne ha recuperate 3.

14:18 Dopo 16':30" Carlotta Scalet chiude la sua prova in 11^ posizione provvisoria. La regia estone nega all'azzurra la soddisfazione dell'inquadratura all'arrivo e sposta l'immagine sulla finlandese in gara. Peccato.

14:38 La lotta per l'oro sembra essere una questione tra Maja Alm e Galina Vinogradova 

14:43 viene ufficializzato il successo di Maja Alm che scoppia a piangere dalla gioia.

L'ordine d'arrivo è:
1 Maja Alm DEN 15:25:00
2 Natalia Gemperle RUS 15:15:00
3 Galina Vinogradova RUS 15:26:00
 

Viene così ufficializzato anche il 31° posto della nostra Carlotta Scalet che accusa un distacco di 2':35".

14:52: Non vi è nemmeno il tempo di veder le atlete scendere dal podio della flower ceremony che parte la prova maschile.

15:00 Da 4' è in gara anche l'austriaco Robert Merl, marito di Carlotta Scalet

15:02: Parte Riccardo Scalet ed anche in questo caso la regia estone ignora l'azzurro al cancelletto di partenza. Una doppia coincidenza spiacevole per gli azzurri. Peccato.

15:14: Al via anche il norvegese Osterboo che abbiamo visto in gara anche al MOV di Venezia in passato. Forse non è più quello di un tempo ma lo scandinavo va tenuto sotto controllo.

15:18 Riccardo Scalet chiude la sua prova in 15:36", in 9^ posizione parziale a  +00:47.4 dal leader temporaneo

15:30 Martin Hubmann fa registrare il 6° posto parziale. Anche lui è un atleta che abbiamo visto spesso in Italia. Al momento al comando della graduatoria parziale vi è il ceco Vojtech Kral.

15:40 Sono in gara tutti i big: Matthias Kyburz, Jonas Leandersson, Daniel Hubmann.

15:43 Mentre ci prepariamo a vivere il finale alcune goccia di pioggia hanno ripreso a scendere e il giubbino è d'obbligo.

15:45 allo split time numero 2 Daniel Hubmann è in testa davanti a Leandersson.

Leandersson non riesce a battere Frederic Tranchand

15:50 Daniel Hubmann mette tutti d'accordo e balza al comando

15:57 viene ufficializzato il titolo per Daniel Hubmann per la 7^ volta campione del mondo.

16:00 flower ceremony con Frederic Tranchand argento e Jerkell Lysell bronzo

16:05 Riccardo Scalet è ufficialmente 23° con il tempo di 15:36.9 a +01:06. Cerchiamo ora di raggiungere gli azzurri ed il coach per avere un primo commento a caldo sulla giornata di gara che ha assegnato le prime medaglie di questi WOC.

diretta web a cura di Pietro Illarietti

 
WOC2017: IL COMMENTO DI RICCARDO E CARLOTTA SCALET PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 01 Luglio 2017 20:56

Tags: Daniel Hubmann

Un 23°, a 1':06" dal vincitore Daniel Hubmann, ed un 31° posto, a 2':35" da Maja Alm, sono un risultato di valore assoluto.

 
TRICOLORE: SCALET E POZZEBON SONO CAMPIONI ITALIANI MIDDLE PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Domenica 11 Giugno 2017 15:03

 

ALTOPIANO DELLA VIGOLANA (TN): Riccardo Scalet (33’:56” PWT Italia) e Irene Pozzebon (Pol. Besanese 39’:58”) sono i nuovi campioni italiani di Orienteering sulla Middle Distance. La prova si è svolta oggi, in una fantastica giornata di sole, nell’Altipiano della Vigolana.

La gara femminile ha visto il miglior tempo di Marketa Tesarova (Ori Trieste 38’:00) ma la ceca non era in lizza per il titolo tricolore.

Piazzati di giornata sono al femminile Viola Zagonel (Primiero 40’:37”) e Nicole Scalet (Primiero 40’:56”).

Bellissima prova in M Elite per il giovane Mattia Debertolis (Primiero) che strappa un argento che sa tanto di futuro. Bronzo per Mikhail Mamleev (TOL). A seguire uno dei grandi favoriti di giornata, Roberto Dallavalle(Monte Giner 35’: 55”), Alessio Tenani (Pol Masi 35’:57”), Giacomo Zagonel (Primiero 36’:55”) e Marco Seppi(37’:41” CUS Bologna).

I TITOLI GIOVANILI: Anna Pradel (Primiero) W16, Alessandra Minati (Panda Valsugana) W18, Francesca De Nardis (Masi) W20, Michele Bertelle (Fonzaso) M20, Lukas Patscheider (TOL) M18, Damiano Bettega (GS Pavione) M16.

La sfida Elite maschile ha visto a lungo in testa Mikhail Mamleev  (35’:20”) che è rimasto al vertice per 2h:30’, essendo partito tra i primi.  Il vincitore, Riccardo Scalet, ha avuto un avvio molto forte per guadagnare subito il più possibile. Il trentino sapeva che Dallavalle e Mamleev in salita potevano limargli qualcosa.  Il nuovo campione italiano nella seconda parte è andato molto bene e nel finale è cresciuto. Tre gare in una, come spiegato dallo stesso vincitore. “Ho cercato di prendere sempre i punti dall’alto per non sbagliare. Vincere 2 titoli in 2 giorni è un ottimo risultato. Ora mi concentro sui Mondiali che si svolgono fra 3 settimane in Estonia”.

La vincitrice Elite Irene Pozzebon ha chiuso in lacrime incredula. “Mi alleno molto, facendo tanti sacrifici. Questo risultato è incredibile per me, un’emozione indescrivibile. Dedico questa vittoria a mia nipote che sta per nascere e a mia sorella”. Irene Pozzebon è studentessa a Pavia dove frequenta Dietistica.

Al comando della graduatoria di Coppa Italia c’è invece Maketa Tesarova. “Oggi era la mia gara e sapevo di puntare al primo posto. Questo bosco mi ha esaltata. Era fatto apposta per me, con dislivelli fisici e ottima visibilità”.

Soddisfatto Gino Vivian, organizzatore. “Un grande lavoro premiato dal meteo. Ora possiamo dirlo, è stata una grande gioia vedere tanti amici intervenire all’evento per cui lavoriamo da tanto tempo”.

La FISO era oggi rappresentata da Tiziano Zanetello, Presidente Federale, che domani sarà a Roma allo Stadio dei Marmi con i rappresentanti dello sport italiani. Zanetello e Christine Kirchlechner saranno, infatti, ricevuti dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

 

Pietro Illarietti

Ultimo aggiornamento Domenica 11 Giugno 2017 15:04
 
SCALET, ILTRICOLORE E'DI CASA PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 10 Giugno 2017 21:26

 

(La gioia di Riccardo e Carlotta Scalet, entrambi della Valle di Primiero ma tesserati per team differenti @photo Mosna).

VIGOLO (TN): La vittoria è una questione di famiglia e a Vigolo-Vattaro, borgo nell’atopiano della Vigolana. I trentini Riccardo Scalet (13’:46” Park World Tour Italy) e Carlotta ScaleT (13’:14”S.Club Merano) si sono laureati campioni italiani Sprint nella categoria Elite.

Alle loro spalle Eleonora Donadini (Pol Besanese 14’:02) e Marketa Tesarova (Ori Trieste 14’:17”) che non competeva per il titolo, quarta, ma terza delle italiane, Viola Zagonel.

Tra i maschi il battutto è Andrea Seppi (Erebus Vicenza 14’:20”) e bronzo ad Alessio Tenani (14’:40”).

Nelle categorie giovanili W19-20 Francesca De Nardis (Pol. Masi) ha battuto Alice Selem (Ori Galilei) e Jessica Lucchetta (Tarzo). Scendendo di età, W16, vittoria a Anna Pradel (Primiero) su Rachele Gaio(Primiero) e Vera Chiusole (SC Merano).

Al maschile M19-20 titolo a Samuele Tait (Gronlait) davanti ad Andrea Melioli (Interflumina) e Fabio Brunet(Primiero). In M15-16 oro a Damiano Bettega (Pavione) su Pietro Palumbo (Crea Rossa) e Alberto Bazan(Treviso).

Tocca ai vincitori raccontare la loro gara. 

Riccardo Scalet: "Una bella soddisfazione per questo titolo che è il mio primo nella categoria Sprint in Elite. Sono partito piuttosto forte, guadagnando subito del margine. Poi nel finale le gambe non erano più brillanti. Non avendo però commesso errori ho mantenuto un buon margine di vantaggio che mi ha regalato il titolo italiano". Domani la Middle. "Certamente penso anche a domani, dove ci saranno altri avversari molto agguerriti, ma credo di essere pronto".

Andrea Seppi. "Non posso recriminare nulla. Soddisfatto per avere fatto il massimo di quello che era nelle mie possibilità". Il triestino nei mesi scorsi ha sofferto per un infortunio alle costole. "Non cerco scuse, non mi piace. Anche se devo ammettere che è vero, non sono al massimo".

Alessio Tenani. "Come sapete avevo dichiarato che puntavo al risultato. Ho capito di aver disputato una buona prova quando Scalet non è riuscito a raggiungermi. Lui partiva un minuto dietro a me. Sono partito piuttosto regolare ed ho mantenuto la mia andatura senza perdere, in pratica la mia seconda parte di gara è stata in linea con chi ha fatto meglio". 

Carlotta Scalet: "Come sapete torno poco in Italia (vive a Graz in Austria), ma quando posso vengo volentieri. Vincere è bellissimo. Vincere in contemporanea con mio fratello è speciale. Nella categoria Elite non era mai successo. La prova? Molto dura, ricca di salite".

Eleonora Donadini, vera e propria sorpresa di giornata, perchè gareggiava con un tutore al braccio in seguito ad una frattura. "Un risultato ottimo. Certo il divario, 40" è elevato, ma non credo potessi pretendere di più da me stessa. In questo periodo ho dovuto osservare 10 giorni di riposo e poi riprendere gradualmente con gli allenamenti. Devo dire che sono molto veloce del punto di vista atletico e la gara rapida di Vigola Vattaro mi ha favorita. Sto lavorando molto per crescere, soprattutto approfittando della vicinanza (è di Val Morea vicino a Como) con la Svizzera, dove mi alleno spesso con un team ticinese".

Marketa Tesarova: "L'Italia è una sorpresa continua, ogni volta qui da voi posso visitare posti fantastici. Rispetto alla Repubblica Ceca avete centri storici affascinanti e tecnici. La mia specialtià è il bosco, aspettatemi domani".

La gioia degli organizzatori dell'Oripergine è nelle parole di Gino Vivian. "Che dire, tutto è andato bene. Forse solo il caldo estivo ci ha colto impreparati. Per il resto il team ha girato a meraviglia, e i quasi 800 concorrenti hanno goduto di una grande giornata di sport".

Sulla stessa linea il Presidente Consorzio Turistico Vigolana, Daniele Corsini. "Una vera giornata di sano sport. Per noi è stato un evento dal grandissimo valore turistico e culturale. Il nostro territorio, posizionato tra la città ed il lago, ha accolto con vivo interesse i Campionati Italiani".

Presenti a Vigolo Vattaro anche il Sindaco, David Perazzoli, l'assessore allo sport, i rappresentanti della Forze dell'Ordine, gli alpini e le Pro Loco. La FISO era rappresentata da Giuseppe Simoni e Janos Manarin

La gara è stata tracciata in modo egregio da Simone Grassi che negli anni ha maturato una grandissima esperienza nelle prove urbane.

Domani ci si sposta nel bosco di Sabbionare di Vigolo Vattaro per la Middle dove è atteso anche il Presidente Fiso, Tiziano Zanetello.

Dall'Altipiano della Vigolana, Pietro Illarietti

 
World Oienteering Day PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 22 Maggio 2017 07:28

Mercoledì 24 maggio, in 1693 località diverse sparse in tutto il mondo, si svolgeranno contemporaneamente Manifestazioni dni Orienteering.

 
L'ORIENTEERING INTERNAZIONALE TORNA AD ASIAGO PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 17 Maggio 2017 23:54

Ancora una settimana e poi, dal 19 al 21 maggio, centinaia di orientisti italiani e internazionali torneranno ad animare l’Altopiano di Asiago 7 Comuni, a tre anni di distanza dai Campionati Mondiali Assoluti WOC2014.

 
LATINUM CERTAMEN: PRONTI AD UN GRANDE EVENTO INTERNAZIONALE PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 17 Maggio 2017 23:53

Tutto pronto in Veneto per le gare del Latinum Certamen che assegnano il Trofeo ai paesi dell'area latina in gara.

 
MIUR: PRESENTATI OGGI A ROMA GLI ISF PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 14 Aprile 2017 07:37

ROMA: Si disputeranno a Palermo, dal 22 al 28 aprile prossimi, i Mondiali di Orienteering, giunti alla loro 16esima edizione. Il capoluogo siciliano è la terza città italiana a ospitare le gare internazionali di orientamento.

A presentare l’iniziativa, presso il Palazzo dell’Istruzione, sono stati questa mattina la Ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli, il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando, la Direttrice dell’USR Sicilia Maria Luisa Altomonte, il Segretario della Fiso (Federazione italiana sport orientamento) Andrea Rinaldi, Andrea Delpin membro del Comitato organizzatore dei Mondiali di Orienteering e la neuroscienziata Adele Diamond, docente di Neuroscienze cognitive dello sviluppo presso la British Columbia University di Vancouver (Canada).

La FISO era rappresentata anche da Stefano Mappa, responsabile Commissione Marketing e Comunicazione.

Ai Mondiali parteciperanno  800 tra atlete e atleti provenienti da 27 Paesi, raggruppati in 146 squadre. Per ciascuna Nazione è stato nominato un capo delegazione. Sono 146 anche le e gli insegnanti che accompagneranno le squadre, coadiuvati da 100 volontari. Le gare si disputeranno nel centro storico di Palermo e nel Bosco della Ficuzza.

“L’Orienteering è uno sport molto adatto alle scuole perché riunisce in sé diverse importanti caratteristiche per lo sviluppo delle nostre ragazze e dei nostri ragazzi – ha sottolineato la Ministra Valeria Fedeli - Si pratica all’aria aperta, spesso immersi natura; richiede l’impiego di facoltà sia fisiche che intellettive; spinge le atlete e gli atleti a risolvere i problemi in poco tempo, adottando sempre le soluzioni più efficaci per raggiungere l’obiettivo di terminare la gara nel minor tempo possibile. Ma, diversamente dagli sport in cui è la velocità a premiare, nell’Orienteering i migliori risultati si ottengono mixando con attenzione e competenza le energie fisiche e le facoltà mentali. Nel caso delle competizioni a squadre, poi, si aggiunge la capacità di lavorare in gruppo, mettendo al servizio di tutti le proprie qualità migliori.

Mi fa ancora più piacere presentare questa edizione dei Mondiali perché è stata scelta Palermo come sede. Disputare le gare in una cornice meravigliosa come quella siciliana sarà un ulteriore elemento di arricchimento per le atlete e gli atleti, le loro accompagnatrici e i loro accompagnatori e il pubblico che assisterà alle gare”.

“L’Orienteering è la più scolastica delle attività sportive – ha ribadito il sindaco di Palermo Leoluca Orlando – che aiuta a far crescere autostima delle ragazze e dei ragazzi, stimolando non solo le loro capacità fisiche ma anche quelle intellettive, incoraggiandoli a trovare soluzioni rapide ed efficaci per il raggiungimento del risultato. I luoghi in cui si svolgeranno le gare sono bellissimi, importanti sia dal punto di vista paesaggistico che storico. Le gare di questa edizione – ha annunciato – saranno dedicate a Peppino Impastato”.

Inserito tra i 34 sport scolastici riconosciuti dalla International School Sport Federation (ISF), l’Orienteering consta di 4 discipline: corsa, sci, mountain bike e trail-o (aperto ai paralimpici). Chi partecipa ad una prova di Orientamento, utilizza una carta topografica realizzata appositamente per questo Sport, con segni convenzionali unificati in tutto il mondo. Si gareggia individualmente o in squadra, transitando da diversi punti di controllo posti sul territorio, raggiunti i quali ci si registra. Vince chi completa il percorso nel minor tempo possibile grazie alla capacità di orientarsi più rapidamente e fare le scelte di percorso migliori.

Questo invece l'intervento del Segretario Generale, Andrea Rinaldi: "Il Mondiale di Orientamento rappresenta una sfida di grande spessore  raccolta dalla Federazione con grande entusiasmo. L'Orienteering è presente già nella scuola con l'accordo con i Licei Scientifici. Questo conferma una realtà che da sempre funziona, sopratutto alla luce dei grandi numeri espressi".

Il Segretario ha aggiunto: "L'impegno della Fiso è stato accolto con grande entusiasmo. Si tratta di una grande opportunità anche per il territorio che vorrebbe sviluppare la componente agonistica. Al momento l'attività scolastica, portata avanti dalla delegazione regionale, è tra quelle più attive d'Italia. Voglio infine ringraziare in modo particolare Maria Silvia Viti, membro IOF per l'Italia".

p.i.

 
#MARCHEITALIANCUP: LE EMOZIONI BY ICARUS PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 14 Aprile 2017 07:36
 
Un pizzico di azzurro e molto rossocrociato nella Pasquetta a Fontanigorda (GE) PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 13 Aprile 2017 14:18

Dopo alcuni anni torna l’Orienteering di rango nel meraviglioso Bosco delle Fate di Fontanigorda nell’Alta Val Trebbia ligure; l’occasione sarà data dal Campionato Ligure Middle Distance per l’occasione arricchito da una nutrita rappresentanza di atleti ticinesi, che soggiorneranno in valle circa una settimana per allenamenti specifici.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 23
Ricerca / Colonna destra

Google +1 Button


Chi è online

 2978 visitatori online

Acquisto spazio pubblicitario

Inviaci il tuo articolo

 Clicca qui, inviaci il tuo articolo e lo vedrai
 pubblicato sul nostro sito.

NEW YORK FASHION WEEK 2017

Fancy Talks, Viola VIVI

Music Credit: Jasper Sawyer

Viola Vivi wins Stevie® Awards

Videogallery Volley

Zam Guida TV

Guida Tv

Programmi tv

Risultati Calcio

Risultati Calcio

Annunci di LAVORO

Annunci di lavoro

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...