Contenuto Principale
World Oienteering Day PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 22 Maggio 2017 07:28

Mercoledì 24 maggio, in 1693 località diverse sparse in tutto il mondo, si svolgeranno contemporaneamente Manifestazioni dni Orienteering.

 
L'ORIENTEERING INTERNAZIONALE TORNA AD ASIAGO PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 17 Maggio 2017 23:54

Ancora una settimana e poi, dal 19 al 21 maggio, centinaia di orientisti italiani e internazionali torneranno ad animare l’Altopiano di Asiago 7 Comuni, a tre anni di distanza dai Campionati Mondiali Assoluti WOC2014.

 
LATINUM CERTAMEN: PRONTI AD UN GRANDE EVENTO INTERNAZIONALE PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 17 Maggio 2017 23:53

Tutto pronto in Veneto per le gare del Latinum Certamen che assegnano il Trofeo ai paesi dell'area latina in gara.

 
MIUR: PRESENTATI OGGI A ROMA GLI ISF PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 14 Aprile 2017 07:37

ROMA: Si disputeranno a Palermo, dal 22 al 28 aprile prossimi, i Mondiali di Orienteering, giunti alla loro 16esima edizione. Il capoluogo siciliano è la terza città italiana a ospitare le gare internazionali di orientamento.

A presentare l’iniziativa, presso il Palazzo dell’Istruzione, sono stati questa mattina la Ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli, il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando, la Direttrice dell’USR Sicilia Maria Luisa Altomonte, il Segretario della Fiso (Federazione italiana sport orientamento) Andrea Rinaldi, Andrea Delpin membro del Comitato organizzatore dei Mondiali di Orienteering e la neuroscienziata Adele Diamond, docente di Neuroscienze cognitive dello sviluppo presso la British Columbia University di Vancouver (Canada).

La FISO era rappresentata anche da Stefano Mappa, responsabile Commissione Marketing e Comunicazione.

Ai Mondiali parteciperanno  800 tra atlete e atleti provenienti da 27 Paesi, raggruppati in 146 squadre. Per ciascuna Nazione è stato nominato un capo delegazione. Sono 146 anche le e gli insegnanti che accompagneranno le squadre, coadiuvati da 100 volontari. Le gare si disputeranno nel centro storico di Palermo e nel Bosco della Ficuzza.

“L’Orienteering è uno sport molto adatto alle scuole perché riunisce in sé diverse importanti caratteristiche per lo sviluppo delle nostre ragazze e dei nostri ragazzi – ha sottolineato la Ministra Valeria Fedeli - Si pratica all’aria aperta, spesso immersi natura; richiede l’impiego di facoltà sia fisiche che intellettive; spinge le atlete e gli atleti a risolvere i problemi in poco tempo, adottando sempre le soluzioni più efficaci per raggiungere l’obiettivo di terminare la gara nel minor tempo possibile. Ma, diversamente dagli sport in cui è la velocità a premiare, nell’Orienteering i migliori risultati si ottengono mixando con attenzione e competenza le energie fisiche e le facoltà mentali. Nel caso delle competizioni a squadre, poi, si aggiunge la capacità di lavorare in gruppo, mettendo al servizio di tutti le proprie qualità migliori.

Mi fa ancora più piacere presentare questa edizione dei Mondiali perché è stata scelta Palermo come sede. Disputare le gare in una cornice meravigliosa come quella siciliana sarà un ulteriore elemento di arricchimento per le atlete e gli atleti, le loro accompagnatrici e i loro accompagnatori e il pubblico che assisterà alle gare”.

“L’Orienteering è la più scolastica delle attività sportive – ha ribadito il sindaco di Palermo Leoluca Orlando – che aiuta a far crescere autostima delle ragazze e dei ragazzi, stimolando non solo le loro capacità fisiche ma anche quelle intellettive, incoraggiandoli a trovare soluzioni rapide ed efficaci per il raggiungimento del risultato. I luoghi in cui si svolgeranno le gare sono bellissimi, importanti sia dal punto di vista paesaggistico che storico. Le gare di questa edizione – ha annunciato – saranno dedicate a Peppino Impastato”.

Inserito tra i 34 sport scolastici riconosciuti dalla International School Sport Federation (ISF), l’Orienteering consta di 4 discipline: corsa, sci, mountain bike e trail-o (aperto ai paralimpici). Chi partecipa ad una prova di Orientamento, utilizza una carta topografica realizzata appositamente per questo Sport, con segni convenzionali unificati in tutto il mondo. Si gareggia individualmente o in squadra, transitando da diversi punti di controllo posti sul territorio, raggiunti i quali ci si registra. Vince chi completa il percorso nel minor tempo possibile grazie alla capacità di orientarsi più rapidamente e fare le scelte di percorso migliori.

Questo invece l'intervento del Segretario Generale, Andrea Rinaldi: "Il Mondiale di Orientamento rappresenta una sfida di grande spessore  raccolta dalla Federazione con grande entusiasmo. L'Orienteering è presente già nella scuola con l'accordo con i Licei Scientifici. Questo conferma una realtà che da sempre funziona, sopratutto alla luce dei grandi numeri espressi".

Il Segretario ha aggiunto: "L'impegno della Fiso è stato accolto con grande entusiasmo. Si tratta di una grande opportunità anche per il territorio che vorrebbe sviluppare la componente agonistica. Al momento l'attività scolastica, portata avanti dalla delegazione regionale, è tra quelle più attive d'Italia. Voglio infine ringraziare in modo particolare Maria Silvia Viti, membro IOF per l'Italia".

p.i.

 
#MARCHEITALIANCUP: LE EMOZIONI BY ICARUS PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 14 Aprile 2017 07:36
 
Un pizzico di azzurro e molto rossocrociato nella Pasquetta a Fontanigorda (GE) PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 13 Aprile 2017 14:18

Dopo alcuni anni torna l’Orienteering di rango nel meraviglioso Bosco delle Fate di Fontanigorda nell’Alta Val Trebbia ligure; l’occasione sarà data dal Campionato Ligure Middle Distance per l’occasione arricchito da una nutrita rappresentanza di atleti ticinesi, che soggiorneranno in valle circa una settimana per allenamenti specifici.

 
COPPA ITALIA: A SAN PRIMO DI BELLAGIO VINCONO DALLAVALLE E PEZZATI PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Domenica 09 Aprile 2017 19:21

 

(Roberto Dallavalle in azione. Per il trentino un successo importante a San Primo).

SAN PRIMO (CO): Sotto l'occhio della Madonnina del Ghisallo, il trentino Roberto Dallavalle (1h:26':53" Monte Giner) e la svizzera ticinese Elena Pezzati (Mentrisio 1h:13':37") si sono aggiudicati la 2^ prova di Coppa Italia che si svolta a San Primo di Bellagio, in provincia di Como.

Piazzati di giornata Misha Mamleev (TOL 1h:27':03") su Riccardo Scalet (PWT 1h:29':52"), Kiril Nikolov(Bulgaria 1h 30':40"), Sebastian Inderst (PWT 1h:31':40") e Michele Caraglio (1h:35': 40").

Il podio femminile è stato completato da Marketa Tesarova (Orienteering Trieste 1h:14':15"), Cristina Ivanova (Bulgaria 1h:19':30"). A seguire Irene Pozzebon (Pol. Besanese 1h:20':03") prima delle azzurre, Heike Torggler (S.C. Merano 1h.23':10"). Sesto posto pari merito per Anna Caglio (Besanese) e Viola Zagonel(Primiero 1h:23':31").

Tra i giovani si registrano i successi in M/W 20 di Fabio Brunet (Primiero 1h:07':32") e Jessica Lucchetta(Tarzo 1h:03':38"). In M/W 18 spiccano Julien Schluchter, italosvizzero convocato ai raduni in azzurro, e Serena Raus (Trent-O).

La prova è stata molto combattutta ed ha visto Dallavalle - Mamleev lottare per tutta la gara, il trentino l'ha spuntata per soli 10". Grave errore iniziale per Riccardo Scalet che si è visto raggiungere dal vincitore già al terzo punto di controllo.

"Sono molto felice per questo successo - le parole del trentino - Oggi è andato tutto al meglio in una gara ben organizzata. Una vera Long. Siamo alle prime corse di stagione e non conoscevo ancora il mio livello di forma. Ero consapevole del fatto che se non avessi commesso errori potevo vincere. Non ho sbagliato, come in passato invece era accaduto, ed al terzo punto ho raggiunto Riccardo Scalet. Ora punto ai Campionati Italiani ed alle prove di Coppa del Mondo in Svizzera". Dallavalle si è trovato particolarmente bene sulle pendenze lariane, molto ripide, e non poteva essere altrimenti per un atleta che proviene dalla Val di Sole.

I complimenti al vincitore sono arrivati da Mamleev che ha poi aggiunto. "Mi aspettavo una prova ancora più lunga. Personalmente non ho sbagliato nulla e devo dire che il comportamento dei giovani italiani mi è piaciuto molto. Li sto vedendo crescere bene nel corso di questi anni". 

Sorpresa invece per la vincitrice Elena Pezzati. "Non mi aspettavo di vincere - le parole dell'elvetica - anche se la speranza era quella di ben figurare. Si trattava della mia prima competizione di World Ranking Event e non potevo debuttare in modo migliore". Per Pezzati una lotta molto serrata con Tesarova, atleta della Repubblica Ceca tesserata per un club triestino, che grazie al piazzamento odierno balza al comando della Coppa Italia femminile.

"Personalmente il rammarico di aver commesso errori per 5-6 minuti - il commento della prima azzurra Irene Pozzebon - perchè ci tenevo molto a far bene in questa gara vicino a casa su un terreno che mi piace tantissimo. Non avevo aspettative così importanti di risultato. La vincitrice era di un altro pianeta. Mi spiace invece per la mia avversaria, Lia Patscheider, incappata in una punzonatura errata".

La 2 giorni, ieri a Dervio oggi a San Primo, ha visto l'ottima organizzazione dell'ASD Nirvana Verde guidata da Mario Ruggiero che oggi vestiva anche i panni di tracciatore. 

All'evento erano presenti il Presidente Fiso, Tiziano Zanetello, il Presidente di FISO Lombardia, Marco Della Vedova, il Consigliere Giuseppe Ceresa, che hanno sottolineato il lavoro del sodalizio lombardo in grado di dar vita ad un evento di livello internazionale.

CLASSIFICA UOMINI:

1 Roberto Dallavalle (1h:26':53" Monte Giner)

2 Misha Mamleev (TOL 1h:27':03")  

3 Riccardo Scalet (PWT 1h:29':52") 

4 Kiril Nikolov (Bulgaria 1h 30':40") 

5 Sebastian Inderst (PWT 1h:31':40")  

6 Michele Caraglio (1h:35': 40").

CLASSIFICA DONNE:

Elena Pezzati (Mentrisio 1h:13':37") 

Marketa Tesarova (Orienteering Trieste 1h:14':15") 

Cristina Ivanova (Bulgaria 1h:19':30")

Irene Pozzebon (Pol. Besanese 1h:20':03")

5  Heike Torggler (Merano 1h.23':10")

Anna Caglio (Besanese) e Viola Zagonel (Primiero 1h:23':31").

 

a cura di Pietro Illarietti

 
LA SPRINT DI DERVIO EX AEQUO SEPPI - SCALET. TRA LE DONNE PATSCHEIDER PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Domenica 09 Aprile 2017 19:20

 

(Il podio Elite Maschile ha visto il doppo successo Seppi, ultimo a destra, Scalet, penultimo).

(Marco Dellavedova, a sinistra, ha premiato le Donne Elite).

DERVIO (LC): Un finale intensissimo ha visto vincere 2 atleti a pari merito nella prova Sprint di Orienteering in centro a Dervio e valida come World Ranking Event. Adrea Seppi (Erebus Vicenza) e Riccardo Scalet (PWT) non sono riusciti a far meglio l'uno dell'altro fermando il cronometro a14':34". Decisamente più attardato il bulgaro Kiril Nikolov (15':05"), uno dei favoriti della vigilia,  che ha lasciato fuori dal podio l'azzurro Mattia Debertolis (Primiero 15':14").

Tra le donne torna a sorridere l'altoatesina Lia Patscheider (S.C. Merano 16':20") che ha saputo far meglio di Marketa Tesarova (Or. Trieste 16':35") che già si era messa in grande evidenze alle Marche Italian Cup, 2 settimane fa. Sorpresa di giornata la comasca Eleonora Donadini (Pol. Besanese 16':53")

Tra i giovani si impone in M20 Fabio Brunet (Primiero), in M 16 Damiano Bettega (Pavione), in W 20 Vera Chiusole (Merano) e W16 Alice Maddalena ( Piano di Magadino).

Dalle ricostruzioni cronometriche Andrea Seppi è stato in grado di recuperare negli ultimi 120 metri i 2" di svantaggio che aveva accumulato da Scalet. 

Dopo il traguardo abbiamo approfittato della loro presenza per ascolare dalla voce dei protagonisti il racconto della gara: "La prova è stata per tutto il tempo in equilibrio sul filo dei secondi. Abbiamo corso sempre al limite e questo ci ha portato a commettere dei piccoli errori". La prima parte di gara, su un assolato lungolago, è stata più filante per poi diventare molto più tecnica.  

Tra i 2 vincitori parole di grande fair play: "Ho visto Riccardo crescere molto in questi anni e sta diventando sempre più forte. Ormai è un ottimo atleta anche a livello internazionale. - le parole di Seppi che ha però ricordato - Questa è la mia seconda gara dell'anno (la settimana scorsa ha vinto a Romano di Lombardia in Provincia di Bergamo) e ci sono ancora alcuni automatismi da sistemare. C'è però tutta la stagione per crescere".

Scalet, per contro ha dalla sua una maggior versatilità e domani si ripresenterà per primeggiare pure nella Long di San Primo (Seppi darà forfait). Per lui probabilmente una condizione di forma più avanzata visti i suoi impegni sportivi all'estero e l'esperienza al MOC.

"Domani proverò a far bene - spiega il trentino - anche se fino ad ora in Italia le mie prove lunghe non sono mai state ad alto livello. Non temo il percorso duro predisposto da Mario Ruggiero".

Rammarico invece per Mattia Debertolis. "Peccato che anche questa volta sia rimasto ai piedi del podio".

Raggiante invece Lia Patscheider vincitrice della prova femminile: "Finalmente, ci voleva questo successo. Mancava da quasi 2 anni".  L'altoatesina non ha voluto commettere errori. "Al contrario della Sprint di Urbino, non ho corso al massimo cercando di tenere alta la soglia di attenzione per non commettere errori. Alla fine la tattica ha pagato". 

Sorridente come in poche altre occasioni, la terza classificata, Eleonora Donadini, comasca tesserata per la Polisportiva Besanese. "Questo piazzamento è una sopresa anche per me. E' un grande risultato che arriva dopo un lungo stop. Lo scorso hanno ho perso 6 mesi della stagione per colpa di un infortunio".

Ottimo il lavoro organizzativo dell'ASD Nirvana Verde e di tutto lo staff. 

"Voglio fare i miei ringraziamenti in particolare alla cittadinanza di Dervio che ci ha accolto nel centro del paese. Si aggiunge poi quello per l'amministrazione comunale, gli sponsor e la Pro Loco di Dervio". Presente alla cerimonaia di premiazione il primo cittadino Davide Vassena.

Un'anticipazione sulla competizione di domani: "Avremo una partenza impegnativa con 300 metri di dislivello. Sicuramente una gara così dura da anni non si vedeva in Italia". "Una vera Long - ha aggiunto il Delegato Tecnico Massimo Bianchi - che metterà a dura prova i concorrenti".

Sicuri protagonisti saranno anche Misha Mamleev, oggi non in gara, il piemontese Michele Caraglio, il trentino Roberto Dallavalle. Tra le donne potrebbe essere competitiva pure Christine Kirchlechner ancora alle prese con problemi al ginocchio. 

La gara di San Primo si svolgerà nei pressi del Museo del Ghisallo, il museo del ciclismo fortemente voluto da Fiorenzo Magni e finanziato da Regione Lombardia e dalle aziende lombarde. 

TUTTI I RISULTATI

MEN ELITE:

1 ME 00:14:34 Scalet Riccardo ASD PARK WORLD TOUR ITALIA 00:03:24
1 ME 00:14:34 Seppi Andrea A.S.D. EREBUS ORIENTAMENTO VICENZA 00:03:24
3 ME 00:15:05 Nikolov Kiril Bulgaria National Team 00:03:31
4 ME 00:15:14 Debertolis Mattia U.S. PRIMIERO A.S.D. 00:03:33
5 ME 00:15:18 Tenani Alessio POLISPORTIVA 'G. MASI' 00:03:34
6 ME 00:15:28 Dallavalle Roberto G.S. MONTE GINER A.S.D. 00:03:36

DONNE ELITE:

1 WE 00:16:20 Patscheider Lia SPORTCLUB MERAN A.S.D. 00:04:09
2 WE 00:16:35 Tesa?ová Markéta ORIENTEERING TRIESTE - A.S.D. 00:04:13
3 WE 00:16:53 Donadini Eleonora A.S.D. POLISPORTIVA BESANESE 00:04:17
4 WE 00:16:55 Ivanova Kristina Bulgaria National Team 00:04:18
5 WE 00:16:57 Kirchlechner Christine SPORTCLUB MERAN A.S.D. 00:04:18
6 WE 00:17:00 Zagonel Viola U.S. PRIMIERO A.S.D. 00:04:19

Da Dervio, Pietro Illarietti 

 
#MARCHEITALIANCUP: CARAGLIO E TESAROVA VINCONO LA MIDDLE PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Domenica 26 Marzo 2017 18:50

(Matteo Dini, ultimo a destra, con i migliori atleti Elite della gara Middle).

BOSCO DELLE CESANE (URBINO): L'esperienza di Michele Caraglio (Agorosso BG 33':14") e la forza di Markéta Tesa?ová (Orienteering Trieste 36':01") a Bosco delle Cesane di Urbino dove oggi si è tenuta la prova Middle di Coppa Italia Middle di Orienteering.

Una gara combattuta che ha visto finire sul podio, secondo come ieri, Giacomo Zagonel (Primiero a 42") e Riccardo Scalet (PWT a 58"), ieri primo. Ottima anche la prova del giovane Mattia Debertolis (Primiero) in grado di anticipare un campione come Mikhail Mamleev (Terlano).

Il podio femminile vede l'argento a Heike Torggler (S.C Merano a 1':07") e il bronzo a Irene Pozzebonn (Besanese a 1':20").

Nella categoria giovanile M20 Samuele Tait (Gronlait 32') precede Fabio Brunet (Primiero) Andrea Melioli (Iterflumina). Tra le donne Jessica Lucchetta (Tarzo 40':30") batte Francesca De Nardis (Masi) e Francesca Buffa (Panda).

In M 18 Lukas Patscheider (TOL) vince su Julien Schluchter (Erebus Vicenza) Francesco Magenes (Besanese). Al femminile il podio è per Alice Selem (Galilei) Serena Raus (Trent-O) e Alessandra Minati (Panda). In M16 successi per Ilian Angeli (Folgore) e Vera Chiusole (Merano).

Il vincitore dell'Elite, Michele Caraglio, apre la serie dei commenti. "Ho iniziato la stagione come l'avevo terminata: vincendo. Per me quella odierna è stata quasi una vittoria a sorpresa. Solitamente i miei risultati migliori arrivano dalle Long Distance. Devo dire che nell'ultimo periodo non sono stato al top ma nella settimana precedente all'evento le gambe hanno ripreso ad essere reattive. Nella Sprint di ieri a Urbino l'obiettivo era risparmiare energie preziose. Dal punto di vista tecnico la prima scelta di percorso, in cui ho guadagnato su tutti gli avversari, è stata premiante. In seguito ho accumulato errori per circa un minuto di ritardo che sono stati comunque sufficienti per vincere" Caraglio che non vestirà la maglia azzurra (si è chiamato fuori ricoprendo un ruolo federale) ha già fissato il suo grande obiettivo agonistico 2017: "La vittoria bis in Coppa Italia è sicuramente l'ambizione più grande".

Migliore delle azzurre Heike Torggler, altoatesina. "La vincitrice è stata più forte e quindi non ho rimpianti. Il bosco delle Cesane si è rivelato molto veloce ma anche con alcune opzioni di scelta piuttosto interessanti".

La più soddisfatta pare essere la giovanissima brianzola Irene Pozzebon. "C'erano avversarie molto quotate che sulla carta vedevo come favorite. Il piazzamento sul podio è una gioia particolare. Ieri a Urbino sono andata male e questa mattina al via non sentivo una convinzione forte. La condotta di gara senza grandi errori mi ha premiato". 

Il commento organzzativo spetta a Matteo Dini dell'ASD Picchioverde che ha dimostrato come la società, seppur nata da pochi anni, sia già una solida realtà a livello nazionale. "Il mio ringraziamento - l'affermazione proprio di Dini - va a tutti i partecipanti che hanno affrontato una lunga trasferta per arrivare nelle Marche. Inoltre a tutte le persone, gli Enti e i partner che ci hanno sostenuto. Ci sentiamo pronti per altre importanti prove e spero che presto si possa tornare a gareggiare sui nostri terreni. Abbiamo un grande potenziale e individuato altre aree interessanti per la pratica dell'Orienteering. Appuntamento al 2018". 

La gara odierna è stata tracciata da Rodolfo De Ferrari e si è svolta in una tipica giornata di sole primaverile caratterizzata da vento freddo. All'evento era presente il Presidente Fiso, Tiziano Zanetello ed il Segretario Generale, Andrea Rinaldi.

ELITE MASCHILE: 

1 Michele Caraglio
ASD AGOROSSO
10:57:00 29:29 (1)
+00:00
33:14 (1)
+00:00
2 Giacomo Zagonel
U.S. PRIMIERO A.S.D.
10:59:00 30:11 (2)
+00:42
34:09 (2)
+00:55
3 Riccardo Scalet
ASD PARK WORLD TOUR ITALIA
11:07:00 30:25 (3)
+00:56
34:12 (3)
+00:58
4 Mattia Debertolis
U.S. PRIMIERO A.S.D.
10:53:00 31:18 (4)
+01:49
35:44 (4)
+02:30
5 Mikhail Mamleev
A.S.D. TERLANER ORIENTIERUNGSLAEUFER
11:05:00 32:27 (6)
+02:58
36:24 (5)
+03:10
6 Sebastian Inderst
ASD PARK WORLD TOUR ITALIA
10:55:00 31:54 (5)
+02:25
36:41 (6)
+03:27

ELITE FEMMINILE:

1 Markéta Tesa?ová
ORIENTEERING TRIESTE - A.S.D.
10:46:00 30:11 (1)
+00:00
36:01 (1)
+00:00
2 Heike Torggler
SPORTCLUB MERAN A.S.D.
10:52:00 31:03 (2)
+00:52
37:08 (2)
+01:07
3 Irene Pozzebon
A.S.D. POLISPORTIVA BESANESE
11:00:00 31:21 (3)
+01:10
37:21 (3)
+01:20
4 Viola Zagonel
U.S. PRIMIERO A.S.D.
10:54:00 31:22 (4)
+01:11
38:21 (4)
+02:20
5 Christine Kirchlechner
SPORTCLUB MERAN A.S.D.
11:02:00 32:03 (5)
+01:52
38:49 (5)
+02:48
6 Carmen Minder
OLV Baselland
10:32:00 33:11 (6)
+03:00
39:14 (6)
+03:13

 

da Bosco delle Cesane, Pietro Illarietti

 
A URBINO SCALET E ZAGONEL MATTATORI PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 25 Marzo 2017 21:43

 

(Il podio Elite maschile e femminile di Urbino in Piazza della Repubblica).

URBINO: Nella bellissima cornice del centro storico di Urbino Riccardo Scalet (PWT Italia 15:32") e Viola Zagonel (US Primiero 17':05") si sono aggiudicati la Suunto Sprint Tour che ha aperto la 2 giorni di Orienteering a livello nazionale nelle Marche. Per i 2 trentini un ottimo inizio di stagione davanti ad avversari di grande livello.

Alle spalle di Scalet si piazzano il rivale e amico Giacomo Zagonel (Primiero +29") e l'esperto Mikhail Mamleev (Terlano +1'). Zagonel ha battuto l'altoatesina Lia Patscheider (Terlano 8") e Anna Giovanelli(Orienteering Dolomiti 45").

Raggiante sul traguardo Viola Zagonel, che si è lasciata andare ad un urlo liberatorio. "Una vittoria che arriva dopo 2 anni difficili a livello personale e che mi regala molta gioia. Ho interpretato una buona prova, su un percorso, questo di Urbino, impegnativo e caratterizzato da molti saliscendi e dettagli tecnici". Il risultato è frutto di un buon lavoro invernale per la studentessa di Chimica Industriale. "Mi sono preparata senza assilli. Non voglio pensare alla convocazione in Nazionale o alle altre gare, ma solo a divertirmi con lo sport che amo. Questo è stato il segreto del successo, oltre al fatto di non aver commesso errori".

Radiosa pure Lia Patscheider che ha perso di un soffio. "Credo che Viola abbia meritato questo alloro e le faccio i complimenti. Personalmente ho commesso un errore grave che mi è costato più di 30" e il successo finale. Per me è comunque importante essere tornata ad alti livelli dopo una stagione opaca".

Bronzo ad un'altra giovane, Anna Giovanelli. "Essere sul podio Elite è un ottimo risultato". 

La parola al vincitore, Riccardo Scalet. "Sono reduce dal Mediterranean Orienteering Championship dove mi sono accorto di essere in ottima forma. Anche la mia partenza è stata super (ha sempre avuto il primo intertempo ad ogni rilevamento cronometrico) e poi dovevo gestire al meglio gara". Scalet conferma la sua mentalità di alto livello, volta al miglioramento internazionale. "Sono rammaricato per un errore che mi è costato 20" di ritardo. Devo puntare al massimo e quindi rimanere concentrato per fare meglio".

Giacomo Zagonel: "Per me una prova di buon livello. Vengo da un inverno dove non ho curato molto la parte tecnica, puntando però su allenamenti di qualità per combinare al meglio il tempo da dedicare allo studio. Il risultato è buono anche se la gara non è stata perfetta".

Sorprende, ma fino ad un certo punto, il brozo di Mikhail Mamleev che su un tracciato così duro ha fatto valere le sue doti di resistenza.

Ora gli atleti sono già concentrati sulla gara di domani dove potrebbero vedersi primeggiare, oltre a Mamleev e Scalet, anche altri nomi come Roberto Dallavalle, Sebastian Inderst e Michele Caraglio. Al femminile Viola Zagonel punta decisa al bis, essendo una specialista della Middle. La sua avversaria più temibile potrebbe essere ancora Patscheider, mentre Christine Kirchlecher è sofferente ad un ginocchio e si chiama fuori dai giochi. 

GIOVANI: Tra i giovani della M20 successo di Lukas Patscheider (Terlano) su Samuele Tait (Gronlait) e Andrea Melioli (Interflumina). Tra gli Young maschili vittoria per Damiano Bettega (Pavione), su Francesco Mariani (Orsa Maggiore) e Alberto Bazan (Treviso). 

Tra le donne Junior si è imposta Jessica Lucchetta (Tarzo) su Alice Selem (Galilei) e Serena Raus (Trent-O). Nelle più giovani, le Young la vittoria va a Annamaria Scalzotto (Erebus) su Rachele Gaio e Nicole Riz(Primiero).

Positivo il bilancio di giornata dell'ASD Picchio Verde guidata da Matteo Dini che in 2 anni ha saputo creare una base importante per il movimento marchigiano. "Abbiamo raccolto consensi positivi. L'esordio non poteva essere migliore. Il Comune di Urbino ha fatto il massimo per un evento sportivo nuovo. Domani confermeremo questi numeri, 650 partenti, per la prova nel Bosco delle Cesane che presenta caratteristiche tecniche uniche".

E aggiunge: "Stiamo cercando di fare qualcosa di diverso, con gare molto belle dal punto di vista scenografico, nei centri storici più belli dell'Italia centrale. Grazie ai volontari che ci hanno supportato anche oggi ed alla sinergia positiva avviata da tempo con l'IKPrato di Massimo Bianchi".

Alla cerimonia di premiazione di Piazza della Repubblica è intervenuto il Sindaco di Urbino,  Maurizio Gambini, il Presidente Fiso, Tiziano Zanetello, il segretario generale, Andrea Rinaldi

All'evento hanno partecipato gli studenti delle scuole del territorio che avevano una classifica a loro dedicata. A Urbino erano presenti le telecamere di SKY Sport Icarus per realizzare una sintesi dell'evento. In particolare al centro dell'attenzione di questa puntata saranno Alessio Tenani Irene Pozzebon. 

CLASSIFCA MEN:

1 Riccardo Scalet
ASD PARK WORLD TOUR ITALIA
17:12:00 02:43 (1)
+00:00
14:37 (1)
+00:00
15:32 (1)
+00:00
2 Giacomo Zagonel
U.S. PRIMIERO A.S.D.
17:10:00 02:55 (4)
+00:12
15:03 (2)
+00:26
16:01 (2)
+00:29
3 Mikhail Mamleev
A.S.D. TERLANER ORIENTIERUNGSLAEUFER
17:16:00 03:13 (12)
+00:30
15:35 (3)
+00:58
16:32 (3)
+01:00
4 Mattia Debertolis
U.S. PRIMIERO A.S.D.
17:08:00 02:52 (2)
+00:09
15:54 (4)
+01:17
16:53 (4)
+01:21
5 Sebastian Inderst
ASD PARK WORLD TOUR ITALIA
17:14:00 02:53 (3)
+00:10
15:58 (5)
+01:21
16:59 (5)
+01:27
6 Alessio Tenani
POLISPORTIVA 'G. MASI'
17:15:00 03:10 (9)
+00:27
16:05 (6)
+01:28
17:06 (6)
+01:34

DONNE:

1 Viola Zagonel U.S. PRIMIERO A.S.D. 17:05:00 16:47 (1) +00:00
2 Lia Patscheider SPORTCLUB MERAN A.S.D. 17:16:00 16:55 (2) +00:08
3 Anna Giovanelli ORIENTEERING DOLOMITI 17:04:00 17:32 (3) +00:45
4 Anna Caglio A.S.D. POLISPORTIVA BESANESE 17:11:00 17:37 (4) +00:50
5 Carmen Minder OLV Baselland 16:55:00 17:42 (5) +00:55
6 Christine Kirchlechner SPORTCLUB MERAN A.S.D. 17:14:00 18:02 (6) +01:15

 

da Urbino, Pietro Illarietti

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 22
Ricerca / Colonna destra

Google +1 Button


Chi è online

 2280 visitatori online

Acquisto spazio pubblicitario

Inviaci il tuo articolo

 Clicca qui, inviaci il tuo articolo e lo vedrai
 pubblicato sul nostro sito.

NEW YORK FASHION WEEK 2017

Fancy Talks, Viola VIVI

Music Credit: Jasper Sawyer

Viola Vivi wins Stevie® Awards

Videogallery Volley

Zam Guida TV

Guida Tv

Programmi tv

Risultati Calcio

Risultati Calcio

Annunci di LAVORO

Annunci di lavoro

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...