Home Altro Matthias De Kruijf vince la 46ª Coppa Città di Mori di dama...

Matthias De Kruijf vince la 46ª Coppa Città di Mori di dama internazionale

57
0
Matthias De Kruijf
Podio Assoluto - Coppa Città di Mori

Mori (TN) – Parla olandese la manifestazione internazionale di dama tenutasi a Mori nei giorni 4 e 5 settembre, che vede Matthias De Kruijf aggiudicarsi sia il torneo blitz (a tempo rapido, 5 minuti a giocatore + 3 secondi di ricarica ad ogni mossa) che il torneo a tempo standard (35 minuti a giocatore + 30 secondi di ricarica).

Il trentunenne giocatore olandese Matthias De Kruijf se ne va senza nemmeno una sconfitta e vincendo nettamente entrambi i tornei. Nulla da fare per i tanti maestri italiani presenti, tra di loro Roberto Tovagliaro, recente vincitore dei campionati italiani, che nella gara a tempo standard si piazza secondo, terzo il trevigiano Alessio Scaggiante, da tempo numero uno del ranking nazionale e campione europeo under 26 in carica. A seguire l’ex-campione italiano Daniele Macali di Latina ed il senegalese Aboubacar Sadikh Diop, già vincitore in passato della Coppa Città di Mori. Il moriano Diego Tranquillini, un po’ a sorpresa, è il primo dei trentini piazzandosi all’ottavo posto, Moreno Manzana è 9°. “Solo” 14° il campione regionale Riccardo Agosti che nell’ultima partita, con il tempo di riflessione agli sgoccioli, sciupa una posizione finale di pari contro Tovagliaro, non avvedendosi di una combinazione vincente a vantaggio del campione savonese. Il pareggio l’avrebbe portato al 6° posto. Da segnalare il 13° posto di Matos Cabral de Brito ed il 16° di Walter Celani tra gli altri maestri in forza all’ASD Dama Mori.

Anche nel torneo blitz la musica non è stata molto diversa con l’olandese Matthias De Kruijf che ha regolato con facilità gli avversari. 2° si è classificato il maestro Roberto Di Giacomo di Latina, un altro 3° posto per Alessio Scaggiante ed ancora 4° Daniele Macali. 6° posto per il moriano Moreno Manzana, 12° Riccardo Agosti che precede una lunga lista di giocatori del club di Mori: Matos Cabral de Brito, Walter Celani, Renato Spoladore e Diego Tranquillini.

26 i partecipanti della gara blitz del sabato mattina, 34 al torneo più importante che si svolgeva su due giorni. Un buon numero di partecipanti se pensiamo soprattutto al periodo ancora pieno di restrizioni con i giocatori che sono obbligati a giocare muniti di mascherina e visiera trasparente, in aggiunta al Greenpass, ormai obbligatorio in sempre più luoghi. Notevole anche la presenza di giocatori di giovane età (anche sotto i 18 anni) che fa ben sperare per il futuro della dama in Italia. Tra di essi anche due ragazze che guidano la classifica “donne” della gara, rispettivamente Sofia Pandolfo di Treviso e Giorgia Senesi di Latina, terza Rosa Aglioti, anch’essa di Latina.

La gara, giunta alla 46ª edizione, per l’11° anno è intitolata alla memoria di Giuseppe Manzana, ex-presidente dell’ASD Dama Mori che ha organizzato oltre metà delle edizioni sinora disputate, prima di passare il testimone all’attuale presidente Riccardo Agosti che ha coordinato l’organizzazione delle ultime venti edizioni, supportato dai vari collaboratori del circolo damistico moriano. Presenti alla cerimonia di premiazione il Sindaco Stefano Barozzi, l’assessore comunale allo sport Nicola Mazzucchi, il consigliere FID Daniele Macali ed il delegato regionale FID Nunzio Gaglio.

Qualche notizia storica sull’ASD Dama Mori

L’ASD Dama Mori, sorta nel 1969 ha celebrato il 50° di Fondazione dell’ASD Dama Mori nel 2019 proprio in occasione dell’ultima edizione di questa gara.
Tanta strada è stata percorsa da quegli anni, quando in pochi “pionieri” cominciarono a sfidarsi sui tavoli da gioco. Da allora molti giocatori moriani hanno calcato le scene damistiche nazionali ed internazionali portando tante soddisfazioni. Ricordiamo il titolo assoluto vinto da Moreno Manzana nel 1989, i titoli nella categoria cadetta vinti da Giorgio De Franceschi prima e da Diego Tranquillini poi, nonché tanti altri titoli italiani di categoria vinti da molti altri giocatori (difficile ricordarli tutti), i titoli italiani giovanili, le partecipazioni internazionali in rappresentanza dell’Italia da parte di molti moriani. Come squadra Mori conta inoltre 2 secondi posti conquistati ai campionati italiani a squadre nel 2017 e nel 2018.
Negli ultimi anni l’ASD Dama Mori ha ottenuto il riconoscimento della stella di bronzo al merito sportivo del CONI e la Pedina d’oro della FID (il massimo riconoscimento per una società sportiva damistica) .
Molti moriani ricorderanno poi le tante gare organizzate a Mori, tra le quali spiccano le Olimpiadi a Squadre del 1992, anno in cui la borgata moriana si ritrovò piena di tanti campioni di dama di tutto il mondo. La stessa Coppa Città di Mori negli anni ha visto tra i suoi partecipanti e vincitori svariati campioni del mondo. Gli ultimi due vincitori, nel 2018 e nel 2019, sono stati i russi Alexander Georgiev ed Alexander Shvartsman, che, guarda caso, sono stati anche gli ultimi due campioni del mondo in carica.