Home Sport acquatici Canottaggio-Canoa Paralimpiadi Tokyo 2020: un oro, due argenti e due bronzi azzurri

Paralimpiadi Tokyo 2020: un oro, due argenti e due bronzi azzurri

62
0

Ancora una giornata che arricchisce il medagliere azzurro alle Paralimpiadi di Tokyo. Arrivano un oro, quello atteso di Bebe Vio, due argenti e due bronzi, equamente spartiti tra triathlon e nuoto.

La giornata si illumina subito con la prova di triathlon. All’Odaiba Marine Park sono Veronica Yoko Plebani, Anna Barbaro e la sua guida Charlotte Bonin a portare a casa le prime medaglie.

Veronica Yoko Plebani è bronzo nella PTS2 femminile in 1h15’55” alle spalle delle statunitensi Allysa Seely (1h14’03”) e Halley Danz (1h14’58”).

Non passa tanto ed è la volta di Anna Barbaro con la sua guida Charlotte Bonin, nella PTVI femminile a portare a casa l’argento con il tempo di 1h11’11” a 3’56” dalle spagnole Susana Rodriguez e Sara Loher (1h07’15”). Terzo posto per le francesi Annouck Curzillat e Celine Bousrez (1h11’45”).

Poi, è la volta del nuoto, con il bronzo di Stefano Raimondi nei 100 metri stile libero S10 maschile, alle spalle dell’ucraino Mkasym Krypak e dell’australiano Rowan Crothers e poco dopo con l’argento di Xenia Francesca Palazzo, nei duecento metri misti SM8 femminile, dietro la statunitense Jessica Long, ma davanti alla russa Mariia Pavlova.

La giornata termina in gloria con l’oro della nostra fuoriclasse Bebe Vio, nel fioretto categoria B, battendo in finale la cinese Jingjing Zhou per 15-9, nella rivincita di Rio.

In campo ligure, detto del canottaggio con Gianfilippo Mirabile, in un articolo a parte, nella prova di equitazione il Team Test to Music, Grado II, I, III composto da Sara Morganti, Carola Semperboni e Francesca Salvadè, si ritrova in corsa per la medaglia di bronzo dopo la prima giornata, alle spalle del Canada con 211.699 e Singapore secondo con 200.792.  L’Italia si giocherà il terzo gradino del podio con Stati Uniti, Danimarca, Australia, Francia, Austria, Germania, Belgio, Olanda e Gran Bretagna. La ligure Francesca Salvadè non è stata molto brillante e con il suo 68.823 porta l’Italia a un totale di 148.109, al quinto posto provvisorio.