Home Altri sport Motori Rally San Martino – Per MS Munaretto un’abbuffata trentina

Rally San Martino – Per MS Munaretto un’abbuffata trentina

48
0
Rally San
Andrea Carella (Foto © Fabrizio Buraglio)

Schio (Vicenza) – In arrivo la classica di fine estate, un appuntamento particolarmente sentito da addetti ai lavori e appassionati, quel Rallye San Martino di Castrozza, giunto alla sua 41° edizione, capace di evocare fortemente le imprese del passato che hanno reso grande il rally. L’appuntamento avrà una doppia validità, assegnando punti sia nel Campionato Italiano Rally WRC che per la Coppa Rally di Zona.

Per l’occasione MS Munaretto si presenta al via con un totale di sette equipaggi, mettendo in campo un dispiegamento di uomini e mezzi imponente, a conferma della bontà del lavoro che viene svolto dalla squadra gara dopo gara.

Tra le fila del CIWRC saranno tre gli equipaggi a battersi, tutti alla guida di Skoda Fabia R5. Due le Fabia in versione EVO: la prima preparata per il piacentino Andrea Carella, con alle note Elia De Guio, partente all’ombra delle Pale di San Martino da capo-classifica del campionato e determinato a portare a casa un risultato altisonante che lo mantenga in testa; la seconda per Rudy Andriolo, affiancato da Manuel Mengon, desideroso di replicare la brillante uscita del “Marca” in modo da accumulare nuovi fondamentali punti in ottica campionato. Completano il terzetto Stefano Liburdi e Andrea Colapietro, al via sugli asfalti trentini con l’obbiettivo di incrementare la loro posizione nel Trofeo Logistica Uno by Michelin.

Skoda Fabia R5 EVO e CRZ per lo scledense Efrem Bianco, con alle note Dino Lamonato, nuovamente in auto dopo lo sfortunato epilogo del “Marca”, che lo vide ritirarsi anzitempo dopo lo scontro con una pietra trovata sul percorso, per dare la “zampata” giusta con la quale posizionarsi in vetta alla classifica di coppa.

Battitori liberi, capaci di inserirsi nelle posizioni che contano delle rispettive classi, saranno: Alessandro Nicoletti, Walter Lamonato ed Enrico Molo.

Per Nicoletti, coadiuvato da Luca Zanrosso, il debutto a Castrozza con la Skoda Fabia R5 sarà una ghiotta occasione per aggiungere un importante tassello al proprio palmares, data l’elevata caratura della manifestazione, ed incrementare l’esperienza su un percorso fortemente tecnico e selettivo. Lamonato, nell’abitacolo della quattro ruote motrici aspirata per eccellenza, la Peugeot 207 S2000, con Beatrice Croda, avrà briglie sciolte essendo unico presente in classe S2000 e per questo sarà libero di impensierire gli avversari al via con auto superiori. Completa la pattuglia firmata MS Munaretto il giovane Enrico Molo, per l’occasione affiancato dalla compagna Vanessa Garbo, al volante di quella stessa Renault Clio S1600 che allo “Schio” dello scorso anno lo portò sul secondo gradino del podio di classe, e che sulle prove-speciali del mitico Rally San Martino intende spremere a fondo per ritagliarsi un ruolo da protagonista.

www.msmunaretto.com