Home Eventi Eventi Torna “La Barbera Incontra 2021”: Il Festival Agrimusicalletterario di San Damiano...

Torna “La Barbera Incontra 2021”: Il Festival Agrimusicalletterario di San Damiano d’Asti

125
0

Dal 18 al 20 giugno torna “La Barbera Incontra”, Il Festival Agrimusicalletterario di San Damiano d’Asti, nato per coniugare la cultura vinicola di queste colline all’intrattenimento live che rende tradizionalmente più piacevoli le sere di inizio dell’estate.
Dopo l’appuntamento del 2019, per la sua sesta edizione finalmente il Festival Agrimusicaletterario potrà nuovamente svolgersi dal vivo nel centro storico di San Damiano d’Asti, offrendo al pubblico eventi, incontri, degustazioni e approfondimenti sul vino del territorio.
Un Festival dedicato ad onorare la Barbera, il vino rosso più famoso del Piemonte diventato DOCG dal 2008, ma anche gli altri vini del territorio, come il Terre Alfieri, diventato DOCG nel 2020. Il vino di queste colline, così, diventa fonte di ispirazione e filo conduttore delle performance e delle produzioni artistiche che prendono ogni anno vita nelle piazze di San Damiano.
“Siamo entusiasti di poter annunciare l’edizione 2021 del Festival La Barbera Incontra”, dice Flavio Torchio, Assessore alle Manifestazioni della Città di San Damiano d’Asti. “Abbiamo duramente lavorato in questi mesi, consumando moltissimi Giga in videocall di gruppo, per organizzare quest’appuntamento e permettere la ripartenza del Festival dopo la dolorosa ma doverosa rinuncia del 2020.
Sarà un’edizione prima di tutto attenta al rispetto delle prescrizioni anti Covid 19, con l’obiettivo di garantire ai partecipanti la massima sicurezza, ma senza rinunciare a vivere a pieno l’essenza del Festival con l’unione tra il vino e la cultura, l’arte e lo spettacolo”.

La Barbera Incontra 2021: il programma
Per tre giorni lo spirito della Barbera conquisterà San Damiano e per l’occasione anche le storiche piazze della città cambieranno nome, ispirandosi alla regina del Festival. Vino, cultura, arte, spettacolo e musica creeranno un’unica atmosfera di gioia e vitalità. Ci saranno appuntamenti letterari, musica, cabaret, tavole rotonde, laboratori per bambini, come quello del fumetto a cura dell’artista Federico Manzone (domenica 20 ore 9.30).

Tra i protagonisti del programma 2021, il giornalista gastronomico Luca Iaccarino, che presenterà il suo ultimo libro “Appetiti, storie di cibo e di passione” insieme allo chef una stella Michelin Davide Palluda (venerdì 18 ore 18.30). Poi l’illusionista e mago Andrea Paris, da “Tu si que vales 2020” e “Italia’s Got Talent 2019” (venerdì 18 ore 21), e – sempre da da ”Italia’s Got Talent 2021”, la comica Laura Formenti (domenica 20 ore 21), il cui monologo sulle donne ha fatto il giro del web. Spazio anche per le “Storie di vino e bicicletta” raccontate dal giornalista Rai Beppe Conti (domenica 20 ore 16.30) e per la cultura gastronomica, con Il Festival del Cibo, che porterà sul palco per l’occasione Federico Francesco Ferrero, professionista del sapore, vincitore terza edizione di Masterchef (sabato 19 dalle ore 17).
L’arte troverà il suo spazio nella nuova edizione del BarberArt, il concorso solitamente aperto alle scuole secondarie di secondo grado ad indirizzo artistico del Piemonte, che quest’anno diventerà live. Un gruppo di artisti provenienti da tutto il Piemonte realizzerà infatti nei giorni dell’evento una serie di murales che seguiranno il tema “La Barbera è donna”.
“Il protagonista principale sarà sempre più il prodotto delle nostre colline”, spiega l’assessore Flavio Torchio, “con un focus particolare sul Terre Alfieri per celebrare i riconoscimento della DOCG ottenuta nel 2020; lo presenteremo anche a coloro che ancora non lo conoscono tramite degustazioni e approfondimenti con la partecipazione di produttori, giornalisti ed esperti del settore anche grazie alla collaborazione con il Festival del Cibo. Non mancherà il divertimento: comicità, magia e grandi artisti incanteranno il pubblico dal main stage di piazza Libertà”.

La Barbera Incontra 2021: le degustazioni
La Barbera può raccontare tante cose, ma il primo passo per conoscerla è degustandola. Per questo motivo la conoscenza del vino avrà ampio spazio, con la guida dall’Enoteca Regionale delle Colline Alfieri e supportate da un sommelier professionista.
Coltivata sulle colline meglio esposte dell’astigiano e del Monferrato, la Barbera è vendemmiata solitamente nella seconda metà di settembre; grazie alla coltivazione in microclimi selezionati e a un’accurata vinificazione, si presta a soddisfare le diverse esigenze degli appassionati. Si distingue per il suo colore rosso intenso e il suo aroma fruttato caratterizzato dalle note olfattive di prugna, ciliegia e mora che convincono ed entusiasmano un pubblico sempre più ampio, anche a livello internazionale. La Barbera è infatti un vino tanto conosciuto e popolare, quanto poco approfondito nella sua nobile cultura.
La Barbera Incontra 2021: Il nuovo DOCG Terre Alfieri
La Barbera Incontra è anche piazza per nuove conoscenze enologiche e quest’anno il festival aprirà le porte alla nuova DOCG del territorio Terre Alfieri, che comprende il Terre Alfieri Nebbiolo, dai profumi delicati e una lieve vena tannica, e il Terre Alfieri Arneis, dalla spiccata finezza.

Ottenuta nel 2020, la nuova Denominazione di Origine Controllata e Garantita del Piemonte (garantita e tutelata dal Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato) è il risultato di un percorso durato quasi dieci anni, e iniziato con l’ottenimento della DOC nel 2009. Un traguardo che non ha ancora avuto – per ovvi motivi – l’occasione di essere celebrato a dovere, e che troverà ne La Barbera Incontra il suo momento di debutto ufficiale al grande pubblico.