Home Altri sport Tornano in calendario i titoli di PGA Italiana

Tornano in calendario i titoli di PGA Italiana

148
0
Villaverde Resort

Chiusure e ripartenze. Si è ripetuto la scorsa primavera quanto accaduto un anno fa, stessa voglia di tornare a giocare e per qualcuno di scoprire lo sport perfetto per una famiglia in tempo di covid. Il segnale è stato chiaro per i maestri di PGA Italiana in ogni parte d’Italia, che hanno registrato un interesse crescente così come i numeri. Ma solo più tardi, dal mese di maggio, lo sport di base è tornato a competere e le pro-am hanno trovato spazio in calendario fino a fine anno: 85 in tutto, dalla Sicilia al Cervino e al Monte Bianco, passando per Toscana, Emilia, Veneto e Lombardia. Una formula che piace, che vede maestro e allievo competere insieme per un’impagabile lezione di strategia in campo. Si gioca con formula tradizionale o Louisiana (adatta anche ai giocatori meno esperti), per una buona causa o ispirati dai sapori di stagione, per passione delle auto storiche o con un team di soli ragazzi. Sul piatto per i professionisti, nel complesso, circa 700 mila euro. E per la seconda parte della stagione tornano i campionati di PGA Italiana, cinque titoli non assegnati nel 2020 (due di essi in attesa di conferma) che raccolgono sfide vecchie e nuove.

13-14-15 settembre – Golf Club Udine
THE TEACHERS
Un evento che ha nel campionato riservato ai Maestri, 23esima edizione, il suo momento
agonistico più importante, ma anche un’occasione per sottolineare il rapporto che unisce allievi e insegnanti. Insieme non solo in campo pratica. Qui si preparano per una sfida a due con classifica individuale per il Pro (20 mila euro in palio) e premi di coppia (formula 4 palle la migliore). The Teachers torna al Villaverde Hotel & Resort (villaverderesort.com) dove PGA Italiana aveva chiuso la stagione 2020 con una bella festa in campo e fuori. Sarà una full immersion per giocare, imparare, scoprire e condividere. I consigli del maestro saranno utili anche durante il Demo Day di apertura per mettere nella sacca i bastoni giusti, tra prove firmate, dati, tecnologia e contest. Difenderà il titolo Andrea Rota dopo la vittoria al Molinetto di Milano, dove l’anno precedente si era piazzato secondo.

19-20-21 novembre – Acaya Golf Club (Lecce)
LADIES’ PGAI CHAMPIONSHIP by Mira Hotels & Resorts
Sarà la 23esima edizione del campionato riservato alle Proette di PGA Italiana. Si parte in quattro per i primi due giri (con tre allievi per un gioco di team, ma anche per lo score individuale nella seconda giornata) e si conclude da sole. È questo il format della tre giorni che per la prima volta raggiunge la Puglia e le diciotto buche dell’Acaya Golf Resort & Spa (acayagolfresort.com) nel cuore del Salento.
Macchia mediterranea e vento a rendere il gioco intrigante; poi una spiaggia nella riserva delle Cesine, le piscine, una Spa immensa e una tavola gourmet che omaggia la tradizione. A difendere il titolo ci sarà Diana Luna, che a Sanremo nel 2019 aveva conquistato il titolo per la decima volta (il primo nel 2002 a I Roveri di Torino).

6-7-8 dicembre – I Monasteri Golf Club (Siracusa)
SENIOR PGAI CHAMPIONSHIP by Mira Hotels & Resorts
Non aveva mai visitato la Sicilia dal debutto della categoria nel 1988. Così, per la sua 32esima edizione, il campionato riservato agli over 50 sfiderà le diciotto buche de I Monasteri, nella campagna siracusana ridisegnata dagli architetti David e Vincenzo Mezzacane. Si gioca tra aranci e limoni, palme, carrubi, ulivi e fichi d’India (protagonisti alla buca 6). Un layout lungo quanto basta, che presenta i test più impegnativi nelle prime nove buche, ma con acqua in gioco nelle seconde. Il golf fa parte del Borgo di Luce I Monasteri Resort (imonasterigolfresort.com), con camere cinque stelle in un antico monastero benedettino. A difendere il titolo (stesso format del campionato Ladies) arriverà Mauro Bianco, il pro di Sanremo che in tasca ne ha già tre (come Costantino Rocca, Baldovino Dassù e Zeke Martinez).

# # # #
P.G.A. nel mondo. La Professional Golfers’ Association nasce a Londra nel 1901 per garantire continuità alla tradizione e ai valori del gioco del golf, offrendo ai Professionisti membri opportunità di competere, il supporto di una formazione specifica e di un programma di sviluppo personale. P.G.A. è fortemente impegnata a investire nel proprio futuro promuovendo la crescita del golf, offrendo credibilità, un’impareggiabile esperienza nel settore, opportunità di investimento e commerciali. I Professionisti P.G.A. nel mondo sono coinvolti in ogni aspetto del gioco e del business. PGA Italiana è stata fondata nel 1963 e conta attualmente 670 associati.
www.pga.it