Home Altri sport Ciclismo

2° Tre Valli Varesine Women’s Race e-work e 101° Tre Valli Varesine UCI ProSeries di martedì 4 ottobre 2022

0
Tre Valli Varesine

Quella in programma domani da Busto Arsizio a Varese sarà una Tre Valli Varesine stellare. I 171 protagonisti rappresenteranno 25 Gruppi Sportivi, di cui ben 16 catalogati Uci World Tour. La Società Ciclistica Alfredo Binda che organizza si è assicurata la partecipazione dell’intero podio di Varese 2021: primo Alessandro De Marchi, secondo Davide Formolo, terzo Tadej Pogacar. Domani nella corsa da Busto Arsizio a Varese, 196 chilometri, De Marchi capitanerà la Israel-Premier Tech, Formolo avrà la maglia della Uae-Emirates, come il fuoriclasse Pogacar. Per la Tre Valli la Uae ha predisposto tutta l’artiglieria: Pogacar e Formolo potranno contare su Maika, Ulissi e Covi come preziosi appoggi. La classica della Binda rappresenterà per Vincenzo Nibali il penultimo impegno agonistico della carriera. Il glorioso Vincenzo s’impose nell’edizione 2015 che, esattamente come quella di domani, partì a Busto Arsizio. Oltre a capitan Vincenzo Nibali la squadra Astana avrà in gara Samuele Battistella, ex iridato degli under 23, molto intenzionato a lasciare il segno in una classica d’elevato interesse internazionale. Clan Movistar: Alejandro Valverde cercherà di onorare in Lombardia uno dei suoi ultimi impegni agonistici della carriera. Alejandro, 42 anni, è adattissimo alla Tre Valli e la sua quarta posizione al Giro dell’Emilia dimostra che non è venuto in Italia per fare passerella. Per la Movistar sulle colline di Varese andrà sicuramente all’attacco lo spagnolo Enric Mas, secondo classificato alla Vuelta a Espana e dominatore sabato scorso al Giro dell’Emilia. Attenzione al colombiano Daniel Martinez (Ineos-Grenadiers) che quest’anno ha impressionato trionfando al Giro dei Paesi Baschi e, recentemente, alla Coppa Sabatini. Vedremo in maglia Ineos-Grenadiers pure Tao Geoghegan Hart, primo al Giro d’Italia 2020, e l’inglese Adam Yates. La Trek-Segafredo sarà capitanata da Bauke Mollema, capace di vincere un Giro di Lombardia, e Giulio Ciccone, la Jumbo-Visma dal “diesel” Robert Gesink che alla recente Vuelta a Espana ha indossato la maglia rossa da leader in classifica. La Tre Valli 2022 sarà elettrizzante anche per merito di Andrea Vendrame e Clement Champoussin (Ag2R), Aleksandr Vlasov, Giovanni Aleotti e Wilko Kelderman (Bora-Hansgrohe), Jesus Herrada e Guillaume Martin (Cofidis). Alberto Bettiol è giunto ottavo al Campionato del Mondo di Wollongong e nel suo palmares ci sono altresì Giro delle Fiandre e una tappa del Giro d’Italia. La Ef Education-Easypost punterà su di lui e sull’emergente Andrea Piccolo, 21 anni, milanese di Pontevecchio di Magenta. Piccolo nel 2017 trionfò a Induno Olona nella Tre Valli Varesine degli allievi. In questo scorcio di stagione Piccolo ha sempre occupato le prime piazze degli ordini d’arrivo.

 

 

 

La Groupama-FDJ avrà in corsa anche Attila Valter, Campione di Ungheria, la Lotto – Soudal l’esperto Tim Wellens, e la DSM lo scalatore Romain Bardet, capace di arrivare secondo in un Tour de France. Molta considerazione merita il parco atleti della Intermarché-Wanty – Gobert in vetrina alla Tre Valli 2022; in particolare Lorenzo Rota, primo al Giro della Repubblica Ceca, uomo dal rendimento costante. Tra i corridori appartenenti ad altre squadre è opportuno mettere in preventivo anche attacchi da parte di Burgadeau, Barguil, Carboni, Fortunato, Francesco Gavazzi, Ponomar, Zardini, Prades, Tizza, Zana, Oldani, Kangert, Vine, Barbero.

 

Domani, martedì 4 ottobre, il programma organizzativo della Società Ciclistica Alfredo Binda si aprirà con la Tre Valli Varesine internazionale femminile. L’organizzazione ha assegnato il numero 1 alla cubana Arlenis Sierra, vincitrice della prima Tre Valli femminile nel 2021. Arlenis recentemente si è ben piazzata al Giro dell’Emilia e alla Tre Valli Varesine 2022 capitanerà la Movistar, squadra di matrice spagnola che schiererà anche la lecchese Barbara Guarischi, vincitrice quest’anno della medaglia d’oro nella gara in linea ai Giochi del Mediterraneo. Molti riflettori saranno puntati sulle due Elisa del team Trek-Segafredo. Elisa Longo Borghini è fresca vincitrice del Giro dell’Emilia, mentre Elisa Balsamo correrà con la maglia da Campionessa d’Italia delle elite. La Balsamo ha vinto il Mondiale su strada di Leuven 2021. Date le caratteristiche della Tre Valli è doveroso ritenere Elisa Longo Borghini principale favorita. In caso di epilogo affollato naturalmente le fiches si possono altresì puntare sulla Balsamo. Nell’Aromitalia Vaiano la capitana sarà Rasa Leleivyte, mentre la BePink del manager Walter Zini punterà sulla pluricampionessa d’Europa Silvia Zanardi. In passato la piacentina ha anche conquistato due titoli mondiali juniores su pista. Alla Tre Valli femminile 2021 la legnanese Silvia Magri ottenne un bel quinto posto. Quest’anno ha iniziato bene la stagione, poi miss Magri è stata frenata dalla mononucleosi. Nella classica da Busto Arsizio a Varese, stimolata dal fattore campo, la capitana della Born To Win cercherà comunque di fare bella figura. La FDJ si presenta con la cremonese Marta Cavalli capitana; si tratta della vincitrice di Freccia Vallone, Amstel Gold Race e classica del Mont Ventoux nel 2022. Marta al Tour de France dopo una caduta, mentre era a terra, è stata travolta da un’incauta avversaria. L’incidente ha costretto la signorina Cavalli ad una lunga sosta. È tornata all’attività al Giro dell’Emilia giungendo sesta, quindi il colpo di pedale è buono e verso il traguardo di via Sacco a Varese può essere tra le ragazze che lotteranno per vincere. Tra le outsider va inclusa Maria Giulia Confalonieri, prima in una gara a tappe in Belgio nel 2022. La brianzola sarà la capitana della Ceratizit Wnt. La Uae – Adq può impostare la corsa a favore di Sofia Bertizzolo, terza al Giro dell’Emilia, e sulla spagnola Margarita Garcia Canellas, seconda nella classica di Varese l’anno scorso. La Campionessa d’Italia delle under 23, Eleonora Camilla Gasparrini, e l’estrosa passista veloce Chiara Consonni cercheranno di regalare la vittoria a patron Valentino Villa della Valcar-Travel Service.
Tra le 125 partenti meritano attenzioni Arianna Fidanza, Laura Tomasi, Letizia Borghesi, Camilla Alessio, Veronica Ewers, Amanda Spratt, Ane Santesteban, la figlia d’arte Elynor Backstedt, Marketa Hajkova, Urska Zigart. Sarà sicuramente una grande sfida negli 89 chilometri previsti.

Previous articleVesuvio Mountainbike Race il 9 ottobre
Next articleModena Cento Ore 2022: Day 1