Home Senza categoria 29

29

0

REPUBBLICA CECA, SLOVENIA E BULGARIA OK Trofeo Topolino di sci di fondo in Val di Fiemme (TN)  oggi ancora all’insegna degli stranieri. La seconda e conclusiva giornata della 29.a edizione ha visto nuovamente primeggiare i giovani atleti della Repubblica Ceca nella categoria ”Ragazzi”, ha registrato un en plein sloveno con le prime quattro Allieve ed un successo, inatteso per la verità, della Bulgaria tra i maschi.Nelle due giornate c’erano 1.400 “Topolini”, ma l’Italia raccoglie poco, un terzo posto nella “Ragazzi” femminile con la livignasca Valentina Cusini, un altro “bronzo” fra i Ragazzi con l’altoatesino Patrick Braunhofer ed un secondo posto fra gli Allievi col valdostano di Cogne Mikael Abram.Giornata nuovamente di tiepido sole con tanta gente ai bordi delle piste di Lago di Tesero, che nel 2013 ospiteranno il Campionato del Mondo di sci nordico, e tanti giovanissimi ad approfittare del “FIS World Snow Day” di cui il Trofeo Topolino, organizzato dal GS Castello di Fiemme, fa parte.La campionessa mondiale ed olimpica Katerina Neumannova, cittadina onoraria di Tesero e amante della Val di Fiemme, ha lasciato ancora una volta il suo segno con i propri “ragazzi” della Repubblica Ceca, che sta seguendo con grande competenza.Nella categoria Ragazzi al femminile è stata proprio una sua connazionale a vincere, Dominika Hanusova, mantenendo la leadership fin dai primi metri per poi arrivare a braccia alzate, incalzata dalla slovena Klara Lekse. Incollata alle due straniere, la valtellinese Valentina Cusini che ha provato ad insidiarle, ma senza successo. Per trovare un’altra azzurrina bisogna scendere al 12° posto, con Lisa Vescovo di Sondrio che ha preceduto la bergamasca Alice Genziani.La Hanusova in patria è già una campioncina. Bionda, treccine, occhi di ghiaccio, ha già vinto per tre volte la Coppa nazionale giovani.E la Repubblica Ceca ha fatto piazza pulita sul podio anche nella categoria maschile. Jiri Manek, che si ispira a Northug piuttosto che al connazionale Bauer, ha condotto alla grande ed in solitaria fin da metà gara. Il giovane di Ridanna, Patrick Braunhofer, già affermato nel biathlon giovanile, si è lanciato sulla sua scia, ma nel finale l’altro ceco Tomas Kalivoda è stato capace di rimontare lo svantaggio, e mentre Manek chiudeva con un buon margine, 11”, Kalivoda aveva la meglio su Braunhofer. Quinto un altro italiano, il valdostano di Gressoney Michele Peccoz.La terza gara della mattinata era riservata agli Allievi, ed erano le femmine a mordere per prime le pista. Una partenza mass start dentro i binari del classico, e poi via in skating. Una vera e propria valanga slovena si è abbattuta sulle piste di Lago di Tesero. Nina Zavbi Kunaver ha lanciato per prima la sfida e si è messa alla testa del gruppetto di slovene, controllata da Anita Klemencic la quale, dopo il primo giro, ha agganciato la leader della corsa ed ha ingranato il turbo, presentandosi con un netto vantaggio sul traguardo su Ela Praznik (10”), mentre il terzo posto se lo sono giocato allo sprint Masa Doles e Polona Klemencic, vincitrice lo scorso anno della categoria “Ragazzi”.Prima italiana Chiara Zini di Livigno (6.a) davanti alla valdostana Sophie Tussidor, alla cuneese Ginevra Rocchia, all’aquilana Livia D’Eramo ed alla prima trentina Ilenia Defrancesco.Dopo tre vittorie straniere, era ovvio che il pubblico tifava azzurro, e ad accendere l’entusiasmo tra gli Allievi ci pensava Giacomo Gabrielli, che al primo passaggio nel gruppo di testa con tutti i più veloci era li a studiare la situazione.Poi il gruppetto si sfilacciava ed al comando balzava il bulgaro Yordan Chuchuganov, che nessuno aveva inserito nei pronostici. Ma il valdostano Mikael Abram non lo lasciava fuggire e si incollava sulle code dei suoi sci, il finale era una volata, lanciata lunga dal bulgaro che piombava a razzo sul traguardo. Solo 3” dividono l’argento del cognense Abram dal bulgaro, il quale però ha dovuto difendersi dallo sloveno Razinger che ha regolato con un solo secondo. Lo sloveno nel 2010 aveva vinto nella categoria Ragazzi.Medaglia di legno per il valtellinese Mattia Armellini e quinto posto per Giacomo Gabrielli, che ha vinto la categoria Baby nel 2005 e 2006 e la Cuccioli nel 2008.La Repubblica Ceca, e non poteva essere altrimenti, ha dominato anche la classifica a squadre, con un netto vantaggio sulla Slovenia e sullo Sci Club Gran Paradiso di Cogne.Calato il sipario, gli organizzatori fiemmesi del Trofeo Topolino non avranno nemmeno il tempo di gustarsi il successo del 2012, il prossimo anno è un’annata speciale, quella dei 30 anni, proprio quando la Val di Fiemme sarà nuovamente “mondiale” sulle stesse piste dei …topolini.Info: www.trofeotopolino.it    Ragazzi maschile1 Jirí Mánek CZECH SKI ASSOCIATION 00:14:16.25; 2 Tomáš Kalivoda CZECH SKI ASSOCIATION 00:14:27.84; 3 Patrick Braunhofer A.S. RIDNAUN 00:14:31.14; 4 Kristjan Bregant SD GORJE 00:14:35.21; 5 Michele Peccoz S.C. GRESSONEY MONTE ROSA 00:14:38.04; 6 Michele Rovere U.S. ALDO MORO 00:14:38.92; 7 Martin Coradazzi S.S. FORNESE 00:14:39.04; 8 Patrick Bonzi S.C. LEFFE 00:14:47.91; 9 Kim