Home Altri sport Motori

7° Rally Vigneti Monferrini, iscrizioni prorogate al 18 marzo

Rally Vigneti Monferrini
7° Rally Vigneti Monferrini

Vola in alto il 7° Rally Vigneti Monferrini, forte della nuova validità per la Coppa Rally zona 2. Si preannuncia dunque un ritorno in grande stile tra le gare titolate per la manifestazione che aprirà il 2024 motoristico piemontese a Canelli il 23 e 24 marzo, organizzata da VM Motor Team e Race Motorsport Italia e con a capo l’instancabile Moreno Voltan, che con i suoi collaboratori sta mettendo a punto gli ultimi dettagli di un appuntamento a cui tantissimi rallysti del Nord Ovest non vorranno mancare.

Oltre quota 100 e iscrizioni prorogate – Il Rally Vigneti Monferrini si prepara a battere un importante record, ancora prima del via. Sono infatti oltre cento le richieste di iscrizione arrivate ad oggi al quartier generale degli organizzatori, alle quali si sommano una dozzina di auto per la prima edizione del Rally Storico, altra novità importante per il 2024.
Il termine per l’invio delle iscrizioni sarà prorogato a lunedì 18 marzo, dato l’alto numero di richieste; un successo enorme per l’esordio nella CRZ per la classica canellese. Nel frattempo, a Canelli e dintorni, si sta già registrando il tutto esaurito nelle numerose strutture ricettive, un ottimo segnale anche per l’economia del territorio.

Iniziativa per Gruppo A e Gruppo N – Le vetture del Gruppo R sono ormai affermate e popolano in grande percentuale gli elenchi partenti, ma gli organizzatori hanno deciso di mettere in campo un’iniziativa mirata a premiare i partecipanti con le vetture Gruppo A e Gruppo N, categorie in cui molti piloti partecipano con vetture di proprietà: ai vincitori delle classi N1, N2, N3, N4, A0, A5, A6 ed A7, se ci saranno almeno cinque partenti, verrà omaggiata l’iscrizione al prossimo Rally Colli del Monferrato e del Moscato – Città di Asti del 4 agosto.

Territorio grande protagonista – Il territorio è da sempre il grande protagonista del Rally Vigneti Monferrini. Le prove speciali percorrono strade panoramiche immerse nei vigneti che hanno reso celebre la zona di Canelli in tutto il mondo, grazie a marchi celeberrimi di vini e distillati. Il percorso tecnico, spettacolare ed adrenalinico è pronto per essere nuovamente teatro di una sfida sportiva appassionante e per accogliere il pubblico in una cornice unica.
“L’appoggio del territorio è fondamentale. Le sinergie con gli enti locali sono uno degli aspetti principali delle nostre gare e voglio ringraziare i sindaci di Canelli, Loazzolo e San Marzano Oliveto per l’ottima collaborazione” – ha dichiarato Moreno Voltan.

Memorial Mario Scarazzini – Confermata l’assegnazione al vincitore assoluto della targa alla memoria di Mario Scarazzini, grande appassionato di rally che insieme ad un gruppo di collaboratori diede vita nel 1986 alla manifestazione che ancora oggi è un fiore all’occhiello per la cittadina astigiana. Pochi anni dopo il “Canelli” ottenne la validità per l’allora Coppa Italia Rally, la serie che oggi è rappresentata dalla Coppa Rally di Zona, pronta a tornare a Canelli proprio come in quelle mitiche edizioni.