Home Altri sport Motori A fine ottobre la seconda gara del Challenge Raceday e del...

A fine ottobre la seconda gara del Challenge Raceday e del Peugoet Competition

0

Continuano i preparativi per il Rally Val d’Orcia (31 ottobre/1novembre 2015), gara valida quale secondo appuntamento del Challenge Raceday e del Peugeot Competition.

Anche questa gara è stata modificata e comprenderà due prove speciali, la classica PS “Radicofani”, modificata e lunga 8,400 km, e la PS “San Casciano dei Bagni di 6,600 km. Entrambi i tratti cronometrati sono stati utilizzati nel Rallye Sanremo Mondiale e nel CIR, e verranno ripetute tre volte ciascuna.
Continua quindi la tradizione Raceday di prove speciali dal glorioso passato e altamente competitive.

Programma della gara
La chiusura delle iscrizioni alla gara è prevista per il 26 ottobre, mentre chi volesse iscriversi al Challenge Raceday potrà farlo entro le verifiche sportive.
Le fasi iniziali, verifiche tecniche e sportive, sono previste per venerdì 30 ottobre dalle ore 21.00 alle ore 23.30 e sabato 31 ottobre dalle ore 08.00 alle ore 12.00, nella Zona Artigianale della Val di Paglia sulla S.P. 478. Sempre sabato, dalle ore 9.00 alle ore 12.00, è previsto lo Shakedown e nel pomeriggio dalle ore 12.30 alle ore 17.30 le ricognizioni del percorso di gara.
Sabato 31 ottobre alle ore 19.01, la suggestiva Piazza S. Pietro di Radicofani ospiterà la cerimonia di partenza con una coreografica passerella serale a cui seguirà il riordino notturno previsto nella Zona Artigianale della Val di Paglia.
La gara vera e propria sarà domenica 1 novembre con l’uscita dal riordino notturno alle ore 8.01 e una breve assistenza di 15 minuti. Alle ore 08.45 le sfide inizieranno sulle due PS, “Radicofani” di Km. 8,400, e “San Casciano dei Bagni” di Km. 6,600, inframezzate dai Parchi Assistenza sempre nella Zona Industriale della Val di Paglia.
Arrivo finale a Radicofani in Piazza San Pietro alle ore 15.50 di domenica 1 novembre.  

I tratti cronometrati
PS “Radicofani”. Quest’anno questa classica PS ha una nuova veste.
Il tratto cronometrato sarà lungo 8,400 km e quasi interamente in discesa.
Si parte dallo stacco terra-asfalto degli anni precedenti. I primi 3,5 km sono un alternarsi di sali e scendi con curvoni veloci con una sede stradale larga e un fondo compatto. Dopo questa prima parte inizia un tratto molto guidato di circa 2,5 km, con una serie di tornanti in discesa e una sede stradale più stretta. Si entra poi nell’ultimo della PS, inedito, infatti la fine prova è 2,5 km più avanti dell’inizio prova dell’anno scorso. Questo tratto è molto veloce con curve, rettilinei e passaggi stretti con un bellissimo fondo compatto.
PS “San Casciano dei Bagni”. Il primo tratto della prova è molto guidato e tecnico caratterizzato da alcuni sali scendi abbastanza impegnativi e si sviluppa prevalentemente all’interno di un bosco.
Verso metà prova il ritmo cambia con tratti veloci, intercalati da dossi e lunghi rettilinei. Nel finale la strada si allarga, pur mantenendo le caratteristiche della prima metà della prova.

Sede della gara
La base logistica della gara sarà il Palazzo Comunale di Radicofani che ospiterà Direzione Gara, Segreteria, Sala Classifiche e Sala Stampa.
Il borgo di Radicofani ospiterà anche le cerimonie di partenza e arrivo.

Peugeot Competition
L’iniziativa nata tramite la sinergia tra Dosso5, promotore del Challenge Raceday, e Peugeot Italia seguirà tutte le gare previste dal Challenge. Iscrizioni aperte sino alla quarta gara del Challenge, Prealpi Master Show a metà dicembre, e comunque sino alle verifiche sportive di tutte le prossime gare: Rally della Val d’Orcia, Ronde Balcone delle Marche, Prealpi Master Show. I partecipanti al Peugeot Competition, ovviamente iscritti a Raceday, potranno concorrere al montepremi del Challenge e al premio finale messo in palio da Peugeot Italia, una giornata di test con Paolo Andreucci, nove volte Campione Italiano Rally.
Sul sito www.raceday.it e www.peugeotcompetition.it tutte le informazioni per iscriversi.

Ancora qualche giorno per avere l’elenco iscritti ufficiale della gara senese che verrà pubblicato sul sito http://www.balestrero.it/

Così all’arrivo della scorsa edizione della Val d’Orcia:
1. L. Hoelbling – M. Grassi                    Ford Focus WRC                        in 28’22.3
2. L. Bertin – G. Zamboni                      Citroen C4 WRC                         a 29.8 (Raceday)
3. M. Trentin –  A. De Marco              Peugeot 208 T16                         a 37.7 (Raceday)
4. F. Fanari – S. Stefanelli                   Mitsubishi Lancer Evo IX             a 52.1 (Raceday)
5. A. Taddei – A. Gaspari                      Mitsubishi Lancer Evo IX           a 54.4 (Raceday)