Home Altro Varie A Savona “Guerra, pace, nonviolenza”, Attualità di Claudio Baglietto

A Savona “Guerra, pace, nonviolenza”, Attualità di Claudio Baglietto

0
Savona

Gli Atti del convegno di Varazze su Claudio Baglietto saranno presentati alla Sala Rossa del Comune di Savona a cura dell’istituto Storico della Resistenza dell’età Contemporanea, venerdì 24 giugno alle ore 17.00 con il patrocinio dal Comune di Varazze. Il volume “Guerra, pace, nonviolenza” Biblion Edizioni, con una introduzione di Daniele Mengozzi costituisce la pubblicazione degli Atti del Convegno tenuto a Varazze il 29 aprile 2016.

Interverranno:
– Mauro Righello, presidente ISREC-Savona;
– Alberto de Sanctis, docente Università di Genova;
– Magda Tassinari, pronipote di Claudio Baglietto;
– Pietro Polito, direttore Istituto Piero Gobetti di Torino.

Il fuoco pulsante di un’intelligenza rara e di una coscienza lucida e integerrima, che rifiuta di piegarsi alla volontà dello Stato nel momento in cui gli impone l’obbligo di uccidere: questo il tratto fondamentale della personalità di Claudio Baglietto (Varazze, 4 dicembre 1908 – Basilea, 28 giugno 1940).
Giovane studioso formatosi alla Scuola Normale Superiore di Pisa, uomo semplice, metodico, coerente e amante della verità, che nel 1932, da poco laureato, mentre si trova a Friburgo con una borsa di studio per seguire le lezioni di Heidegger, rifiuta di tornare in Italia per sottrarsi al servizio militare obbligatorio.
Un rifiuto le cui radici affondano non tanto in motivi politici, quanto piuttosto in ragioni esclusivamente religiose e morali, quali soprattutto l’incapacità di accettare il male e la violenza in qualsiasi forma.
Un atto “eroico”, che costringe Baglietto, filosofo della nonviolenza, a rinunciare a una brillante carriera accademica e a condurre una vita in esilio, fino alla morte in solitudine, lontano da amici e familiari.

Fonte: Città di Varazze

www.ponentevarazzino.com