Home Altri sport Motori

A Scillato brilla ancora Ingardia

Girolamo Ingardia - Scillato

Scillato (PA) –  Lotta a viso aperto fra i due giovani trapanesi Girolamo Ingardia e Giuseppe Giametta al 12° Slalom delle Fonti di Scillato, decima prova del Campionato Siciliano Slalom e round inaugurale dello Challenge Palike’.

Dopo un’inizio delle ostilità in favore di Giametta è stato Ingardia a prendere il sopravvento, arpionando il successo con il punteggio di 122,13. conseguito nella terza ed ultima manche di gara. Soddisfazione ed anche stupore nelle parole del driver di Mazara del Vallo: “Non credevo di farcela perché questa è stata la prima uscita ufficiale con questa vettura che è stata assemblata nella nostra officina con un motore praticamente originale. E’ un bel successo, ottimo in chiave campionato”.

Altrettanto bravo, ma non nasconde un pizzico di delusione Giametta che ha è risultato secondo per soli 27 centesimi: “Abbiamo avuto temperature molto alte, ho temuto per il propulsore, ma anche le gomme sono andate un po’ in crisi… sicuramente questo ha inciso sulla mia prestazione, ma è stata una bella gara combattuta, quest’anno con le piccole formule stiamo facendo belle prestazioni e, quando riesco ad essere in gara, miro sempre al podio”.

Terza piazza per Marco Segreto che in premiazione si è mostrato felice per la sua consistente prestazione: “Per me è la terza gara in monoposto, tra l’altro, avendo cambiato macchina e poi tornato su questa,non immaginavo di riuscire a fare dei tempi così buoni”.

Ha chiuso ai piedi del podio il reggino di Pellaro, Carmelo Scaramozzino, pilota esperto e blasonato, sceso in Sicilia come portabandiera della Scuderia Aspromonte: ”Noi calabresi veniamo sovente a correre qui, questa volta la motivazione era particolarmente valida. Ricordare il nostro storico Presidente Franco Colosi è stato emozionante. Per quanto riguarda la gara, ho provato diverse soluzioni, ma solo sulla seconda ho trovato un setup adatto”.

Quinta posizione per Angelo Cucchiara sulla Formula Arcobaleno, mentre sesto e prima delle biposto il Presidente della Trapani Corse Nicolò Incammisa.

Elio Tumbarello ha piazzato la seconda delle F.Arcobaleno in settima posizione, mentre ottavo si è classificato il messinese Alfredo Giamboi primo di gruppo S.

Nono e primo di gruppo E1, Giuseppe Messina su Renault Clio Cup. A chiudere l’elenco dei primi dieci, Filippo Indovina con l’Osella Pa 21 della CST Sport.

Un’altra vittoria firmata Ingardia, quelle fra le vetture Silhouette, Pietro con la Fiat 500 Sporting ha preceduto, Arcangelo Madaffari con la bella Volkswagen Fun Cup. Nicola Lo Burgio Ha vinto fra le Bicilindriche con la Fiat 500 del Misilmeri Racing, mentre l’under Michele Poma è risultato il migliore in RS Plus. Emanuele Campo ha vinto per poco la bella sfida di gruppo P fra le 126 rispetto a Gianfranco Barbaccia.

Fabrizio Fallanca, anche lui sotto i colori della scuderia Aspromonte si è imposto fra le Racing Start.

Bellissimo il successo in gruppo A di Fabio La Greca con la piccola Fiat 600 di 1150 CC, davanti ad Antonino Pizzo che ha chiuso secondo di gruppo e primo di classe 2000 con la Renault Clio RS. Demetrio Frascati, anche lui per la Scuderia calabrese è risultato il migliore di gruppo N,con la Peugeot 206 Rc GtI.

La Scuderia Trapani Corse, che annovera fra le sue file Ingardia e Segreto oggi entrambi sul podio dell’assoluta, ha vinto la classifica per i sodalizi.

Fra i tanti successi, da citare anche quello organizzativo della famiglia Cirrito, che nell’affiancare l’Automobile Club Palermo ha avuto ancora una volta una condotta impeccabile.

Per il Team Palikè il prossimo impegno sarà il 6° Slalom di S. Angelo Muxaro in programma il 25 Luglio.