Home Altri sport

Adamello Ultra Trail promette spettacolo anche nella 100 km

Adamello Ultra Trail
Walter Manser è alla ricerca di uno storico tris sull'Adamello Trail 100 km (Credits Thomas Martini)

Vezza d’Oglio (BS) – Adamello Ultra Trail è ufficialmente entrato nella settimana più attesa. A partire dal pomeriggio di giovedì 21 settembre, Vezza d’Oglio e il comprensorio Pontedilegno-Tonale diventeranno l’ambita meta di runner provenienti da tutto il mondo per correre contro il tempo e contro sé stessi sui camminamenti della Grande Guerra.

Dopo il successo delle Adamello Series di domenica 17 settembre, con il debutto dell’Adamello Vertical Kilometer e la conferma dell’Adamello Trail Junior, da venerdì mattina prenderanno il via le tre gare che fanno parte del main event e attraversano le meraviglie dei Parchi dell’Adamello e dello Stelvio. In ordine cronologico, alle 7:00 sarà la volta dell’Adamello Trail da 100 km, seguita alle 9:00 dall’Adamello Ultra Trail da 170 km, mentre chiuderà il programma l’Adamello Short Trail, con partenza dalla vicina Monno sabato alle 14:00.

Ed è proprio sulla distanza intermedia da 100 km che cresce l’attesa per un possibile tris di altissimo livello: lo svizzero Walter Manser, infatti, potrebbe essere il primo atleta a vincere per tre volte consecutive una gara di Adamello Ultra Trail. Il 45enne elvetico (indice UTMB di 862), vanta un palmarès di tutto rispetto, fra cui svettano i successi alla Swiss Peaks e all’Ultra Trail Lago d’Orta, oltre ad una top-10 ai Mondiali di corsa in montagna di giugno a Innsbruck-Stubai.

Se nel 2021 il successo era maturato nella seconda parte di gara, nel 2022 Manser ha fatto il vuoto sin dal primo chilometro imponendo un ritmo insostenibile per gli avversari, e presentandosi sul traguardo di Vezza d’Oglio in 11:39:32, oltre un’ora e un quarto prima del secondo classificato. Per conquistare un tris storico, Manser dovrà vedersela con una concorrenza agguerrita: tra i primi outsider c’è il gallese del team Scarpa, Simon Roberts, al rientro da un infortunio ma già in grado di compiere vere e proprie imprese, come successo nelle vittorie alla Dragon’s Back Race e alla Winter Spine Race.

“La mia stagione non è certo iniziata bene – ha esordito Roberts, che vanta un indice UTMB di 724 punti – ma finalmente ho smaltito l’infortunio, ricominciato a correre e non vedo l’ora di tornare a competere in gara. Sarà la mia prima 100 km perché di solito corro su distanze più lunghe e anche la prima volta sui sentieri delle Alpi. Ho partecipato con la nazionale alla World Mountain Running Nations Cup 2021 a Chiavenna, ma era un evento molto diverso e con un dislivello ben inferiore agli oltre 6.000 metri della 100 km di Adamello Trail. Sarà un’esperienza nuova che mi farà crescere: se tutto andrà bene tornerò anche per la 170 km”.

Torneranno sulla linea di partenza con speranze di medaglia anche Gregorio Aiello, ai piedi del podio nel 2022, e Matteo Salmaso, già top-10 di categoria: le attese però sono tutte per un tris che sarebbe storico. Quello di Walter Manser.

IL PROGRAMMA DEL WEEKEND

Giovedì 21 settembre, ore 14:00 – 19:00: Apertura ufficio gara e ritiro pettorali presso il Centro Eventi “Adamello” di Vezza d’Oglio (Via del Piano, 1);
Giovedì 21 settembre, ore 20:00: Cerimonia d’apertura e briefing tecnico a Vezza d’Oglio (Piazza IV Luglio);

Venerdì 22 settembre, ore 7:00: Partenza Adamello Trail 100 km (Centro Eventi “Adamello”);

Venerdì 22 settembre ore 9:00: Partenza Adamello Ultra Trail 170 km (Centro Eventi “Adamello”);

Sabato 23 settembre, ore 14:00: Partenza Adamello Short Trail (Piazza IV Novembre, Monno)
Sabato 23 settembre, ore 16:30: Premiazioni 100 km (Centro Eventi “Adamello”);

Sabato 23 settembre, ore 20:30: Premiazioni 35 km (Centro Eventi “Adamello”);
Domenica 24 settembre, ore 14:00: Premiazioni 170 km (Centro Eventi “Adamello”).