Home Sport acquatici

Al via la RS21 Cup Yamamay, prima tappa ad Alassio

RS21 Cup Yamamay
RS21 Cup Yamamay -Flotta (Foto CodeZero Digital/ AB Sailing Media)

La lunga attesa è terminata. Nel weekend dal 5 al 7 maggio, ad Alassio, si aprirà ufficialmente la stagione 2023 della RS21 Italian Class con la disputa del primo di 5 Act per la conquista della RS21 Cup Yamamay. Un debutto che è già da record con quasi 30 armatori in regata per una stagione che si preannuncia scoppiettante con l’evento clou di fine settembre: il Campionato del Mondo di Porto Rotondo con già settanta pre-iscritti.
Tutto questo soltanto alla terza stagione ufficiale dalla costituzione della classe e grazie anche ai partner che sostengono la RS21 Italian Class. A cominciare dal prestigioso brand Yamamay che ha confermato il suo impegno all’insegna del binomio sport e sostenibilità. Un percorso che parte dal “Manifesto della Sostenibilità” alla recente creazione della “Commissione Sostenibilità” consentendo alle regate della RS21 Italian Class di essere ad impatto ambientale “zero”.
«La passione e la capacità di dare un senso al lavoro di tutti a bordo di una barca a vela in regata sono aspetti imprescindibili per correre ed innovare in modo responsabile all’interno dell’impresa ha dichiarato Barbara Cimmino, Head of Corporate Social Responsability & innovation di Yamamay -. La partnership con RS21 è anche la competizione di Yamamay e dei sui stakeholder per gestire i cambiamenti in corso e la duplice transizione con testa e cuore».
Non vede l’ora di cominciare anche il presidente della RS21 Italia Class, Davide Casetti (armatore e timoniere di “Hidrogeno 21”): «Finalmente la stagione 2023 della classe RS21 ha inizio. Lo staff ha lavorato per tutto l’inverno per far si che un numero sempre crescente di team possa sperimentare la nostra attività sportiva e di sostenibilità. Abbiamo cercato di aggiungere ancora qualche tassello che ci possa aiutare a ridurre ancora di più il nostro impatto sull’ambiente e soprattutto, grazie alla neonata Commissione Sostenibilità, a divulgare quanto più possibile i principi di tutela ambientale, di riduzione degli sprechi e di circolarità. Mi auguro che tutti i team si divertano e approfittino dell’ambiente conviviale che abbiamo costruito».
Ma veniamo alla parte agonistica. Si ritorna a regatare cominciando dalla Riviera di Ponente dove con la regia del Circolo Nautico al Mare di Alassio e la collaborazione del Comune Assessorato Sport e della Marina di Alassio, andrà in scena l’atteso primissimo Act della RS21 Cup Yamamay dove “Stenghele”, di Pietro Negri, scenderà in acqua nel ruolo di defender del prestigioso trofeo conquistato nella stagione 2022 nella categoria “Open” (velisti professionisti di Gruppo 3 élite). E la lotta sarà serratissima. Cominciando dal Campione del Mondo e Italiano Gianluca Grisoli con il suo “Beyond Freedom 2.0” intenzionato a ben figurare nella regata di casa essendo portacolori del Cnam Alassio.
L’attesa è tanta ed anche il “parterre” di velisti in lizza sarà di prim’ordine. Da Diego Negri, Andrea Felci, Francesco e Matteo Ivaldi, Andrea Casale, Alessandro Castelli, Daniele Cassinari, Nicola Celon e via dicendo. In acqua anche tre team stranieri: gli inglesi Liam Willis (“Dark and Stormy”) e Ben Rolfe (“5 O’Clock Somewhere”) e il team tedesco di “Rs Enterprise”.
Nella categoria “Corinthian” (velisti di Gruppo 1, non professionisti) i riflettori sono tutti puntati su Vincenzo Liberati di “Codezero Sailing Team” che nella stagione 2022 è risultato primo si nella RS21 Cup Yamamay che nel Campionato Italiano. Allori conquistati dopo una bellissima lotta con Federica Archibugi di “Stick’N Poke” risolta dopo una finale ricco di emozioni.
Per la stagione 2023 della RS21 Cup Yamamay molti saranno anche gli armatori al debutto. Non solo velisti esperti ma anche giovani come il team di Ita 238 della Lega Navale di Mandello del Lario dell’armatore Riccardo Benvenuto e timoniere Alessandro Venini con età media di 25 anni.
La RS21 Cup Yamamay, come anticipato, si articolerà su 5 Act. Dopo il debutto di Alassio, sarà la volta di Rimini 9/11 giugno, Torbole 7/9 luglio, Riva del Garda 24/27 agosto con la disputa anche del Campionato Italia ed epilogo a Porto Rotondo dal 27 al 30 settembre in contemporanea con il Campionato del Mondo. Inoltre, le tappe di Torbole e Riva del Garda, saranno valide per l’assegnazione, novità per il 2023, del Trofeo “King Of the Lake”.

https://www.rs21italianclass.org/

condividi
Translate »
Exit mobile version