Home Calcio Allo stadio di Carciato è iniziata l’era di Luciano Spalletti

Allo stadio di Carciato è iniziata l’era di Luciano Spalletti

0
Luciano Spalletti al primo allenamento (Foto da Nicer Trento)

Dimaro Folgarida (Val di Sole – Trentino) – C’è stato tanto pallone nel primo lavoro in campo del neo tecnico del Napoli Luciano Spalletti. Sul piano tecnico il ritiro di Dimaro Folgarida è ufficialmente iniziato alle 17:40 quando il nuovo condottiero del Napoli Luciano Spalletti e la squadra hanno fatto ingresso sul terreno di gioco dello Stadio di Carciato accolti dal calore dei 400 tifosi presenti sulle tribune. Un sostegno talmente forte al punto che l’allenatore del Napoli ha radunato la squadra e ha ricambiato l’affetto con un applauso rivolto agli spalti.

La prima seduta guidata da Luciano Spalletti ha curiosamente proposto un piccolo spaccato di storia legata ai dieci anni di lavoro del Napoli allo Stadio di Carciato con le presenze del team manager Santoro che ha vissuto i ritiri di Mazzarri ma anche di Calzona e Sinatti, protagonisti dell’era Sarri.

A rispolverare l’album dei ricordi anche il ritorno del drone, lo strumento con cui Spalletti vuole immortalare dall’alto il lavoro svolto dai suoi ragazzi. Un ausilio oggi entrato nella normalità del lavoro di supervisione tecnica degli allenamenti ma che qualche anno fa, alla sua apparizione proprio sul terreno di allenamento a Dimaro, fece scalpore.

C’è stato tanto pallone nel primo lavoro di Spalletti che dopo un pò di palestra, corsa e lavoro aerobico, ha predisposto una porzione di campo ridotta dove ci ha messo un pò di tutto: tecnica individuale, focus sulla costruzione della manovra, sul pressing e, infine, partitella scandita dalle reti di Palmiero (il primo ad andare a segno), Ounas e soprattutto Osimhen che hanno infiammato il pubblico.

A seguire a bordocampo il primo allenamento del Napoli il presidente Aurelio De Laurentiis, l’amministratore delegato Andrea Chiavelli e il direttore sportivo Cristiano Giuntoli.

C’è un’immagine significativa che fa da copertina alla prima ora e mezza vissuta dal campo su Spalletti: una sorta di cerchio in mezzo al campo con De Laurentiis i dirigenti e lo staff tecnico. Un piccolo capannello che rappresenta l’unità del Napoli che riparte nella sua casa estiva: la Val di Sole, il luogo in cui si prepara la stagione azzurra per il decimo anno.

Domani sarà la prima giornata di lavoro completa con la doppia seduta e in serata la conferenza stampa di Spalletti.

Una full immersion che aprirà il weekend azzurro, con l’appuntamento clou in programma domenica, quando il Napoli affronterà in amichevole la Bassa Anaunia (calcio d’inizio alle 17:30). L’entusiasmo cresce, tanti tifosi sono attesi nei prossimi giorni per rendere più caloroso l’abbraccio con il Napoli di Spalletti.

INFO www.visitvaldisole.it e www.visittrentino.it