Contenuto Principale
VERONA MARATHON 2012 PDF Stampa E-mail
Scritto da Massimo Tagliabue   
Giovedì 19 Luglio 2012 15:22

Quest’autunno Veronamarathon spegne le 11 candeline, nel frattempo le novità si susseguono veloci per la celebre maratona che da Sant’Ambrogio Valpolicella (VR) si conclude nel centro di Verona, e quest’anno all’interno dell’Arena.
Ai partecipanti della maratona del 7 ottobre verrà regalata l’opportunità di ricordare in maniera indelebile l’esperienza sportiva nella città di Verona, grazie alla nuova medaglia pensata per l’edizione 2012. Da un lato è raffigurato il logo della manifestazione mentre sul retro è stato ricavato uno speciale spazio che verrà completato con i dati del concorrente, una medaglia “pesante” dal diametro di 76,2 mm ed un bel nastro personalizzato. Gli organizzatori incideranno il nome di ciascun partecipante e il relativo tempo di arrivo su un apposito inserto ITAB, che verrà poi spedito a casa (su richiesta) ai concorrenti per essere applicato nel relativo vano della medaglia. Un modo originale e semplice per conservare un ricordo tutto speciale della Veronamarathon, quest’anno ancora più memorabile perché per la prima volta la gara sarà resa unica non soltanto dalla cornice della città di Verona, ma anche e soprattutto dallo scenografico arrivo all’interno dell’Arena.
Oltre agli appassionanti 42,195 km della maratona scaligera, il 7 ottobre verranno offerte su un piatto d’argento molte altre occasioni di intrattenimento per tutti i gusti. Nel ricco programma di giornata troverà spazio anche la “Duo Veronamarathon”, una staffetta da affrontare in coppia con una frazione di 26 km ed una di poco più di 16 km, dunque ideale per soddisfare diversi livelli di preparazione. Non è una novità che Veronamarathon riservi da sempre un’attenzione particolare alla solidarietà e così è prevista anche la Last 10Km Marathon, una non competitiva di 10 km aperta a tutti, che sostiene i progetti benefici di “Retedeldono”, alla quale si affianca l’agonistica “VeronaRace10 km” in partenza da Piazza Bra, dunque nel pieno centro cittadino. Tutti questi eventi sono accomunati da un identico dettaglio, il trionfale arrivo nell’Arena di Verona, l’anfiteatro romano che rappresenta il simbolo della città e che per la prima volta spalanca le porte agli appassionati della corsa accogliendoli sotto il traguardo finale.
Verona è anche città famosa per il turismo, per l’arte, per i divertimenti e (più materialmente) per le bellezze mondane e per lo shopping, gli accompagnatori e i familiari dei concorrenti avranno così la possibilità di trascorrere una piacevole vacanza, ed anche per loro c’è un appuntamento sportivo ad hoc, la Family Run, corsa in città che si concluderà dentro l’Arena prima dell’arrivo delle gara clou.
A proposito di attrattive di Verona, nello stesso periodo della maratona cittadina l’Arena sarà animata anche dal concerto di Adriano Celentano, in due serate dal vivo l’8 e il 9 ottobre con ospite speciale Gianni Morandi, un evento molto atteso tanto che, appena aperte le prevendite, oltre 10.000 biglietti sono andati a ruba in meno di dieci minuti.
L’11.a Veronamarathon sarà speciale in tutti i sensi, per la possibilità di…allungare il fine settimana, per i tanti eventi paralleli, da godere con le scarpette da corsa ai piedi, ma anche per le tante “chicche” offerte ai runners, dall’arrivo in Arena alla medaglia da personalizzare, senza scordare il ricco pacco gara con lo zaino/borsone tecnico.
Le iscrizioni alla Veronamarathon sono in corsa fino al 6 ottobre, e fino al 31 agosto la quota è bloccata a 30 Euro (con un aumento di 7 Euro per i non tesserati), mentre successivamente la tariffa subirà del leggeri rialzi.
Info: www.veronamarathon.it

 
Diego DI TOMA convocato Azzurro Fidal ai Mondiali in Polonia PDF Stampa E-mail
Scritto da Massimo Tagliabue   
Giovedì 19 Luglio 2012 14:40

DiTomaDiego

Diego DI TOMA convocato in nazionale, indosserà la maglia azzurra al Mondiale ed Europeo delle “24 ore” di corsa su strada il prossimo 8-9 settembre a Katowice (Polonia).

“Questa è la mia quarta convocazione nella squadra Azzurra. Rappresentare l’Italia in un Campionato Mondiale ed Europeo – dichiara Diego DI TOMA – è sempre un grande onore. Sono consapevole di dovermi confrontare con i migliori specialisti dei cinque continenti, in particolare giapponesi, americani, francesi. Una stimolante esperienza dove non potrò che esprimere il meglio per onorare il Tricolore. Un onore che estende anche alla città dove abito, Imperia; alla società sportiva che rappresento, la Sanremo Runners; l’azienda cui lavoro, l’Asl 1 Imperiese. Sento di rivolgere un ringraziamento anche a mia moglie Lorella e i miei figli Ambra e Davide, per mi consentono di allenarmi con sacrifici togliendo spazio alla famiglia. Un ringraziamento doveroso anche al medico Francesco Boraso e al consigliere William Stua”.

Merita ricordare che Diego DI TOMA nella specialità delle “24 ore” conta il titolo di Campione Italiano Assoluto conquistato a Torino nell’ottobre 2010 percorrendo la distanza di 232,565 km, che tutt’ora resiste quale primato dei Campionati.

Nel programma di allenamento, DI TOMA da tempo ha inserito anche alcune competizioni di trail (percorsi fuoristrada, in ambienti naturali). In questa specialità agonisticamente è rilevante il risultato conseguito al “The Nord Face Lavaredo Ultra Trail” (una delle competizioni più ambite al mondo) disputato ad Auronzo di Cadone nel 2011, un percorso di 87 km in montagna con 5304 metri di dislivello positivo (in sostanza il percorso ha previsto il valico delle mitiche “Tre Cime di Lavaredo” in versione… podistica, ma attraverso sentieri e bosco). In questa esperienza Diego ha impiegato 11h57:51 risultando 11° uomo al traguardo, ma soprattutto la valenza di essere risultato quarto degli atleti italiani a fronte dei 600 concorrenti di 20 nazioni alla partenza.

Al Mondiale & Europeo del prossimo settembre a Katowice (Polonia) saranno presenti i migliori specialisti del pianeta. In particolare sono attesi gli squadroni dei giapponesi, guidati da Ryoichi Sekiya (261 km); francesi, con il leader Emmanuel Fontaine (254 km); gli statunitensi con uno dei miti delle corse su strada e ultratrailler della nazione a stelle e strisce Scott Jurek (266 km), nonché vincitore di competizioni come Badwater, 100 Mile Western States, Miwok 100, Spartathlon e altre; i tedeschi con Florian Reus (246 km) e altri fuoriclasse. A questo campionato di recente ha partecipato anche un altro mito Usa, Dean Karnazes. La squadra italiana, dal canto suo, presenta il leader Ivan Cudin (263 km), nonché due volte vincitore della Spartathlon in Grecia. Al nostro Diego DI TOMA ora l’onore di confrontarsi con atleti che hanno scritto la storia della corsa a piedi sulle lunghissime distanze.


ALCUNI PRIMATI PERSONALI DI DIEGO DI TOMA:

maratona su strada: 2h40:40 (Carpi, ottobre 2006)

maratona su pista: 2h58:36 (split) (Verona, 25/09/2010)

30 miglia su pista: 3h36:52 (split) (Verona, 25/09/2010)

50 km su strada: 3h17’12“ (Sanremo, 17/09/2006)

50 km su pista: 3h44:36 (split) (Verona, 25/09/2010)

50 miglia su strada: 7h34:20 (split)(Torino, 16-17/10/2010)

100 km su strada: 7h31’11“ (Grenoble, Francia, 17/03/2007)

6 ore su strada: 79,000 km (Golfe Juan, Francia, 06/12/2008)

6 ore su pista: 77,088 km (Verona, 25/09/2010)

12 ore su strada: 124,000 km (split)(Torino, 16-17/10/2010)

24 ore su strada: 232,642 km (Torino, 16-17/10/2010)

[Note e statistica a cura di Franco Ranciaffi]

 
AL GIIR DI MONT WORLD SERIES… & MORE PDF Stampa E-mail
Scritto da Massimo Tagliabue   
Mercoledì 18 Luglio 2012 01:02

partenza2

Il palco di Premana (Lecco) è pronto ad accogliere lo show per eccellenza quando si parla di skyrunning e corsa in montagna, il Giir di Mont.

Ancora una volta la gara organizzata dall’AS Premana è pronta a portare tra le verdi alture lecchesi i migliori specialisti della “corsa in cielo”, in quella che sarà la 20.a edizione della lunga ed affascinante storia della manifestazione lombarda.

Quest’anno il Giir di Mont, in programma il 29 luglio, è il solo appuntamento italiano inserito tra le main races della Skyrunner® World Series, la Coppa del Mondo di specialità, ma nell’ambito dei circuiti c’è un altro inedito, perché l’evento fa parte anche del nuovo challenge La Sportiva-Gore-Tex Mountain Running Cup, composto da cinque gare di respiro internazionale disputate sul territorio italiano e racchiuse nell’arco di tre mesi. Il Giir di Mont costituirà la quarta tappa, la prima è andata in scena lo scorso 10 giugno, la Valmalenco Valposchiavo Skyrace, vinta dal ceco Robert Krupicka e dalla piemontese Emanuela Brizio. Già in archivio anche il secondo degli appuntamenti lo scorso 24 giugno, il cui albo d’oro è stato firmato dal rumeno Ionut Zinca davanti al castigliano Luis Albert Hernando Alzaga e, al femminile, di nuovo da Emanuela Brizio. Domenica prossima toccherà alla terza tappa, poi l’antipasto per il gran finale col Giir di Mont, domenica 29, e finalissima la domenica successiva nel bresciano con la Red Rock Skymarathon.

Dopo i primi due capitoli del circuito La Sportiva-Gore-Tex Mountain Running Cup il vincitore della Coppa del Mondo di skyrunning 2011 nonché protagonista degli Skygames 2012, Hernando Alzaga, guida la classifica assoluta con 176 punti, davanti al russo Mikhail Mamleev e ai due “colleghi” del Team La Sportiva Miguel Caballero Ortega e Michele Tavernaro. Parla invece italiano la classifica assoluta femminile, dove la piemontese “Manu” Brizio, con due sigilli su due, conduce le danze con 200 punti, 24 di vantaggio sulla spagnola Nuria Dominguez Apzaleta e 70 sulla premanese Chiara Gianola.

Tra Valsassina, Valvarrone e Valfraina, al Giir di Mont si correrà dunque anche nel segno de “La Sportiva Gore-Tex Mountain Running Cup” ed oltre ai citati protagonisti come Hernando Alzaga, Mamleev, Caballero, Zinca e Brizio, a Premana è annunciato un parterre tra i più ricchi di sempre, al via sono attese anche le forti Mireia Mirò, Oihana Kortazar Aranzeta e la leader della World Series 2012 Nuria Picas, ma anche gli azzurri Butti, Golinelli, Larger, Dapit e Brunod, il giapponese Matsumoto, il francese Rabat e gli iberici Hernandez e Castanier.

Si profila una sfida “calda” sul classico percorso di 32 km e 2.400 m/dsl che, quest’anno, ha subito qualche aggiustamento, infatti attorno al 20° km ci si imbatterà in un tratto nuovo, una “deviazione” di circa 300 metri inserita dagli organizzatori per aggirare un punto interessato da una frana. Nella sostanza, però, cambia poco per i concorrenti che, dopo questo nuovo stralcio di tracciato, proseguiranno sul tradizionale percorso di gara.

Domenica 29 ci sarà spazio anche per una corsa “in cielo” più…moderata, la classica “Mini SkyRace” di 20 km e 800 metri di dislivello. Il 20 sarà il numero magico dell’edizione di quest’estate, poiché corrisponde non solo alle edizioni complessive del Giir di Mont e ai km della rassegna “Mini”, ma anche agli anni trascorsi dalla nascita della disciplina dello skyrunning, inteso non più come semplice esplorazione e divertimento in quota, ma come sport vero e proprio a livello mondiale.

Tutti potranno godere dello spettacolo offerto dalla gara premanese, durante tutta la giornata di domenica 29, infatti, sarà disponibile il servizio elicottero per il trasporto passeggeri, in modo da raggiungere agevolmente le postazioni più scenografiche del percorso e tifare i propri beniamini.

Le tante sfide offerte dai circuiti, i migliori atleti della gamma e il percorso collaudato anche attraverso il Campionato del Mondo 2010, faranno del 20° Giir di Mont un evento da incorniciare, avvalorato anche dalle telecamere di RAI Sport che regaleranno una prolungata ed attesa diretta.

Info: www.aspremana.it

Classifiche de La Sportiva-Gore-Tex Mountain Running Cup dopo due tappe:

Assoluta maschile:

1) Luis Hernando Alberto Alzaga (Grifone/Team La Sportiva) punti 176; 2) Mikhail Mamleev (Valetudo Skyrunning Italia) punti 148; 3) Miguel Caballero Ortega (Team La Sportiva/Trangoworld) punti 142; 4) Michele Tavernaro (Team La Sportiva) punti 124; 5) Daniele Zerboni (Sportiva Lanzada) punti 118.

Assoluta femminile:

1) Emanuela Brizio (Valetudo  Skyrunning Italia Rosa) punti 200; 2) Nuria Dominguez Apzaleta (Team Trangoworld/La Sportiva) punti 176; 3) Chiara Gianola (Team La Sportiva) punti 130; 4) Sabrina Zanon (Team La Sportiva) punti 118; 5) Serena Piganzoli (Sport Race Valtellina/Team La Sportiva) punti 106.

 
Grande festa per il 24° Meeting Arcobaleno PDF Stampa E-mail
Scritto da Massimo Tagliabue   
Venerdì 13 Luglio 2012 15:17

giusy versace

Va in archivio la 24° edizione del Meeting Arcobaleno AtleticaEuropa. Nella giornata di ieri allo stadio Olmo di Celle Ligure è andata in scena una giornata di atletica a tutto tondo: giovani, disabili e campioni hanno dato vita ad uno spettacolo che ha emozionato i tanti spettatori sulle tribune.

Difficile creare un Meeting di Atletica Leggera a pochi giorni dalle Olimpiadi ma Giorgio Ferrando, organizzatore dell’evento, è soddisfatto: ”Abbiamo deciso di tornare un po’ alle origini inserendo nel programma le competizioni giovanili senza però dimenticare i campioni. Anche quest’anno siamo riusciti a fare un Meeting di ottimo livello nonostante le difficoltà’.

La pista di Celle Ligure è ormai diventata un portafortuna per chi decide di partecipare al Meeting Arcobaleno, dopo i successi di Emanuele Abate e Oscar Pistorius, ieri a è esplosa la gioia di Giuseppina Versace. L’atleta biamputata ha chiuso i 200 metri in 31.21, tempo di altissimo livello che gli ha permesso di strappare il pass per le paralimpiadi di Londra 2012. “Quest’anno ho avuto tantissimi problemi - racconta l’azzurra - e oggi sono davvero felice di poter festeggiare questo ottimo risultato. Vorrei esser da esempio per tutti i disabili, questa prestazione e in generale le mie corse devono essere una spinta per tutti i ragazzi disabili ad uscire di casa”.

Il connubio tra Meeting Arcobaleno e Fipses è stato davvero forte quest’anno. I 100 metri dedicati agli atleti in carrozzina, vinti da Alvise De Vidi con un 22.14 che rappresenta il nuovo record italiano, sono stati solo l’ultimo atto di quattro giorni di ritiro in vista delle Paralimpiadi di Londra 2012.

Quando il caldo ha iniziato a sciogliere la propria morsa sono scesi in pista i pezzi da novanta. Quattrocento e ottocento metri piani erano le gare da seguire con grande attenzione e non hanno fatto mancare lo spettacolo. Lindsay Pekin (AUS) ha vinto i 400 femminili battendo in volata le giovani Madia Ghafoor (NED) e Lucy James (GBR). Tra gli uomini Giamaica protagonista con l’oro di Peter Matthews e il bronzo di Demar Murray. Tra la coppia caraibica è riuscito a piazzarsi il britannico Michael Warner.

Ottocento metri ad alta tensione tra le donne. Gara combattuta fino all’ultimo con la marocchina Malika Abakil che ha chiuso davanti a Margherita Magnani (Fiamme Gialle) per soli cinque decimi. E’ ancora la Jamaica a fare festa tra gli uomini grazie a Richards Cunningham che si mette alle spalle la coppia britannica James Brewe-Andrew Richardson.

Entusiasmo alle stelle per i salti, competizioni che hanno spesso esaltato il pubblico di Celle. Qualche soddisfazione riesce a togliersela anche l’Italia con l’oro nel triplo uomini di Fabio Buscella. La promettente Dariya Derkach vince il lungo donne come da pronostico. Nel salto in alto i due favoriti non hanno tradito e si sono portati a casa gli ori: la statunitense Jane Doolitle ha chiuso senza troppi problemi la pratica tra le donne, mentre tra gli uomini a regalare spettacolo ci ha pensato l’ucraino Viktor Shapoval. Nonostante la non più giovanissima età, non solo ha sbaragliato la concorrenza ma ha provato a saltare un 2.20 che sarebbe stato risultato di spessore. I tre errori non hanno placato gli applausi degli spettatori. Infine piccola sorpresa nel salto in lungo uomini con Daniel Brabmble bravo a battere il più quotato Jaroslav Dobrovodsky.

"E'stato ancora una volta un meeting di ottimo livello tecnico e anche e soprattutto una grande festa di sport per tutti", sottolinea il sindaco di Celle Ligure Renato Zunino. "Anche a ridosso dell'Olimpiade e in un momento di crisi economica Celle ha dimostrato di essere un punto di riferimento per l'atletica mondiale e con il rinnovamento della pista siamo certi che potremo festeggiare la 25° edizione con un programma di grandissimo livello."

 
Sfilata di stelle per il 24° Meeting Arcobaleno PDF Stampa E-mail
Scritto da Massimo Tagliabue   
Martedì 10 Luglio 2012 17:01

Celle Ligure si prepara ad ospitare il 24° Meeting Arcobaleno Atletica-Europa, manifestazione internazionale di atletica leggera in Liguria che, allo Stadio Giuseppe Olmo, vedrà nomi importanti, a livello internazionale, pronti a sfidarsi giovedì 12 luglio. Ospite d’onore della giornata sarà Manuel Abate, più volte protagonista su questa pista ed arrivato fino alle Olimpiadi di Londra. L’azzurro non gareggerà ma non ha voluto mancare all’appuntamento: ‘Sono dispiaciuto per il mancato inserimento della mia specialità nel programma  - confessa l’ostacolista – ma le condizioni attuali della pista non avrebbero  probabilmente consentito di realizzare prestazioni di eccellenza nelle  gare brevi. Spero che l’impianto di Celle possa crescere ancora per avvicinare altri giovani al nostro sport".

L'elenco dei big è comunque molto fitto con gare da seguire con grande attenzione. I 400 uomini e donne promettono spettacolo grazie all’arrivo a Celle di tre giamaicani del calibro di Jermaine Gayle, Peter Matthews e Demar Murray. Tra le donne spicca Faye Harding, capace in carriera di scendere sotto il muro dei 53 secondi.

Grandi nomi anche nei salti con Viktor Shapoval che dall’alto dei suoi 33 anni proverà a sbaragliare la concorrenza dei ragazzini classe 1990 inseriti nella sua gara. In campo femminile attenzione rivolta a Jane Doolite statunitense anche lei non più giovanissimi ma capace di grande imprese. Attesa per il triplista Dobrovodsky in gara con l’azzurro Michele Boni. La vera stella della pedana sarà però la giovanissima Darya Derkach, italo-ucraina che a Celle ha già saputo stupire tutti vincendo l’anno scorso da outsider.

Grande spettacolo si preannuncia nella gara degli 800 femminili con tante atlete veloci, tra queste Malika Abaakil, Ksenija Savina e Viktoria Tagenfeldt tutte già scese sotto i 2.04. Giovanissimo ma già di alto livello l’800 maschile . A giocarsi la vittoria saranno con ogni probabilità sette ragazzi nati tra il 1987 e il 1991. James Brewer si presenta con un ottimo 1.47.26, è il favorito ma tutto davvero può succedere.

Due saranno gli eventi dedicati agli atleti in carrozzina del Trofeo Insieme per lo Sport, gare entrambe valide come selezione o conferma per i giochi paralimpici di Londra. Alle 17.25 ci sarà poi una prova unica sui 200 metri femminili per consentire all’atleta Fipses Giusy Versace di effettuare un test pre-Londra.

Celle è pronta, lo start della lunga giornata di atletica leggera arriverà alle 15,45 con le gare dedicate ad Allievi e Cadetti. Tra le 18,30 e le 19 spazio alla Prova Biathlon Fipe ed al “13° trofeo insieme nello sport – fondazione Carisa – Agostino De Mari”. Alle 20.00 inzieranno le gare da ‘circoletto rosso’ pronte a prendersi la scena fino alle ore 22.30.

Sport, cultura, turismo. Quest’appuntamento rappresenta il coronamento di un progetto funzionale alla promozione del territorio con, a corollario, una serie di importanti eventi come il Triathlon di Primavera (9 aprile), le fasi comunali e distrettuali dei Giochi Sportivi Scolastici nel mese di aprile, Eurospring (11 aprile), Sport-Gioco-Scuola (15 maggio), Meeting Arcobaleno Scuola (23 maggio). Da non dimenticare anche l’opera di capillare diffusione svolta nell’ambito dei Meeting di Ginevra, La Chaux de Fonds, Riga e Palafrugell.

La 24° edizione del Meeting Arcobaleno AtleticaEuropa, inserita nel circuito Europe Athletisme Promotion, è promossa dalla Regione Liguria, patrocinata dai Comuni di Celle Ligure e Varazze e dalla Provincia di Savona ed organizzata con il supporto del Centro Atletica Celle Ligure.

 
7 PDF Stampa E-mail
Mercoledì 04 Luglio 2012 02:24
Corsa podistica il prossimo 8 Luglio 2012 a Ferrada di Moconesi di 8,4 km
Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Luglio 2012 02:24
 
Marathon du Mont Blanc PDF Stampa E-mail
Martedì 03 Luglio 2012 21:39
Trincheri tra i migliori
Ultimo aggiornamento Martedì 03 Luglio 2012 21:39
 
Europei di Helsinki PDF Stampa E-mail
Domenica 01 Luglio 2012 21:57
Abate solo quinto
Ultimo aggiornamento Domenica 01 Luglio 2012 21:57
 
Marathon du Mont Blanc di Chamonix PDF Stampa E-mail
Sabato 30 Giugno 2012 12:30
TRINCHERI DALL'ETNA ALLA VETTA PIU' ALTA DELLE ALPI
Ultimo aggiornamento Sabato 30 Giugno 2012 12:30
 
100km di Salisburgo PDF Stampa E-mail
Venerdì 29 Giugno 2012 12:49
TARASCIO 11
Ultimo aggiornamento Venerdì 29 Giugno 2012 12:49
 
<< Inizio < Prec. 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 Succ. > Fine >>

Pagina 256 di 262

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...