VAL DI FASSA RUNNING Stampa
Venerdì 18 Maggio 2012 19:11
GALLIANO E RUDASSO DIFENDONO IL

A poco più di un mese dal via della Val di Fassa Running iniziano a prendere forma i primi pronostici sugli esiti del giro podistico a tappe della valle trentina, edizione 2012, alla sua 14.a edizione dopo 13 anni di Traslaval. Dal 24 al 29 giugno prossimi, infatti, torna l’evento… di corsa lungo i sentieri e le strade delle Dolomiti fassane e, nonostante il cambiamento di nome, la sostanza rimane la stessa con lo spettacolo di cinque tappe tutte da vivere con scarpette ai piedi insieme ai big della disciplina.

Massimo Galliano, Khalid Ghallab ed Emanuele Zenucchi, ovvero il podio del 2011, hanno già confermato la propria presenza in griglia e avranno inevitabilmente gli occhi di tutti puntati addosso. Galliano, oltre ad aver messo in bacheca la Traslaval 2011 – vincendo quattro tappe su cinque – ha passato un 2011 straordinario sportivamente parlando. Lo scorso anno il corridore di Saluzzo, classe 1974, ha vinto sia il Campionato Italiano che il Mondiale di corsa in montagna categoria master, e in quest’inizio di stagione si è già messo in evidenza vincendo alcune gare in terra piemontese nel mese di maggio.

Sulla sua via, Galliano troverà nuovamente l’italo-marocchino Khalid Ghallab, il vincitore della quarta tappa della Traslaval 2011 e sempre alla calcagna di Galliano nelle altre quattro frazioni. L’atleta del Città di Genova, dopo due edizioni chiuse al secondo posto generale, farà di tutto per scalare il primo gradino del podio della Val di Fassa Running.

Il bergamasco Zenucchi è il più "navigato" dei tre e dalla sua vanta due successi nelle Traslaval 2009 e 2008, mentre il riminese Solerte Righini, con la sua grande esperienza, potrebbe anch’egli dire la propria su e giù per i quasi 60 km complessivi delle cinque tappe in Val di Fassa.

In campo femminile, Ana Nanu è senz’altro il nome più altisonante tra i preiscritti alla Val di Fassa Running 2012, lei che ha vinto tre edizioni della Traslaval, e per due volte ha chiuso seconda. Una di queste è stata proprio nel 2011, quando a sopraffarla fu la ligure Viviana Rudasso, anche lei al via il prossimo giugno e sicura protagonista insieme all’italo-romena. Elena Riva, anche lei della riviera di ponente, vinse la prima edizione della Traslaval nel 1999 insieme a Matteo Pigoni, e tenterà il colpaccio di portarsi a casa anche la "prima" Val di Fassa Running.

La prima tappa dell’evento trentino d’inizio estate sarà di poco superiore ai 10 km, scatterà dal paese di Soraga e si propone già con un frammento di salita di 3 km che farà capire a tutti che alla Val di Fassa Running non si scherza. Seguiranno le prove di Moena (lunedì 25), il veloce passaggio di Canazei (martedì 26), la penultima di Vigo di Fassa (giovedì 28) e il tappone del Buffaure, previsto per venerdì 29 giugno, al termine del quale si conosceranno i successori di Galliano e Rudasso nell’albo d’oro del giro podistico fassano.

Negli ultimi anni di Traslaval il numero dei partecipanti al "Giro" di Fassa si è consolidato intorno ai 500 appassionati e specialisti di podismo, numeri che gli organizzatori dell’Associazione Sportiva Val di Fassa Running intendono raggiungere e magari superare anche per l’edizione 2012. Gran parte sono runners che partecipano a tutte le tappe, ma è possibile prendere parte anche a singole frazioni.

Le iscrizioni alla Val di Fassa Running sono in corsa e fino al 3 giugno la cifra per tutte le tappe rimane bloccata a € 58, dopodiché si salirà a € 63, fermo restando che è sempre possibile registrarsi, come detto, anche ad una sola prova. Tutte le informazioni riguardanti iscrizioni e dettagli dei singoli percorsi sono reperibili sul sito ufficiale di gara www.valdifassarunning.it

www.valdifassarunning.it
Ultimo aggiornamento Venerdì 18 Maggio 2012 19:11