SUUNTO 9 BARO CON AlpFrontTrail Stampa
Scritto da Sevenpress   
Mercoledì 14 Ottobre 2020 15:37

Tags: Marco De Gasperi | Martina Valmassoi | Daniel Jung | Eva Sperger | Suunto

0a0aaa79443bb3-1c53-4a6d-bf35-d431adcb58a9

Quasi  860  chilometri  e  47.500  mt  di  dislivello,  questi  sono  alcuni  (ma  significativi)  dati raccolti dagli sportwatch Suunto 9  Baro al polso dei componenti del  Team  che ha portato a termine   martedì  13  ottobre  l’impresa  AlpFrontTrail.  Punto  d’arrivo  di  questa  avventura  i 2.757 mt del Passo dello Stelvio.

Il   Team,   composto   da   Eva Sperger (Monaco di  Baviera), Laura Dahlmeier (Garmisch-Partenkirchen),  Martina Valmassoi (Pieve di  Cadore), Ina Forchthammer (St. Johann), Daniel Jung (Val  Venosta),  Hannes Perkmann (Sarentino),  Marco De   Gasperi (Bormio),  Hannes Namberger  (Ruhpolding),  Jakob  Hermann  (Werfenweng)  e  Tom  Wagner  (Graz)  si  è  messo  in “cammino” da Grado  (GO) martedì  6 ottobre ha percorso, con qualche modifica al tragitto  causa neve a bassa quota, il confine storico tra Austria e Italia.

Il significato dell’impresa è stato quello di rinfrescare nelle memorie  dei  Paesi confinanti le tante vittime  mietute durante  la  Prima  guerra mondiale,  il tutto con  un  messaggio di pace all’interno dell’Euregio:  progetto comune di collaborazione  transfrontaliera composto dallo stato  federato  austriaco  del  Tirolo  e  dalle  due  provincie  autonome  italiane  del  Trentino  e dell'Alto Adige, che insieme formano l'euroregione.

Patrocinato dall’Euregio (Tirolo  - Alto Adige  –  Trentino),  realtà presieduta  dal  Presidente  della Provincia di  Bolzano Arno Kompatscher, si  concluderà  nella  primavera  del  2021, momento nel quale  saranno  esposte  in  un’apposita  mostra  fotografica,  in  luoghi  pubblici  a  San  Candido, Riva del Garda, e nei tre capoluoghi dell’Euregio, Bolzano, Trento e Innsbruck, le immagini più belle dell’AlpFrontTrail

Suunto  complimentandosi  con  i  10  trail  runner  che  hanno  compiuto  questa  storica  impresa  è orgogliosa di  avere dato il proprio contributo garantendo  con Suunto 9 Baro il  meglio in  termini di precisione  nella raccolta dei dati, sia di percorso sia delle condizioni “personali”, oltre alla sicurezza di una durata della batteria in modalità GPS all’altezza di un’avventura di questa portata.

SUUNTO 9 BARO SI È AGGIORNATO... PRODOTTO CHE FA LA DIFFERENZA
Quando si  ha stabilito  un  certo  obiettivo  o  un  determinato percorso  e  si  vuole avere la  certezza che l’orologio segua fino  in fondo Suunto 9  è  la risposta grazie a una carica che  permette fino a 120 ore di tracciamento GPS continuo dell’attività.

Recentemente  Suunto  9  ha  ricevuto  un importante   aggiornamento  software che è  stato testato e  apprezzato “sul  campo” dal Team  impegnato in AlpFrontTrail. Parliamo ad esempio del nuovo quadrante dell'orologio ispirato  alle attività outdoor,  con  inclusi  orari  di  alba/tramonto e pressione   barometrica,  ma  anche  della  navigazione  “rotta”  che  permette  di   impostare  un obiettivo  e  di  ritrovare  la  strada,  con  o  senza  un  percorso  da  seguire.  Ci  sono,  poi,  le  nuove funzioni SuuntoPlus™ con dati alba/tramonto, temperatura, andamento barometrico, allarme temporale/tempesta,  livello  ossigeno  per  altitudini  elevate,  altitudine  real  time,  arrampicata accumulata, grado  % di arrampicata e  velocità verticale, e poi  ancora  coordinate  GPS  (latitudine e longitudine) della posizione corrente, distanza e altitudine e azimut dal punto di partenza.

www.suunto.com