Contenuto Principale
EUROTOUR: IL QATAR MASTERS ALLO SPAGNOLO SERGIO GARCIA, 70° CRESPI PDF Stampa E-mail
Sabato 25 Gennaio 2014 21:10

Tags: SERGIO GARCIA

Lo spagnolo Sergio Garcia ha vinto con 272 colpi (71 67 69 65, -16) il Commercialbank Qatar Masters (European Tour), svoltosi sul percorso del Doha Golf Club (par 72), a Doha in Qatar, dove Marco Crespi si è classificato 70° con 289 (70 71 77 71, +1).


Il 34enne di Castellon ha conquistato l’undicesimo titolo nel circuito superando con un birdie alla terza buca di spareggio il finlandese MIkko Ilonen (272 - 68 67 71 66), con il quale aveva terminato alla pari le 72 buche della gara. E’ stato un trionfo spagnolo grazie anche alle ottime prestazioni di Rafael Cabrera Bello, terzo con 273 (-15) come il danese Thorbjorn Olesen, e di Alejandro Cañizares. quinto con 274 (-14) insieme ai sudafricani George Coetzee, Thomas Aiken e all’inglese Steve Webster, leader con Cabrera Bello dopo tre turni.
Avevano altre ambizioni, ma non hanno brillato, lo svedese Henrik Stenson, 28° con 280 (-8), il thailandese Thongchai Jaidee, 33° con 281 (-17), il sudafricano Ernie Els, 37° con 282 (-6), l’indiano Jeev Milkha Singh, 43° con 283 (-5), l’inglese Luke Donald e il tedesco Martin Kaymer, 57.i con 285 (-3), e gli statunitensi John Daly, 61° con 286 (-2), e Jason Dufner, 72° con 290 (+2).
Garcia ha iniziato il turno conclusivo in undicesima posizione con tre colpi di ritardo da Webster e da Cabrera Bello e uno da Ilonen, sesto. Quest’ultimo ha subito imposto un’andatura veloce con quattro birdie e la leadership a metà gara, ma Garcia, che di birdie ne aveva realizzati tre, ha ulteriormente accelerato nel rientro e ha preso la vetta con quattro birdie, approfittando anche di un bogey del suo avversario.
Nel finale un bogey ha messo fuori gioco Olesen e Cabrera Bello e sull’ultima buca (par 5) l’iberico si è trovato avanti di un colpo. Non è però riuscito a mettere a segno il birdie vincente, chiudendo comunque con un ottimo 65 (-7, con sette birdie), mentre Ilonen (66, -6 con sette birdie e un bogey) ha non ha fallito quello per il play off che si è giocato sulla stessa buca 18. Dopo due passaggi in par Garcia ha trovato il green con il secondo colpo e con due putt ha avuto partita vinta. Lo scorso anno, nella stessa gara, era giunto secondo alle spalle dell’inglese Chris Wood.
Garcia, che vanta nel palmares anche otto titoli nel PGA Tour dove gioca di preferenza, ha percepito un assegno di 305.232 euro su un montepremi di 1.840.000 euro.
Crespi ha concluso con un 71 (-1) dovuto a quattro birdie e a tre bogey e sulla sua posizione finale ha fortemente inciso il 77 (+5) della terza frazione. Out al taglio, caduto a 143 (-1), Edoardo Molinari, 87° con 145 (74 71, +1), e Andrea Pavan, 103° con 147 (72 75, +3).

LPGA TOUR: ESCONO AL TAGLIO GIULIA MOLINARO E SILVIA CAVALLERI NEL BAHAMAS CLASSIC - Giulia Molinaro, 85ª con 150 colpi (75 75, +4), e Silvia Cavalleri, 102ª con 155 (78 77, +9), sono uscite al taglio, caduto a 147 (+1), nel Pure Silk Bahamas Classic, prima gara stagionale del LPGA Tour che si svolge sul tracciato dell’Ocean Club Golf Course (par 73) a Paradise Island nelle Bahamas.
Ribaltone in classifica dove la nuova leader con 135 (69 66, -11) è Jessica Korda che ha sulla sua scia Paula Creamer (136, -10), Michelle Wie e Jenny Suh (137. -9). E’ scesa dal primo al quinto posto con 138 (-8) la neozelandese Lydia Ko, diciassette anni nel prossimo aprile e numero quattro del Rolex Ranking, che ha la compagnia dell’olandese Christel Boeljon, della coreana Na Yeon Choi e dalla thailandese P.K. Kongkraphan, vincitrice davanti a Giulia Molinaro dell’ordine di merito del Symetra Tour, il secondo circuito femminile americano. Ha perso sette posizioni Stacy Lewis, numero tre mondiale, decima con 140 (-6), ed è crollata la coreana Meena Lee, in vetta con la Ko dopo un giro e ora 35ª con 144 (-2) penalizzata da un 76 (+3). In panne la giapponese Ai Miyazato, 49ª con 146 (par), out la coreana Ilhee Lee, 72ª con 148 (+2), campionessa in carica.
La Korda, 21enne figlia degli ex tennisti Petr Korda e Regina Rajchrtová e con un titolo nel circuito, ha realizzato un 66 (-7) con otto birdie e un bogey, ma i migliori score di giornata sono stati i 65 (-8) di Paula Creamer (dieci birdie e un doppio bogey), rinvenuta dal 24° posto, e di Michelle Wie (otto birdie), risalita dal 33°. Per la Molinaro 75 (+2) colpi con due birdie, due bogey e un doppio bogey e 77 (+4) per la Cavalleri con due birdie e sei bogey. Il montepremi è di 1.300.000 dollari.

PGA TOUR: TIGER WOODS RIMANE IN RETROVIA (50°) NEL FARMERS INSURANCE OPEN - Tiger Woods, 50° con 143 (72 71, -1) colpi, è rimasto in retrovia dopo il secondo giro del Farmers Insurance Open (PGA Tour) in svolgimento sui due percorsi del Torrey Pines (North e South, entrambi par 72) a La Jolla in California.
Con un gran 63 (-9) Jordan Spieth, 20enne di Dallas (Texas) che già vanta un successo nel tour, è volato dal 46° al primo posto con 134 colpi (71 63, -10) superando Stewart Cink (135, -9), che aveva condotto nella frazione iniziale. In terza posizione con 136 (-8) il belga Nicolas Colsaerts, in quarta con 137 (-7) Billy Horschel e l’australiano Marc Leishman e in sesta con 138 (-6) Morgan Hoffmann, Gary Woodland, Pat Perez, Erik Compton e lo scozzese Russell Knox. Al 22° posto con 141 (-3) Keegan Bradley e l’inglese Lee Westwood, al 32° con 142 (-2) Phil Mickelson e l’inglese Ian Poulter e hanno lo stesso score di Woods anche Bubba Watson e il colombiano Camilo Villegas. Non hanno superato il taglio, caduto a 144 (par), il fijano Vijay Singh, 106° con 147 (+3), Brandt Snedeker, 122° con 149 (+5), e lo spagnolo Gonzalo Fernandez Castaño, 149° con 155 (+11).
Spieth ha segnato birdie sulla metà delle buche del North Course e Woods, campione uscente, è andato al piccolo trotto sullo stesso tracciato con due birdie e un bogey per il 71 (-1). Il montepremi è di 6.100.000 dollari con prima moneta di 1.098.000 dollari.

QUALIFYING SCHOOL DEL SUNSHINE TOUR: ASSEGNATE 31 “CARTE” - Il sudafricano Juan Langeveld si è imposto con 346 colpi (66 71 72 67 70, -14) nella Qualifying School del Sunshine Tour disputata sui due percorsi del Bloemfontein GC (par 72) e dello Schoeman Park GC (par 72), a Bloemfontein in Sudafrica. Ha preceduto i connazionali Drikus Van der Walt, secondo con 348 (-12), e JC Ritchie, Haydn Porteous, Makhetha Mazibuko e Callum Mowat classificati nell’ordine con lo stesso score di 350 (-10). Porteous nel 2008 è stato il vincitore dei Campionati Internazionali d’Italia Under 16 a Biella.
Non ha superato il taglio dopo quattro giri l’unico italiano in gara, Aron Zemmer, 75° con 293 colpi (76 75 70 72, +5). Complessivamente hanno preso parte al torneo 236 concorrenti dei quali 65 hanno avuto accesso al turno conclusivo: i primi 31 classificati hanno ottenuto una ‘carta’ categoria 13 per il tour 2014, mentre gli altri sono stati ammessi al Big Easy Tour, il secondo circuito sudafricano.

 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...