Tutti in campo al fianco dell'Asvis per lo sviluppo sostenibile Stampa
Venerdì 25 Settembre 2020 19:48

Il Festival dello Sviluppo Sostenibile, organizzato dall’Asvis-Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, di cui l’Uisp fa parte, è giunto alla sua quarta edizione: si tratta della più grande iniziativa italiana per sensibilizzare e mobilitare cittadini, imprese, associazioni e istituzioni sui temi della sostenibilità economica, sociale e ambientale, e realizzare un cambiamento culturale e politico che consenta all’Italia di attuare l’Agenda 2030 dell'Onu e i 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile.

Fino all’8 ottobre convegni, seminari, workshop, mostre, spettacoli, eventi sportivi, presentazioni di libri, documentari e molto altro ancora: centinaia di iniziative (sono state 1060 nel 2019) proposte a un pubblico variegato per coinvolgere, includere e dare voce alla società italiana. Il calendario comprende anche eventi di rilevanza nazionale e numerose iniziative realizzate con il contributo delle amministrazioni cittadine e delle università.

Tra i prossimi appuntamenti segnaliamo il dibattito on line che si svolgerà sabato 26 settembre, dalle 10.30 alle 12.30: nel giugno 2020, durante l'acceso dibattito in merito alla ripresa economica del Paese a seguito dell'emergenza sanitaria causata dal Coronavirus, PLEF-Planet Life Economy Foundation ha pubblicato il documento dal titolo "Rigenerare i territori e le Pmi di territorio per rigenerare il Paese", imperniato sulla centralità dei territori per uno sviluppo sostenibile dell'Italia, suscitando l'interesse di diversi esponenti del mondo accademico, politico, amministrativo e del Terzo settore. Proprio PLEF ha organizzato questo incontro interpellando alcuni di loro: G. Barberio (Enea), B. Dika (Alfiere della Repubblica), L. Fioramonti (Parlamento), L. Firetto (Comune di Agrigento), E. Giovannini (ASviS), F. Maggino (Benessere Italia), F. Riccardini (Istat), M. Ricceri (Eurispes), P. Ricotti (Plef), M. Rossi (Casale Cuore del Monferrato), S. Silvotti (Forum Terzo Settore). La moderazione sarà curata dal Presidente PLEF E. Plata.

Il dibattito si svolgerà online sulla piattaforma Zoom. La partecipazione è gratuita e aperta a tutti, previa registrazione 

Alla luce dell'emergenza sanitaria che ha colpito il nostro Paese, l’edizione 2020 del Festival prevista per maggio-giugno in tutta Italia è stata riprogrammata dal 22 settembre all’8 ottobre, in concomitanza di importanti appuntamenti internazionali. Non si tratta di un semplice differimento, ma di un riorientamento e potenziamento delle iniziative del Festival, anche alla luce delle nuove riflessioni scaturite dall’impatto che la crisi ha avuto sulla nostra quotidianità e sul nostro modo di vedere e pensare il futuro.

Inoltre, quest'anno i confini geografici del Festival si allargano: grazie alla collaborazione con il ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale, l'edizione 2020 coinvolgerà anche le sedi diplomatiche italiane e gli istituti di cultura all'estero, per diffondere i messaggi della manifestazione a livello globale e coinvolgere enti pubblici e privati italiani che operano in tutto il mondo, mostrando l’impegno dell’Italia per il raggiungimento degli SDGs e le tante buone pratiche disponibili. Il Festival partecipa alla Settimana Globale per gli SDGs (2020 Global Week to Act4SDGs), organizzata dal Segretariato delle Nazioni Unite, e alle campagne #Act4SDGs e #TurnitAround.


www.uisp.it