Contenuto Principale
Torna il film 'griffato' by Andy Casanova. Protagoniste Lara De Santis e Lisa Torrisi PDF Stampa E-mail
Domenica 27 Ottobre 2013 13:24

Tags: Andy Casanova | Lara De Santis | Lisa Torrisi

1547 347868678653331 1184914033 n

 

Andy Casanova, il regista dell'hard italiano, riparte con il film 'Il Cavalier non porta Pene (bunga, bunga a domicilio).

1381657 476439655796232 947818205 n

 

C'è grande attesa per l'uscita di questa pellicola che sarà disponibile online a breve. Protagoniste di questo nuovo capolavoro (con trama, aspetto che va sottolineato per questo genere di film) del cinema porno sono Lara De Santis e Lisa Torrisi, due affermate professioniste del settore. Per il regista parmense un ritorno in grande stile al recente passato che tanta fama e successo gli hanno regalato, prima della crisi che ha attanagliato anche questo mondo.

 

550992 347673408672858 1588399224 n

 

Andy, racconta la tua storia e dove nasce la passione per l'hard?

"Una passione per la pornografia che nasce dall'adolescenza. A 14 anni frequentavo già i cinematografi di Parma. Partivo in motorino da Colorno perché ero affascinato da questo mondo. Frequentavo la scuola alberghiera a Salsomaggiore, a 13 anni facevo il cuoco in alberghi di Viareggio e Lido di Camaiore. Mi sono sposato, sono stato in Germania e dopo sei anni ho avuto degli attacchi di panico e ho cominciato a pormi delle domande. Perché mi trovavo lì in quell'ambito culinario, dopo essere stato 19 anni in cucina? Cosa mi piace? Mi piace il sesso, facciamolo diventare lavoro!!! E così è stato, ma dovevo capire come. Risposi a un annuncio di Dario Lussuria, in cui cercava aspiranti pornoattori per i suoi set. Mi presentai per il ruolo di attore e conobbi Alex Magni che ai tempi era organizzatore prima di passare alla centoXcento. Lui mi disse che avevo le caratteristiche per fare altro, di occuparmi della regia. Andai a un appuntamento con il produttore Silvio Bandinelli, portando in una valigetta quello che avevo imparato nelle uniche mie apparizioni sul set. Mi proposi per trovare qualche location e fare scouting di attrici, ma prima di uscire mi richiamò perché voleva capire le mie idee e la mia fantasia girando una scena 'zero' autofinanziata. E così fu. Portai una scena anche estrema per certi versi e lui in quello che girai vide oltre. Era disposto a finanziare con cadenza regolare certi episodi. Andai a Budapest per imparare la tecnica, per capire di più. Il resto è storia. Ero e sono sceneggiatore, usando tematiche forti, che fanno parte di ogni essere umano, evidenziando luci e ombre, con lo scopo di scavare l'ombra, ovvero il desiderio e la mente umana. Sono stato spesso tartassato, ma i prodotti vendevano tantissimo. Poi, a volte ti rendi conto che nella vita accadono cose indipendenti che ti coinvolgono in prima persona e non riesci a spiegarti il motivo, ma capisci che fanno parte di un percorso della vita. L'essere umano ha paura, ha paura delle zone d'ombra. L'hard è la stessa cosa più lo si combatte, più lo si reprime e più gli si dà forza. E' sbagliato reprimerla, come è sbagliato esasperarla. La stessa cosa vale per la sessualità. Le tematiche che vado a esprimere nei miei film sono molto carnali, dove prevalgono istinto e fantasia. La società, i media, tendono a rendere il sesso un tabù, enfatizzandolo come un peccato. Ma fa parte dell'uomo. La fantasia erotica esiste nella maggior parte delle persone. Dipende dall'essere umano capire quando ci si spinge oltre, e non oltrepassare il limite, come quando si pensa a compiere situazioni delittuose. Quanti di noi lo pensano, ma in pochi, per fortuna, lo mettono in pratica. Tutto va valutato, ma non deve essere ne in positivo ne in negativo. Non va bene neanche condannare l'hard a spada tratta"

1385150 476460559127475 1719923427 n

 

Il mondo cambia, diventa virtuale...e l'hard è in crisi

"I giovani adesso pensano ad altre cose, all'informatica, ai social network, dove trovano anche ampi spazi dedicati all'hard, questo non neghiamolo. Può darsi che andiamo incontro a un mondo virtuale, ma dicono che anche questa è una vita virtuale. Credo che in tutto quello che si fa, quindi anche nel sesso, sia giusto trovare emozioni, non atrofizzare le emozioni. L'importante è emozionarsi. Pensiamo all'arte che trasmette emozioni, vibrazioni, sensazioni positive. In un momento in cui si fatica a sopravvivere, si dice che il sesso non vuol pensieri, l'amore non vuole pensieri. La crisi c'è, si sente, si vede, l'hard è morto, è defunto in italia. Ci sono tentativi per farlo sopravvivere, compreso il mio, di fare questo film. La crisi la sento, eccome. Ma l'entusiasmo di Lara e suo marito, la voglia di rivedermi nel girare un film, mi hanno ridato entusiasmo. So che si va verso un ritorno della commedia all'italiana, stile anni '70 e '80. Ho mezza intenzione di produrre dei film erotici, non più hard, perché la gente ha voglia di sorridere. Penso di avere una certa attinenza con quel mondo. Ho preparato un sito, vorrei creare una piattaforma web dove convergere su internet le varie produzioni, trasmesse magari a livelli televisivi. Gli attori avrebbero diritto alla royalty a vita, in perfetto stile americano, su quello che verrebbe effettivamente venduto e visto dagli utenti. E' un progetto ancora in fase embrionale, ma ci sto pensando perché devo trovare le persone giuste per fare tutto"

 

1385514 476440742462790 2019698761 n

 

Parliamo del film

"Confermo quello che hanno già dichiarato le due attrici protagoniste. Andy Casanova è un perfezionista, rasenta la pignoleria e alla fine non si contano le ore sul set per le ragazze. Ho lavorato con due professioniste perché Lara e Lisa lo sono. Oltre a fare il lavoro, sono molto equilibrate, serie e dolci. Si sanno muovere in mezzo alla gente, sono imprenditrici di se stesse. La location di Varese si presta per certe scene. E' già stata usata. Li, hanno lavorato anche Omar Galanti e una casa di produzione americana, è un luogo ideale per i film hard con trama. Avrei avuto bisogno di due giornate intere per farlo, lo abbiamo fatto in meno tempo e per questo le ragazze erano molto stanche, ma poi c'era Bergamo Sex e non potevamo andare oltre. In futuro, non credo di utilizzare un personaggio satirico come il Cavaliere perché, come in politica, ha finito il suo corso, e non è mai consigliabile fare due film sulla stessa linea, altrimenti ci si inflaziona. Ma il Cavaliere so che è una persona che si fa due risate con questa pellicola. Sarebbe esilarante poterlo fare sul personaggio più in voga del momento, il piccoletto, uscirebbe un film satirico eccezionale, ma non ha la stessa ironia del Cavaliere e si arrabbierebbe parecchio".

1393524 476441022462762 63534469 n

 

Il futuro di Andy, cinema o cucina?

"Un mix di entrambi. Faccio quello che mi fa sopravvivere. Sono aperto alla vita, alle situazioni della vita e bisogna saper superare i momenti difficili. La vita è un'esperienza bellissima e più sei in alto, più sei esposto. Se accadono certe cose è perché devono accadere e te lo dice uno che è credente. Nulla accade per caso. Le vicende più traumatizzanti, più dure, che ogni persona può avere nel percorso della vita, capisci che devono succedere perché ci sono ostacoli da superare che ti fanno crescere. L'attività che ho svolto fino a oggi non so se giudicarla positiva o negativa. Fra il giusto e lo sbagliato c'è sempre una via di mezzo da perseguire, senza porre un giudizio definitivo delle cose. E' il cammino della vita, dove incontri zone d'ombra, giuste o sbagliate e se sbagli cambi direzione. E così è il film hard e la sessualità umana".

 

1376356 482362581870606 1370626243 n

Ultimo aggiornamento Martedì 29 Ottobre 2013 00:23
 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...