Home Altri sport

ARCO Europei Para-Archery: record mondiale di Elisabetta Mijno

Elisabetta Mijno
Elisabetta Mijno realizza il record mondiale sulle 72 frecce agli Europei di Rotterdam (FOTO European Para Championships 2023)

Per l’Italia comincia con un record mondiale ad opera di Elisabetta Mijno e il record europeo mixed team grazie a Mijno e Stefano Travisani l’Europeo Paralimpico di Rotterdam (Ned).

Al termine delle 72 frecce di ranking round l’arciera piemontese in forza alle Fiamme Azzurre ha realizzato 674 punti, migliorando di ben 17 punti il precedente primato della tre volte campionessa paralimpica Zahra Nemati. Mijno ha quindi concluso la qualifica del ricurvo open femminile al primo posto lasciandosi alle spalle di 73 punti la seconda classificata, la turca Segul.
A questo primato si aggiunge quello europeo siglato da Mijno e Stefano Travisani nel mixed team ricurvo, con 1283 punti: migliorato di 19 punti il record che aveva realizzato la Russia, a soli 3 punti da quello mondiale della Cina.

LA QUALIFICA DEGLI AZZURRI – Se nel ricurvo open Elisabetta Mijno ha chiuso in cima alla classifica le 72 frecce di ranking round, Veronica Floreno ed Enza Petrilli chiudono al 6° e 7° posto con 583 e 573. Le eliminatorie individuali domani mattina cominciano dai quarti. Queste le sfide che attendono le azzurre: Mijno-Poimenidou (Gre) e Floreno-Olszewska (Pol). Floreno ha superato il primo turno battendo 6-4 Eroglu (Tur), mentre Enza Petrilli è uscita agli ottavi contro la slovenia Lavrinc (Slo), vincente 7-3.
Nel maschile quarto posto di Stefano Travisano con 609, il cui punteggio insieme a quello della Mijno è valso il primato continentale, tredicesimo Giuseppe Verzini con 558 e quindicesimo Roberto Airoldi con 552. Dopo il primo turno eliminatorio Verzini ha battuto Jinjikadze (Geo) 6-0 e affronterà domani agli ottavi Stefano Travisani, mentre Airoldi ha vinto allo spareggio 6-5 (9-8) con Chmielewski (Pol) e domani se la vedrà con Ciszek (Pol).
Nel Compound open femminile Eleonora Sarti è quarta con 679, Maria Andrea Virgilio settima con 667 e Giulia Pesci undicesima con 642. Al termine del primo turno eliminatorio Pesci è stata eliminata agli ottavi da Grinham (Gbr) 139-136, mentre Sarti e Virgilio hanno superato rispettivamente Malykh (Ukr) 130-125 e Leonard (Irl) 140-135. Le due azzurre affronteranno domani mattina ai quarti Yorulmaz (Tur) e Paterson Pine (Gbr).
L’iridato Matteo Bonacina chiude la qualifica in cima alla classifica con 691, Paolo Cancelli è nono con 672 e Christian Seneca quindicesimo con 666. Bonacina domani affronta agli ottavi il vincente tra Kazimov (Aze) e Iurescu (Rou), Cancelli l’olandese Klaasen e Seneca contro Turan (Tur).
Nel W1 maschile ottimo terzo posto per Paolo Tonon con 645, settimo Maurizio Panella con 622 e decimo Francesco Tomaselli con 585. Derby azzurro nel primo turno eliminatorio, dove Panella ha superato Tomaselli 135-128. Domani Panella affronta ai quarti Aydin (Tur) e Tonon con Saych (Gbr).
Nel femminile si prende la prima posizione Asia Pellizzari che chiude le 72 frecce con 617 punti ed è quinta Daila Dameno con 583. Daila Dameno è stata battuta ai quarti da Musilova (Cze) 130-122 e l’atleta ceca sarà l’avversaria della Pellizzati domani in semifinale.

ELIMINATORIE A SQUADRE – Nel doppio ricurvo open Travisani e Verzini hanno ottenuto il terzo punteggio (1167 punti) e giovedì sfideranno ai quarti l’Azerbaijan (Aliyev, Musayev). Domani, match ai quarti, sempre contro l’Azerbaijan (Abdullayeva, Musayev), per il misto composto da Mijno-Travisani.
Nel doppio femminile Mijno-Floreno il 18 agosto sfideranno direttamente in finale la Turchia (Eroglu, Sengul).
Nel doppio compound maschile Bonacina-Cancelli, con il primo posto in qualifica, attendono ai quarti la vincente tra Repubblica Ceca e Austria, nel femminile Sarti e Virgilio sfideranno in semifinale la Gran Bretagna (Grinham, Stretton), mentre nel misto Sarti e Bonacina, grazie al miglior punteggio in qualifica (1370) attendono in semifinale la vincente tra Francia e Polonia.
Nel doppio maschile W1 Panella-Tonon si giocheranno direttamente la finale con la Turchia (Aydin, Hekimoglu); nel mixed team Tonon-Pellizzari hanno concluso col miglior punteggio (1262) e se la vedranno in semifinale con la Repubblica Ceca (Musilova, Davidek).

QUALIFICAZIONE PARALIMPICA – Le 72 frecce di ranking round hanno definito anche gli scontri diretti per il torneo di qualificazione paralimpica che verrà disputato tra il 17 e 18 agosto.

Venerdì 18 agosto, tutte e tre le azzurre del compound open saranno in gara per conquistare i pass per Parigi 2024 che ancora mancano all’Italia, partendo dai quarti di finale: Giulia Pesci contro Leonard (Irl), Maria Andrea Virgilio contro Dudka (Pol) ed Eleonora Sarti contro Malykh (Ukr).

Nel W1 maschile, alla ricerca del secondo pass azzurro, ci saranno dai quarti Maurizio Panella contro Saych (Gbr) e Francesco Tomaselli con Antonios (Fin).

Stesso discorso per il ricurvo open maschile: l’Italia punta al secondo pass partendo giovedì 17 dagli ottavi di finale con Roberto Airoldi contro Naumchuk (Ukr) e Giuseppe Verzini con Chmielewski (Pol).
Nel W1 femminile è in corsa Daila Dameno, che sfiderà in semifinale la turca Misir: la vincente affronterà nella finale per l’oro la britannica Kingstone.
Sempre giovedì torneo di qualificazione per ottenere la seconda carta nel compound maschile: Christian Seneca parte dai sedicesimi contro Coare (Rou), mentre Paolo Cancelli ha avuto accesso agli ottavi dove sfiderà il vincente del match Nabiyev (Aze)-Vrzal (Cze).