Home Calcio Calcio Femminile

Baiardo Femminile: intervista alla Presidentessa Cristina Erriu

Baiardo Femminile
La Presidentessa Cristina Erriu insieme a Ludovica Mantovani e a Marta Carissimi

La Presidentessa Cristina Erriu traccia un bilancio della stagione della Prima Squadra Femminile del Baiardo, che si è appena salvata e parteciperà per il terzo anno di fila al campionato di serie C.

Nella foto, scattata in occasione della premiazione del Torneo Ravano, la Presidentessa Cristina Erriu è insieme a Ludovica Mantovani (Presidente della Fondazione Ravano ed ex Presidente della Lega Nazionale Femminile) e a Marta Carissimi (Responsabile Area Tecnica Genoa Women). Considerando che Ludovica è la figlia dello storico presidente blucerchiato Paolo
Mantovani, questo scatto ritrae “simbolicamente” le uniche tre società genovesi impegnate nel panorama nazionale del calcio femminile. Augurando alla Genova
Calcio vincitrice del campionato di Eccellenza di smentire questo primato negativo.

Le parole di Cristina Erriu: “Il percorso con il femminile lo abbiamo iniziato 3 anni fa e come società lo stiamo sostenendo con sempre maggior convinzione puntando ad una continua crescita. A livello di Prima squadra il primo biennio è stato estremamente positivo con la promozione centrata al primo colpo e la salvezza all’esordio in C. In questo terzo anno speravamo in un ulteriore passo avanti, ma è arrivata una stagione difficile sotto il punto di vista degli infortuni e per tanti altri motivi. Gli alibi sono tanti però non nascondo che un po’ di delusione c’è, perché queste ragazze avrebbero avuto le potenzialità per chiudere il campionato in una situazione di classifica migliore e qualcosa in più dovevamo rendere. Sono forti ma non lo hanno dimostrato fino in fondo. La seconda salvezza consecutiva è comunque arrivata e l’importante è poter disputare un altro anno di serie C con la speranza e l’intenzione di ambire a qualcosa in più. Perderemo qualche pezzo importante che nel biennio è stato per noi fondamentale, ma questo non ci deve spaventare: siamo pronti a rimpiazzarle nel migliore dei modi cercando sul mercato chi possa fare al caso nostro. E poi siamo convinti che in questa stagione non ha reso al top ha tutte le potenzialità. Vogliamo migliorarci in vista della prossima stagione, nella quale vorrei divertirmi di più e soffrire meno”.

condividi
Translate »
Exit mobile version