Home Altro Varie Batterio “Burkholderia pseudomallei” scoperto in uno spray aromaterapico

Batterio “Burkholderia pseudomallei” scoperto in uno spray aromaterapico

0

È stato scoperto che uno spray per aromaterapia, prodotto in India, venduto negli Stati Uniti e tramite i negozi online anche in Italia con spedizione gratuita, contiene un batterio che ha fatto ammalare quattro persone all’inizio di quest’anno, di cui due sono morte, ha detto il CDC. L’agenzia federale di controllo sulla sanità pubblica degli Stati Uniti d’America, ha comunicato che i test di laboratorio hanno identificato il batterio Burkholderia pseudomallei nello spray “Better Homes & Gardens Spray per aromaterapia con olio essenziale di lavanda e camomilla con pietre preziose”. Il batterio Burkholderia pseudomallei, detta anche “malattia di Whitmore”, provoca la melioidosi, una malattia infettiva e contagiosa che può interessare sia gli animali che gli uomini. È molto presente nei Paesi a clima tropicale e risulta diffusa soprattutto nelle regioni del sud-est asiatico e nell’Australia settentrionale. Oltre agli uomini sono molto sensibili alla melioidosi diverse specie animali: pecore, capre, suini, cavalli, cani, gatti. È molto raro che l’infezione si trasmetta da uomo a uomo. Il tempo che intercorre tra l’esposizione ai batteri che causano la malattia e la comparsa dei sintomi è piuttosto variabile; in genere i sintomi compaiono due-quattro settimane dopo l’esposizione. Mentre l’aromaterapia, rileva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è una branca della fitoterapia appartenente al grande gruppo delle medicine alternative. L’aromaterapia sfrutta gli oli essenziali allo scopo di riportare benessere all’intero organismo, sia a livello fisico che a livello emotivo e mentale. È comunque doveroso precisare che l’aromaterapia è una forma di medicina naturale che non può curare alcun tipo di patologia, ma che potrebbe affiancarsi alla medicina tradizionale come una sorta di trattamento di supporto, naturalmente previo consiglio medico; così come potrebbe rivelarsi utile nell’alleviare disturbi di lieve entità di natura non patologica.

www.sportellodeidiritti.org

Previous articleCon rotelle o lame Matteo Giana è sempre ai vertici delle Classifiche Nazionali
Next articleSudafrica, elefante attacca un bracconiere e lo uccide