Home Altri sport Motori Bianco sigla il sesto successo allo “Schio”

Bianco sigla il sesto successo allo “Schio”

0
Bianco
Efrem Bianco (Foto © Fabrizio Buraglio)

Schio (Vicenza) – Il 30° Rally Città di Schio, appuntamento di casa per il team scledense MS Munaretto, si è concluso nel migliore dei modi, aggiudicandosi l’alloro e portando al traguardo cinque dei sei equipaggi al via.

Partito carico già dalla prima prova-speciale, aggiudicandosi il secondo tempo assoluto, il leone di casa Efrem Bianco, in coppa con Dino Lamonato su Skoda Fabia R5, proseguiva la propria gara conquistando la PS2 e portandosi in testa. Da li in poi si è innescato un botta e risposta entusiasmante con Manuel Sossella, conclusosi a favore dello scledense Bianco, che con questa nuova brillante performance incamera il sesto personale sigillo sulle strade di casa.

Al volante di una Skoda Fabia R5 EVO erano al via Paolo e Giulio Nodari, particolarmente impegnati nel primo giro di prove a trovare il giusto feeling con l’auto, sulla quale si trovavano al debutto, e poi capaci, nel secondo turno, di inanellare un sesto un ottavo ed un quinto tempo assoluto, balzando sul finale in ottava posizione, la sesta di classe. Per la coppia padre e figlio un passaggio dalle storiche alle moderne di forte impatto, in attesa di futuri appuntamenti.

Anche per la coppia composta da Giovanni Toffano e Matteo Gambasin la “Schio” si conclude con ottime sensazioni, dovute agli eccellenti tempi staccati nelle singole prove, sempre da top-ten, eccezione fatta per un problema di “vecchiaia” sopraggiunto nella PS4 allo loro Peugeot 207 S2000, senza il quale la coppia si sarebbe certamente inserita tra i primi dieci concorrenti.

Ennesima prova di forza per Enrico Molo, egregiamente affiancato da Vanessa Garbo, capace di spingere al limite la Renault Clio S1600 che portava sugli asfalti di casa, creando scompiglio agli avversari al via con auto di categoria superiore, fino a completare il chilometraggio con un tempo finale di 45’48.4”, utile per attestarsi in sesta posizione assoluta e conquistare, con ampio merito, l’oro di classe.

Trasferta conclusa senza intoppi anche per il driver di Manfredonia Domenica Erbetta, con alle note Valerio Silvaggi, il quale, pur pagando lo scotto del duplice debutto, essendo al primo contatto in carriera sia con la Peugeot 208 Rally4 che con gli asfalti scledensi, è riuscito a concludere in quinta posizione di classe.

Torna a casa con grande rammarico lo sloveno Bostjan Avbelj, nuovamente affiancato da Damijan Andrejka sulla Skoda Fabia R5 EVO, subito fuori dai giochi nella prima prova-speciale della manifestazione in seguito ad una toccata che ha irrimediabilmente messo fuori uso l’auto causandone l’amaro ritiro.

www.msmunaretto.com

Previous articleMinerva vi aspetta a Più Libri Più Liberi Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria
Next articleTorna la “CORRICELLE”, mercoledì 8 Dicembre