Home Altri sport

Biathlon: Giacomel e Vittozzi sprintano in Val Martello

biathlon
Tommaso Giacomel (Foto newspower.it)

Nella soleggiata Val Martello, in Alto Adige, tutto gira attorno alle montagne, alle fragole e al biathlon. Oggi al Centro Biathlon ‘Grogg’ si è alzato il sipario sulla prima giornata di Campionati Italiani di Biathlon estivi, con 167 biathleti al via delle categorie Senior, Junior, Giovani e Aspiranti, impegnati nella spettacolare prova Sprint.
Tommaso Giacomel e Lisa Vittozzi (Senior), Elia Zeni e Rebecca Passler (Junior), Paolo Barale e Ilaria Scattolo (Giovani), Julian Huber e Carlotta Gautero (Aspiranti) si sono laureati questa mattina campioni italiani Sprint.
Sotto un cielo terso e con una temperatura quasi invernale (8°) sono scesi in pista per primi i 13 top biathleti azzurri, partiti dal cancelletto ogni 30”. Due le soste previste al poligono, la prima con il tiro a terra e la seconda in piedi, per un totale di 10 km da completare sulla bellissima pista di skiroll altoatesina immersa nella natura incontaminata. Il trentino Giacomel (Fiamme Gialle) ha portato a termine una prova eccezionale e, nonostante abbia commesso due errori al poligono, è riuscito ad imporsi su Dieder Bionaz (Esercito), con un solo errore nel tiro in piedi e staccato di 38”. A completare il podio tricolore è stato il carabiniere altoatesino Lukas Hofer, il quale ha ammesso che il ‘motorino’ di oggi era un po’ come quello di una Vespa…, affaticato dopo i duri allenamenti con la nazionale svedese.
La regina nella gara femminile è stata la sappadina Lisa Vittozzi (CS Carabinieri), che dopo aver conquistato il titolo mondiale Sprint di Ruhpolding ha aggiunto oggi in curriculum il prezioso titolo nazionale. L’errore al poligono le ha permesso comunque di brillare sul finale, perché la favorita numero uno Dorothea Wierer ha allungato la strada, perdendo secondi preziosi e finendo quindi al secondo posto a 48”. Al poligono però Doro si è dimostrata impeccabile, proprio come solo lei sa fare, unica atleta dunque a firmare uno 0-0. Resta l’amaro in bocca, ma domani è un altro giorno e nella Short Individual la forte atleta delle Fiamme Gialle potrà trovare il giusto riscatto. Più staccata Federica Sanfilippo (Fiamme Oro), sul terzo gradino del podio dopo un doppio errore nell’ultima serie in piedi al poligono.
Tra gli Junior successo per il trentino Elia Zeni (Fiamme Gialle), che conferma un’ottima condizione fisica in vista della stagione invernale. Staccato di 20”5 Marco Barale (Fiamme Oro), terza piazza invece per il compagno di squadra Thomas Daziano. Pronostici rispettati tra le donne con la forte Junior Rebecca Passler (CS Carabinieri) sul gradino più alto del podio con un doppio errore al poligono e davanti alla veneta Sara Scattolo (CS Esercito), che commette gli stessi errori ma sul finale ha registrato un ritardo di 13”3. Buona prestazione anche per l’altoatesina Hannah Auchentaller, giunta terza nella gara ‘di casa’ a 19”1 dalla conterranea Passler.
Questa mattina in Val Martello è stata un’esplosione di colori con le categorie Giovani e Aspiranti prima ad assistere alle gare dei loro ‘idoli’, e poi a lottare anche loro per il titolo tricolore. Ha festeggiato Paolo Barale (Fiamme Oro) tra i Giovani, bravo a commettere solo due errori e a volare poi al traguardo in salita della pista. Un errore in più lo ha commesso Nicola Giordano, che è andato a prendersi la seconda piazza, staccato di 3”5. A completare il podio Alex Perissutti, con tre errori al poligono. È volata in alto Ilaria Scattolo (CS Esercito), sorella di Sara, che con un solo errore si impone davanti a Francesca Brocchiero e alla trentina Fabiana Carpella.
Infine è toccato scendere in pista alla categoria Aspiranti, con Julian Huber e Carlotta Gautero a festeggiare sul primo gradino del podio.
Le sfide continuano alle 15 con la gara promozionale di Cross Biathlon con carabina ad aria compressa, valida per le categorie Ragazzi ed Allievi. Un grande successo da parte del comitato guidato dal presidente Georg Altstätter e da Martin Stricker, a capo dell’ASV Martello, che danno l’appuntamento a domani alle 9.30 con la Short Individual. La passione per il Biathlon in Val Martello non tramonta mai.

Info: www.biathlon-martell.com

Senior maschile
1 Giacomel Tommaso GS Fiamme Gialle 25.43.1; 2 Bionaz Didier CS Esercito 26.21.1; 3 Hofer Lukas CS Carabinieri 26.50.2; 4 Cappellari Daniele GS Fiamme Oro 26.52.6; 5 Christille Cedric GS Fiamme Gialle 27.13.1

Senior femminile
1 Vittozzi Lisa CS Carabinieri 21.13.5; 2 Wierer Dorothea GS Fiamme Gialle 22.01.5; 3 Sanfilippo Federica CS Fiamme Oro 22.29.1; 4 Comola Samuela CS Esercito 22.29.5; 5 Carrara Michela CS Esercito 23.23.0

Junior maschile
1 Zeni Elia GS Fiamme Gialle 27.37.5; 2 Barale Marco GS Fiamme Oro 27.58.0; 3 Daziano Thomas GS Fiamme Oro 28.11.1; 4 Betemps Nicolò GS Fiamme Oro 28.33.0; 5 Pircher Christoph GS Fiamme Oro 28.38.6

Junior femminile
1 Passler Rebecca CS Carabinieri 22.47.8; 2 Scattolo Sara CS Esercito 23.01.1; 3 Auchentaller Hannah CS Carabinieri 23.06.9; 4 Brunetto Gaia CS Esercito 23.51.1; 5 Schoelzhorn Birgit CS Carabinieri 24.47.6

Giovani maschile
1 Barale Paolo GS Fiamme Oro 21.24.5; 2 Giordano Nicola GS Fiamme Gialle 21.28.0; 3 Perissutti Alex SS Fornese 21.31.3; 4 Leitgeb Maximilian GS Carabinieri 22.18.2; 5 Lozza Cesare SS Fornese 22.22.1

Giovani femminile
1 Scattolo Ilaria CS Esercito 20.01.5; 2 Brocchiero Francesca Entraque Alpi M. 20.22.4; 3 Carpella Fabiana GS Fiamme Oro 20.52.0; 4 Plosch Astrid CS Esercito 20.56.4; 5 Gontel Nadege Granta Parey 21.44.8

Aspiranti maschile
1 Huber Julian ASV Antholzertal 18.43.2; 2 Bacher Hannes CS Carabinieri 19.26.1; 3 Deval Michel Amis de Verrayes 19.57.8; 4 Braunhofer Andreas ASV Ridnau 20.14.4; 5 Cagnati Sebastiano SC Val Biois 20.15.9

Aspiranti femminile
1 Gautero Garlotta GS Fiamme Oro 20.03.8; 2 Mariotti Cavagnet Nayeli Gran Paradiso 20.44.8; 3 Miraglio Mellano Fabiola Entraque Alpi M. 21.34.9; 4 Ribbi Desiree CS Carabinieri 21.54.1; 5 Miraglio Mellano Magalì Entraque Alpi M. 22.05.8