Home Altri sport Motori Bis di Pollara-Mangiarotti su Skoda al Rally dei Nebrodi

Bis di Pollara-Mangiarotti su Skoda al Rally dei Nebrodi

0
Rally dei Nebrodi
Marco Pollara e Daniele Mangiarotti

Brolo (ME) – Pronostico rispettato per il 22° Rally dei Nebrodi secondo appuntamento della Coppa di Rally 8^ Zona, del Trofeo Rally di Zona per Auto Storiche e del Campionato Siciliano.

Marco Pollara e Daniele Mangiarotti hanno vinto, con scratch in tutte le prove tranne la prima, nellla gara organizzata da Cst Sport, la scuderia guidata con professionalità da Luca Costantino di cui sono portacolori.

Dopo un inizio in cui i nisseni Roberto Lombardo e Alessio Dario Spiteri avevano fatto segnare il crono vincente, il primato è passato nelle mani del palermitano di Prizzi Marco Pollara che insieme al pavese Daniele Mangiarotti lo ha mantenuto fino alla fine, gestendo al meglio la gara al volante della Skoda Fabia Evo assistita da Munaretto. Nel frattempo il romano Fabio Angelucci navigato dal messinese Massimo Cambria sulla gemella vettura della Step five conteneva l’attacco dei fratelli pattesi Nunzio e Roberto Longo anche loro al debutto sulla Skoda come Roberto Lombardo scivolato in quarta posizione dopo “una toccata” sulla ps.2 di sabato. Sulle speciali della domenica si è assistito al ritorno di Lombardo che si è ripreso la seconda posizione chiudendo a 43”9 da vincitore.

Dopo l’arrivo i protagonisti hanno commentato la loro gara. Pollara ha dichiarato :” siamo contentissimo di questo bis, non abbiamo mollato nulla. Daniele e io abbiamo tenuto alto il ritmo e siamo stati premiati da questo meritato secondo successo stagionale del CRZ.

Roberto Lombardo, all’esordio sulla Skoda ha dichiarato.” Sono partito molto emozionato ed è venuto subito un bel tempo, poi una lieve toccata, ma ho continuato a spingere cercando di prendere il feeling con la vettura , è andata bene così”

Ancora una volta Angelucci è salito in Sicilia sul podio. “per me venire a correre qui in Sicilia è sempre bellissimo. Finalmente è tornato anche il grande pubblico, mi reputo soddisfatto della mia prestazione.

Quinta piazza per il giovane nisseno di Mussomeli Salvatore Pio Scannella, che coadiuvato alle note sulla Peugeot 106 da Francesco Galipò, “regalano” alla Cst Sport anche il successo di classe A6, nonché la vittoria di gruppo RC4N. Una gara nella gara la loro, in mezzo ad altri giovani promettenti che li ha visti nel corso della giornata, lottare sul filo dei secondi confrontandosi anche al centesimo di secondo con altri validi equipaggi.

Fra questi gli ottimi i cefaludesi Antonio Damiani e Filippo Saya, primi di Classe Rally 4 con la Peugeot 208 Rally in versione Turbo 3 cilindri, sesti al traguardo. Settima posizione ancora nissena di Mussomeli con Gaspare Corbetto e Salvatore Cancemi sul podio dell’appassionante A6 dove trova posto anche l’ottavo equipaggio della generale composto dall’agrigentino di Favara Alberto Costanza con Salvatore Vita, anche loro con l’apprezzata 106 del Leone. Nona piazza in miglioramento per il figlio d’arte Ernesto Riolo in coppia con l’esperto Maurizio Marin, al volante dell’altra Peugeot 208 turbo, L’equipaggio Targa Racing Club/ST Sport si è portato in evidenza nella seconda parte di gara. Chiude la top ten il corleonese Cristoforo Di Miceli navigato da Antonio Marchica su Mitsubishi Lancer.

Nelle altre classi molti i successi degli equipaggi messinesi. Luca Ferro e Salvatore Giglio da San Piero Patti hanno colto il successo fra le auto in versione kit con la Peugeot 106, Carmelo Molica Franco pilota di Gioisa Marea con alle note la frusinate Carmen Grandi, sono primi di classe Rally 3 e di gruppo R3CN su Renault Clio e gli altri padroni di casa Antonino Segreto e Christian Bartolini su Renault Clio Williams che hanno chiuso al comando la classe A7, e Giuseppe Abramo e Giovanni Peterniti Barbino capaci col successo della N2 di occupare anche un’ottima posizione assoluta con la scattante Peugeot 106.

Sono stati i migliori interpreti della N3 l’ennese Massimiliano Burrogano e Donato Turra su Renaullt Clio Rs mentre si è imposto in classe A5, nonostante una penalizzazione per controllo orario ritardato, ancora un equipaggio di Mussomeli composto da Michele Antinoro e Amedeo Lo Destro su Peugeot 106.

Tra le Auto Storiche dominio dell’ equipaggio locale composto da Michele Valenti e Maurizo Agostino sulla Porsche 911 Carrera Sr di 4° Raggruppamento curate dal Team Guagliardo. Ottimo secondo tempo generale per il madonita Pierluigi Fullone che con Alessandro failla alle note ha confermato tutta la sua bravura ed il feeling con la Porsche 911 di 4° Raggruppamento. Per il 3° tempo general ed il 2° Raggruppamento, appassionante testa a testa tra l’eperto Marco Savioli navigato da “Davis” con il nisseno Musso affiancato dal palermitano Giacomo Giannone.

1 Pollara-Mangiarotti (Skoda Fabia Evo) in 41’14”7; 2 Lombardo- Spiteri (Skoda Fabia Evo) a 43”9, 3 Angelucci-Cambria(Skoda Fabia Evo) a 1’15”1; 4 Longo-Longo (Skoda Fabia Evo) a 1’54”5; Scannella-Galipò( Peugeot 106) a 2’59”6; 6 Damiani-Saja (Peugeot 208) a 3’11”4; 7 Corbetto-Cancemi( Peugeot 106) a 3’11”5; 8 Costanza- Vita (Peugeot 106 Rally) a 3’29”5; 9 Riolo-Marin (Peugeot 208) 10 Di Miceli Marchica ( Mitsubishi Lancer Evo 9) a 3’36”3; 10 Di Miceli-Marchica( Mitsubischi Lencer Evo 9) a 4’14”5.