Home Altri sport

BMW Motorrad Italia a fianco di Emiliano Malagoli anche per il 2021 per un anno ricco di iniziative

0
Emiliano Malagoli

ll pilota “bionico” Emiliano Malagoli, campione di motociclismo paralimpico e presidente della Onlus Di.Di. “Diversamente Disabili”, sarà al fianco di BMW Motorrad Italia anche per il 2021 con un calendario di iniziative a prova di pandemia: due campionati di motociclismo paralimpico, uno nazionale e uno internazionale, corsi di guida Learn&Try per riavvicinare i ragazzi disabili alle moto, mototerapia negli ospedali, lezioni di educazione alla sicurezza stradale per gli studenti e molto altro ancora.

Con Emiliano Malagoli il motociclismo paralimpico è diventata una realtà. Non si tratta solo di sport, ma di incentivare la voglia di rimettersi in moto, in tutti i sensi, di tanti ragazzi che hanno subito il trauma della disabilità. “Sono felicissimo della collaborazione con Bmw Motorrad – dice Emiliano Malagoli – in particolare con le loro attività di responsabilità sociale d’impresa racchiuse nel progetto “SpecialMente” di cui faccio parte. La partnership va oltre l’aspetto agonistico, BMW mi è a fianco anche nelle attività dell’associazione Di.Di. come i corsi di guida, la mototerapia, e molto altro.”

“Auguro a Emiliano una stagione agonistica 2021 piena di soddisfazioni.” dice Salvatore Nicola Nanni, Direttore di BMW Motorrad Italia, che continua: “L’entusiasmo di Emiliano è qualcosa di eccezionale. La stessa grinta e dedizione che mette nel guidare la nostra BMW S 1000 RR tra i cordoli dei circuiti, la sfodera anche nel portare avanti i progetti della associazione Di.Di. È un vero ambasciatore di positività.”

La stagione agonistica 2021

In programma due campionati di motociclismo paralimpico.

Il primo è il campionato nazionale Octo Cup che è il primo campionato al mondo riservato a piloti disabili e che quest’anno giunge alla ottava edizione.

Il secondo è il campionato europeo European Bridgestone Iron Cup.

Lo scorso anno Emiliano Malagoli si è aggiudicato il titolo nazionale: “Riconfermarsi è ancora più difficile che vincere, occorre trovare sempre nuove motivazioni e nuovi stimoli. – dichiara Emiliano – Ambire al titolo europeo è il mio nuovo obiettivo, non sarà facile perché in un campionato di tre gare non devi sbagliare praticamente niente. Questo inverno ho inserito nuove figure nel mio Team e posso dire che abbiamo fatto il massimo per farci trovare pronti per la stagione agonistica 2021 che inizierà a giugno. E’ il terzo anno che corro con la BMW S1000RR, è una moto che si sposa perfettamente alle mie esigenze, veloce ed agile allo stesso tempo: mi ha permesso di vincere il titolo lo scorso anno nonostante non sia più un “ragazzino””.

Continuano i progetti per l’integrazione dei ragazzi disabili

Come presidente della Onlus Di.Di. Diversamente Disabili, Emiliano Malagoli continua a seguire quotidianamente tutte le attività dell’associazione: i corsi di guida Learn & Try con cui riavvicina i ragazzi disabili alle moto, la mototerapia, i corsi per riprendere la patente As dando la possibilità a molti ragazzi di tornare a guidare in strada riacquisendo la loro indipendenza nella mobilità

In collaborazione con OCTO Telematics quest’anno ha realizzato il progetto di educazione stradale «NON BUTTATE VIA LA VITA IN UN SECONDO», un ciclo di “incontri digitali” per ragazzi delle scuole medie e superiori per sensibilizzarli sull’importanza dell’educazione e della sicurezza stradale e della prevenzione degli incidenti stradali. E per far conoscere loro il mondo della disabilità in una prospettiva diversa. Questo progetto lo ha portato ad incontrare quasi 3000 studenti on line ed oltre 60 scuole di tutta Italia che hanno aderito al progetto.

“Alimentarmi di nuove idee e progetti mi piace particolarmente, posso dire che è diventato un mio stile di vita, – conclude Emiliano – a breve usciranno delle belle novità, non posso anticipare nulla nello specifico ma posso dire che riguarderà l’integrazione dei ragazzi disabili sotto un altro punto di vista…stay tuned”.

Previous articleACI Rally Italia Talent 2021 fa tappa in Campania
Next articleWienerberger Italia e il blocco in laterizio senza cappotto