Home Altri sport Bologna Marathon 2021 in arrivo il 31 Ottobre

Bologna Marathon 2021 in arrivo il 31 Ottobre

0
Bologna Marathon
Bologna Marathon 2021

La Bologna Marathon è alle porte: il 31 Ottobre sono attesi migliaia di runners da tutta Italia e dall’estero per scrivere il proprio nome nella lista dei finisher di questa prima tanto attesa edizione.

42,195 Km della Maratona, con più di 2200 iscritti, e 30K Km dei Portici, con 1000 atleti alla partenza, sono le distanze certificate dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera; mentre i meno allenati potranno partecipare alla Bologna City Run, corsa non competitiva di 6 Km a cui è ancora possibile iscriversi sia online, sia presso lo store Decathlon in via Rizzoli 9, nel centro di Bologna.
Il ritrovo, Domenica, sarà nella bellissima Piazza Maggiore e la partenza è prevista alle 9:30 del mattino da via Indipendenza. www.bolognamarathon.run

La Medaglia realizzata in collaborazione con Cima, Coesia e Vmech e gli studenti dell’Università di Bologna

Bologna Marathon svela la medaglia che andrà al collo dei maratoneti e dei runners che correranno la Maratona e la 30 KM dei Portici, domenica 31 Ottobre.

Preparata per l’edizione del 1 Marzo 2020, primo evento podistico ad essere annullato a causa dell’emergenza Covid, non è un semplice “trofeo”, ma racchiude in se molto, molto di più.
La medaglia è stata pensata e progettata da un team di lavoro eterogeneo composto dall’azienda CIMA del gruppo COESIA, principale produttore, e dal consorzio VMECH, mentre il disegno grafico sul disco in alluminio è stato ideato dagli studenti del corso in Design del prodotto industriale dell’Università di Bologna.

La medaglia è composta da una ruota dentata in acciaio inossidabile e da un disco in alluminio, sul quale è stata eseguita una fresatura di nove asole, che stanno a simboleggiare le nove porte delle mura del Capoluogo emiliano.
La medaglia della Maratona vede una ruota dentata con 42 denti, mentre quella della 30KM una ruota dentata con 30 denti. Le due ruote sono complementari, pertanto le due rotelle possono “ingranare” tra loro.

All’interno delle ruote dentate (grazie a un anello O-ring), è stato fissato un disco in alluminio anodizzato di colore blu per la maratona e un disco anodizzato rosso per la gara “sorella”, in linea con i colori di Bologna e delle maglie delle due competitive.
Sul disco sono stati marcati, attraverso una marcatrice laser, il logo delle due gare, mentre sul fronte i Portici di Bologna, e sul retro lo skyline della città, la data della gara, poi annullata, con la scritta “first edition”.

Un artefatto studiato nei minimi dettagli, che ricorda il legame con questo territorio e con il recente passato, che, oltre a racchiudere in sé la forza, il coraggio, la dedizione, la costanza, l’ambizione, e tutti i sogni che ogni runner inevitabilmente porta con sé quando decide di correre tanti chilometri, ricorda anche la strada in salita e la tenacia degli organizzatori nel realizzare questa prima edizione della Bologna Marathon.

Un omaggio alla città

A dare il proprio omaggio alla città anche i partner tecnici della gara:

Macron, azienda storica del territorio ha voluto richiamare lo skyline di Bologna sulla maglia ufficiale: un capo tecnico di altissimo livello in Dryarn, una microfibra dal filato altamente performante, di colore blu garda per la Maratona e rosso per la 30 KM dei Portici.

Hoka One One, scarpa ufficiale, ha voluto invece raccontare e valorizzare alcuni scorci di Bologna attraverso una mini serie video, pubblicata sui canali Facebook, Instagram e YouTube di Bologna Marathon, in cui ha coinvolto il pluri-campione italiano di 100 km su strada Marco Menegardi, che correrà Domenica 31 questa prima edizione.
Il percorso della prima Bologna Marathon

Il percorso, completamente cittadino, attraverserà tutti e 6 i quartieri di Bologna, toccando tanti punti affascinanti e storici tra cui il Parco della Montagnola, Lo stadio Renato dall’Ara, il treno della Barca, uno dei numerosi portici dichiarati Patrimonio Unesco, l’Opificio Golinelli e il Mast a Santa Viola, la sede del Comune nel cuore della Bolognina, il Rione Cirenaica, la famosa via Paolo Fabbri, via Leandro Alberti, i Giardini Margherita e la “Balena” Unipol, per citarne alcuni.

E poi il Centro storico con la Basilica di San Domenico, via Saragozza, la Basilica di San Francesco, Via Ugo Bassi, via Rizzoli e le 2 famose Torri, via Zamboni, Piazza Verdi e il Teatro Comunale, piazza Aldrovandi, la chiesa dei Servi, la Piazza e la Basilica di Santo Stefano, Piazza della Mercanzia, via Farini, Piazza Cavour il portico del Paviglione e la Basilica di San Petronio…. fino al tanto atteso traguardo su Piazza Maggiore!

La gara sarà guidata dalle XEV YoYo elettriche di Campani Group, concessionaria ufficiale dell’evento. Lungo il percorso gli atleti potranno beneficiare del supporto di Acqua Dolomia, presente in tutti i ristori, e dei gel e delle barrette di ProAction, che da anni studia e segue l’integrazione degli sportivi durante gare e allenamenti. All’arrivo invece saranno il Saltapasto del Gruppo Monti Salute Più, la frutta secca di EuroCompany e i dolci di Gamma Service a dare immediato ristoro ai runners, dopo il traguardo.

PalaDozza, un Expo Village nel cuore di Bologna

Il PalaDozza, la Casa dello Sport, ospiterà l’Expo Village e l’ufficio gara, dove Venerdi 29 e Sabato 30 Ottobre, tutti i partecipanti potranno ritirare i pettorali e i pacchi gara e visitare gli stand delle aziende partner, dalle 10:00 alle 21:00.

Un corner relax Unipolsai, accoglierà i partecipanti al centro dell’arena del Madison, in un’area dove sarà possibile fare una foto ricordo e riceverne subito la stampa; presso lo stand Macron i partecipanti alle corse competitive potranno ritirare le prestigiose maglie tecniche: mentre gli iscritti alla City Run riceveranno i pacchi gara dal team di Tecnocasa.
Presenti anche Hoka One One con le ultime novità sulle scarpe da corsa, il gruppo Coswell con i prodotti di Biorepair, L’Angelica e Prep, il salotto di Illumia, Decathlon, CER Medical, ProAction, 153 New Energy, le auto elettriche di Campani, i materassi innovativi di Dorelan Reactive, stand dove sarà in programma anche un incontro dedicato ai ragazzi che si sono allenati per correre la loro prima Maratona a Bologna, con il campione triatleta Ivan Risti.
Aziende, che assieme a Pelliconi, Federfarma Bologna, StickerMule e Piadina Ciliegia, supportano questa prima Bologna Marathon e saranno presenti anche nei kit degli atleti o durante le premiazioni delle diverse categorie di runners in gara.

Progetto di sostenibilità sull’impatto ecologico

La Maratona, grazie alla sinergia di diversi partners porta avanti un progetto di sostenibilità con alcune iniziative come quella nata in collaborazione con il Comune di Bologna, con Recooper e Second Life sulla raccolta delle felpe e degli abiti lasciati dai runners alla partenza, o come l’impegno di raccolta differenziata, portato avanti con Hera, con un obiettivo di economia circolare che coinvolge anche Acqua Dolomia ed Eco-Shopper, fornitore delle sacche ufficiali dell’evento realizzate con materiali 100% riciclati da bottiglie di plastica.

Tutte le info sulla Bologna Marathon su: www.bolognamarathon.run e sulle pagine Facebook e Instagram.

Previous articlePrimavera: Genoa in vetta
Next articlePrima trasferta per il Lunezia in quel di Cecina