Home Altri sport Motori

Bolza Corse, Varano: Toldo incanta con Bolzoni JR alla prima

Bolza Corse
Tommaso Toldo, in azione (Foto Claudio Signori)

Adria (RO) – La Formula X Italian Series ha fatto tappa nel parmense, tra Venerdì e Domenica all’Autodromo Varano de’ Melegari, con Bolza Corse che ha vissuto un fine settimana ricco di forti emozioni, principalmente dettate dal fattore gioventù alla ribalta.

Al netto del fattore sportivo un passaggio importante si è vissuto con l’entrata in campo di Francesco Bolzoni, figlio d’arte di quel Silvano che oltre ad essere team principal della squadra corse di Adria è da sempre conosciuto per le sue indiscusse doti al volante.

“Francesco è un classe 2008” – racconta Paola Cazzadore (presidente Bolza Corse) – “e, grazie alla nuova normativa di ACI Sport, ora anche i quindicenni possono iniziare a correre in pista con le vetture turismo. Il Lunedì, prima della gara, abbiamo fatto l’abilitazione e siamo riusciti ad ottenerla, permettendo a Francesco di debuttare già a Varano. Che io sappia è il primo quindicenne che corre in pista, pensando alla provincia di Rovigo, e ne siamo orgogliosi.”

Al volante di una Renault Twingo Cup, iscritto nell’ATCC Sprint Series, il giovane di casa Bolzoni ha così mosso i primi passi, migliorando di sessione in sessione il suo ritmo.

Galeotta fu l’abilitazione di Lunedì 8 Aprile con i vertici della compagine polesana che hanno investito su un’altra giovane promessa, il trevigiano Tommaso Toldo, segnando un altro centro.

Il quindicenne di Miane, entrato così tra le fila del team adriese, è salito a bordo della Renault Clio Cup 4 ed ha lasciato a bocca aperta tutti, firmando la pole position in qualifca.

In gara 1 lo stupore continuava con Toldo che saliva sul gradino più alto del podio in ATCC Cup ed in Clio Cup, ripetendosi con un’ottima prestazione in gara 2, nonostante l’inversione della griglia, che fruttava il secondo assoluto in ATCC Cup e la doppietta nel monomarca Clio.

“Durante l’abilitazione ACI Sport abbiamo conosciuto Tommaso” – aggiunge Silvano Bolzoni (team principal Bolza Corse) – “ed ho capito subito di che pasta era fatto. Si è visto immediatamente il suo potenziale così, dato il forfait della famiglia Fabris, abbiamo deciso di proporre a suo padre una nostra Clio. Il resto lo leggete dalla classifica perchè i risultati parlano da soli. Tommaso ha un talento incredibile e ci auguriamo di poter continuare a seguirlo.”

Debutto, nell’inedita versione station wagon, per la premiata ditta, quella composta da Silvano Bolzoni e da Andrea Marchesini, autori di un doppio podio sulla Seat Leon ST Cupra.

Zero chilometri di test e tanto lavoro di sviluppo da portare avanti per il pilota di Adria e per quello di Montecchio Maggiore, rispettivamente autori di un terzo e di un secondo posto in ATCC Light con la complicità di qualche favoritismo della dea bendata.

Vittoria in solitaria, tra le ATCC Italy, per Lorenzo Semprini su una Porsche Cayman Cup.

Rientro positivo, dopo una lunga assenza, per Enrico Meneghetti, su una Renault Clio Cup 4 con la quale ha faticato nel monomarca in gara 1, quarto, passando poi al buon terzo di gara 2.