Home Altri sport Motori Buon secondo per Stella al Prealpi Master

Buon secondo per Stella al Prealpi Master

0
stella
Manuele Stella (Foto Mario Leonelli)

Brentino Belluno (VR) – Sotto l’albero di Natale del Prealpi Master Show Manuele Stella ha trovato il regalo più bello che potesse desiderare ovvero quello di chiudere a podio il Prealpi Master Show e di passare in testa alla classifica del Raceday Rally Terra.

Cancellato, con un colpo di spugna, la sfortuna patita nel round di apertura della serie dedicata agli amanti delle strade bianche, in terra marchigiana, e rivitalizzato l’ottimismo per futuro.

All’insegna del pochi ma buoni la classe R1 dell’appuntamento trevigiano, corso nel recente fine settimana, vedeva presentarsi ai nastri di partenza solamente tre concorrenti ma l’interesse del pilota di Brentino Belluno veniva presto calamitato dal confronto con la Renault Clio di Schileo.

Il portacolori di Best Racing Team, in gara con una Suzuki Swift R1 turbo di Baldon Rally, era ben consapevole del divario tecnico che lo separava dalla nuova vettura della casa francese.

“Quando abbiamo visto la Renault Clio di Schileo iscritta” – racconta Stella – “ci siamo resi conto, da subito, che il discorso per la vittoria di classe sarebbe stato molto difficile. È sicuramente vero che la mia esperienza sulla terra è pochissima, avendo iniziato soltanto quest’anno a correrci, ma è altrettanto vero che la Renault Clio R1 è una vettura di ultima generazione mentre la nostra Suzuki Swift, pur essendo sempre molto competitiva grazie al lavoro di Baldon Rally, comincia ad avere qualche anno in più rispetto alla nuova francesina.”

Con lo sguardo sempre attento al principale obiettivo di stagione, il riscatto nella serie Raceday, Stella apriva la Domenica al secondo posto di classe, con distacchi già significativi.

Attorno ai trenta i secondi incassati da Schileo ed oltre un minuto rifilato a chi inseguiva per una classifica che, sul terreno ghiacciato della prima prova speciale, andava già in congelatore.

La gara proseguiva con un trend costante e lo scaligero, affiancato nell’occasione da Alberto Corradi, si confermava alle spalle del più quotato rivale, firmando altri tre secondi parziali.

“Ci siamo trovati a correre su una terra un po’ particolare” – aggiunge Stella – “ed il fondo era completamente diverso rispetto alle altre gare di quest’anno. Le modifiche che i ragazzi di Baldon hanno apportato mi hanno permesso di guidare come volevo. La Swift turbo è proprio una bella auto per correre sulla terra, ci si diverte tanto. Siamo molto contenti del risultato.”

Un secondo di classe R1 che si traduce in un cospicuo bottino di punti per quanto riguarda un Raggruppamento I che vede ora al comando, in solitaria, il pilota della vettura di casa Suzuki.

“Siamo primi in campionato” – conclude Stella – “ed abbiamo chiuso in bellezza questa stagione. Grazie a tutti quelli che mi hanno sostenuto fino a qui, partendo dai partners, proseguendo con la scuderia Best Racing Team e con il team Baldon Rally. Appena passate le feste lavoreremo ad un 2022 ambizioso e speriamo di mantenere inalterata la nostra squadra.”