Home Altri sport

Buon successo per il Pentathlon Outdoor Master svoltosi a Boissano

Pentathlon Outdoor
Gioele Buzzanca - Pentathlon Outdoor a Boissano

L’impianto sportivo comprensoriale di atletica leggera di Boissano ha ospitato il primo “Pentathlon Outdoor” riservato alle categorie master, sopra i 35 anni, ma aperto anche agli atleti assoluti. Dopo parecchi anni di assenza ritorna questa  tipologia di multi eventi, organizzata storicamente in Piemonte, fino al 2017.
Buona la presenza di atleti arrivati da tutto il nord Italia e anche dall’estero: numerosi i primati abbattuti, tra cui un record europeo, siglato dall’atleta Irlandese Geraldine Finnegan per la categoria over 55 anni e quelli italiani, superati dalla portacolori dell’Atletica Canavesana, Alessandra De Robertis, nella categoria over 45 e da Laura Boggia, CUS Genova, nella categoria over 60.
Nella categoria maschile molti record liguri: Pietro Tommaso Camporiondo dell’Atletica Cairo segna quello della categoria over 45, Renato Zemma, CUS GENOVA, quello over 55, Flavio Bertuzzo, Atletica Cairo, quello over 65, Marco Gualdi, Gruppo Città di Genova, quello over 70 e Federico Giotti, Atletica Run Finale Ligure, migliora il suo precedente di duecento punti nella categoria over 40.
Proprio Giotti, vicepresidente dell’Atletica Run Finale Ligure ed organizzatore dell’evento, spiega perchè ha voluto proporre questa tipologia di manifestazione: “Da qualche anno sono entrato nel mondo delle prove multiple, avendo sempre e solo corso nel mio passato da mezzofondista. Il decathlon, che è la gara ufficiale riconosciuta a livello federale, purtroppo non è semplice da affrontare, soprattutto per la presenza di discipline tecniche come l’asta e gli ostacoli e molti atleti, parlo soprattutto dei master, sono scoraggiati a mettersi in gioco e ci ritroviamo ai campionati italiani in pochissimi atleti per categoria. Il Pentathlon, oltre ad avere solo cinque gare, per cui meno stremante dal punto di vista fisico, presenta discipline più abbordabili, come il salto in lungo, il lancio del disco, il giavellotto e le corse sui 200 e 1500 metri ed è più appetibile. Mi piacerebbe che la Federazione prendesse in considerazione l’idea, come già succede in Belgio, in Olanda, in Svizzera nel Regno Unito, di proporre un campionato italiano di Pentathlon Outdoor”.

Presenti all’evento anche due atleti assoluti: Gioele Buzzanca, portacolori dell’Atletica Arcobaleno Savona, discobolo di ottimo livello, ha provato a cimentarsi nelle cinque prove, ottenendo ottimi risultati (con PB nel salto in lungo, 5.43 e nel giavellotto, 48.74) e Leonardo Bonechi, Maurina Olio Carli Imperia, è tornato a disputare una gara di prove multiple dopo un grave infortunio alla schiena, segnando il nuovo record ligure under 18 (PB nel disco 38.19 e nel giavellotto, 48.23, minimo dei campionati italiani under 18).
Da segnalare anche la presenza di Marco Lingua e di Lorenzo Puliserti, che nella gara di martello, inserita come contorno della manifestazione, hanno lanciato rispettivamente 68.97 e 53.32 metri.

Gli organizzatori dell’Atletica Run Finale Ligure ringraziano per il patrocinio, il supporto e la collaborazione i Comuni di Finale Ligure, Loano, Pietra Ligure, Tovo San Giacomo, Giustenice, Borghetto Santo Spirito, Toirano e Boissano, la Banca di Credito Cooperativo di Pianfei e Rocca de Baldi, l’Avis di Finale Ligure, la Fondazione Agostino De Mari e l’ASD Atletica Arcobaleno Savona, oltre ai volontari del Boissano Team.

I risultati completi sono disponibili al link:
https://www.fidal.it/risultati/2023/REG32880/Index.htm