Home Altri sport Motori

“Buona la prima” per NDM TECNO nel campionato IRC

NDM TECNO
Lanzalaco in azione (Foto Amicorally)

Massarosa (Lucca) – NDM TECNO ha avviato l’International Rally Cup con un successo, quello del giovane siciliano Giovanni Lanzalaco, in coppia con Massimo Moriconi, sulla Renault Clio Rally5. Un avvio di campionato sugli scudi, per la coppia, con il driver che ha bissato il successo dell’anno passato sull’isola, una radoppiata soddisfazione che lo ha riproposto di nuovo tra i giovani interessanti nel panorama nazionale.

Per Lanzalaco e Moriconi, dalla seconda prova speciale una gara sempre al comando della classe di appartenenza, con un score finale che identifica ancora meglio il loro valore, 32esimi assoluti, con riscontri cronometrici parziali spesso da categoria superiore.

NDM Tecno è stata protagonista anche con altri equipaggi, al via all’Elba, gara rivelatasi come consuetudine decisamente ostica. Gara di attesa, per prendere le misure sua della Clio Rally5 che soprattutto del percorso di gara per gli emiliani Alex Ferrari e Gabriele Romei, stessa situazione per gli altri siciliani Gaspare Corbetto – Salvatore Cancemi e per Simone Rivia – Andrea Quistini, rispettivamente noni e decimi di classe.

Con la Renault Clio Rally4 erano invece della partita gli aretini Daniele Segantini – Elena Cecconi, purtroppo fermati allo start della prima prova speciale dalla rottura di un semiasse.

 

“MONTECATINI” PER ZANIN E CENEDESE

NON ha soste, l’attività di NDM Tecno, questo fine settimana saranno al via del 38. Rally Montecatini Terme e Valdinievole due vetture Clio Rally5, per due partecipazioni certamente di forte interesse.

Torna in Toscana, terra che gli ha dato grandi soddisfazioni, il 20enne Marco Zanin, prossimo ad avviare la sua avventura nel Campionato Italiano Rally Junior.

Giovanissimo e già blasonato, Zanin correrà affiancato ovviamente da Massimo Moriconi, in quella che sarà soprattutto una gara di allenamento in vista degli impegni tricolori mentre l’altra partecipazione sarà “in prestito” dalle gare in circuito, in quanto sarà al via – sempre con una Clio Rally5 – il veneto Marco Cenedese, trevigiano pure lui, affiancato da Christian Soriani, per quello che sarà il debutto da rallista del 25enne driver “figlio d’arte”. Il ragazzo vanta già una notevole esperienza nelle gare GT in circuito ad elevato livello (2. nel tricolore 2018 con la Lamborghini Huracan) ed ha iniziato la sua carriera nel kart.

Sono previste tre diverse prove speciali, da ripetere tutte per due occasioni. Il totale della distanza competitiva è di 53,260 chilometri, il totale è di 214,550. Sono state re-introdotte due “vecchie conoscenze” dei percorsi della competizione che negli ultimi anni non si sono più corsi: i tratti di Buggiano e di Avaglio, affiancati a quello riproposto come nel 2022 di Larciano.