Home Altri sport Motori

Buone prestazioni per MS Munaretto tra Vermentino e Appennino Reggiano

MS Munaretto
Oldrati (Foto © ACTUALFOTO)

È stato l’ennesimo weekend ad alto tasso di adrenalina quello appena vissuto dal team MS Munaretto, impegnato sia al 20° Rally dei Nuraghi e del Vermentino sia al 42° Rally Appennino Reggiano, al seguito di ben cinque vetture da competizione.

A Berchidda la plurititolata squadra scledense poteva contare su Enrico Oldrati e Jader Vagnini, entrambi al via su Škoda Fabia Rally2 Evo.

Il quarto round del Campionato Italiano Rally Terra s’è presto rivelato più duro del previsto per il driver bergamasco, in netta difficoltà nella prima giornata di gara. L’indomani Oldrati, con Elia De Guio alle note, ha via via colmato il gap dagli equipaggi che lo precedevano, performando al meglio nelle due ultime prove speciali e risalendo dalla settima alla quinta posizione finale. Un risultato positivo che è certamente di buon auspicio in vista dei suoi prossimi impegni stagionali.

Nonostante una condotta di gara un po’ al di sotto delle proprie capacità, Jader Vagnini può comunque ritenersi soddisfatto. Reduce da un brutto incidente occorsogli al Rally Adriatico, l’esperto pilota sammarinese ha badato principalmente a scrollarsi di dosso gli scheletri della sfortunata corsa marchigiana, disputando una gara priva di rischi, che lo ha infine visto classificarsi all’undicesimo posto, assieme a Stefanie Rücker.

Nel frattempo il team scledense era impegnato anche al 42° Rally Appennino Reggiano, appuntamento conclusivo della Coppa Rally di Zona 5, dove Roberto Vellani, in gara a bordo della propria Škoda Fabia R5, navigato da Gianmaria Marcomini, ha alzato sul palco d’arrivo di Castelnovo Ne’ Monti la coppa del vincitore assoluto.

A seguito di reclamo, la vettura è stata condotta in sede di verifica tecnica, dove tuttavia non è stata oggetto di verifica posto che non veniva raggiunto un punto d’incontro tra reclamante e reclamato.

Questo ha comportato l’esclusione dell’equipaggio dalla competizione, senza tuttavia che sia stata accertata e dichiarata alcuna irregolarità tecnica della vettura.

Il team MS Munaretto ha comunque avuto di che sorridere, grazie alle belle prestazioni di Manuel Milioli e di Pietro Penserini.

Il primo, a bordo di una Škoda Fabia Rally2 Evo, ha disputato una gara molto positiva, terminando infine in nona posizione assoluta, con SIlvia Maletti alle note.

Infine Pietro Penserini, con Giancarla Guzzi, grazie ad una prestazione regolare ha ottenuto la seconda posizione di classe a bordo delle sempreverde Renault Clio S1600.