Contenuto Principale
Promozione: Emozioni in grande in Tarros-Magrazzurri 3-3 PDF Stampa E-mail
Domenica 16 Settembre 2012 22:47

Tags: MAGRAZZURRI | Tarros Sarzana

azzurri1

TARROS SARZANA – MAGRAZZURRI 3 – 3

MARCATORI: 22’ Lamioni, 30’ Di Tullio, 39’ e 60’ Marchi, 64’ Favasuli, 82’ Lamioni su rigore.
TARROS SARZANA: Giubasso, Favasuli, Ciuffardi (58’ Calò), Costa (78’ Dura), Forieri, Bertolla, Spagnoli (46’ Biselli), Villa, Pizzica, Lamioni, Vierucci. A disp. Carli, Duran, Bottigliero, Isoppo. All. Plicanti L.
MAGRAZZURRI: Benedini, Antonelli D., Palmero, Buccellato, Amato, Antonelli J., Petralia (86’ Viaggi), Di Tullio (84’ Del Sarto), Marchi (68’ Chiodetti), Solinas, Bertoneri. A disp. Franceschini, Mauro, Cariati, Calzetta. All. Sabatini.
ARBITRO: Nicora di Genova.
NOTE: espulsi all’ 85’ Antonelli D. e all’ 86’ Forieri. Calci d’angolo 5-5. Ammoniti Bertolla e Di Tullio.
Davanti all’unica squadra della provincia spezzina in grado di puntare alla vittoria di questo campionato di Promozione (a detta di parecchi anche più di qualsiasi compagine genovese) la Tarros Sarzana non palesa timori di sorta, anzi passa in vantaggio prima e rimonta due reti di svantaggio poi, ne scaturisce un match pirotecnico e avvincente. Al “Luperi” si vedono così sei reti, palle-gol a iosa su entrambi i fronti, gioco e mettiamoci pure due espulsi nell’incandescente finale. La cronaca…
Anfitrioni in campo con Favasuli/Forieri/Costa/Ciuffardi indietro da destra a sinistra, Bertolla/Villa/Spagnoli a centrocampo, in avanguardia Pezzica e Vierucci con Lamioni subito dietro a svariare pur collocandosi prevalentemente a destra. Sull’altro versante D. Antonelli/Buccellato/Amato/Palmero in retroguardia, Petralia/Solinas/Di Tullio/J. Antonelli/Bertoncini in mezzo, Marchi unica punta.
Magrazzurri subito all’attacco, ma la Tarros non tarda a rispondere per le rime, infatti al 16’ Pizzica chiama Benedini ad alzare affannosamente oltre la traversa con una sventola da fuori area e subito dopo una trama Pezzica-Vierucci obbliga ancora il portiere ospite a un salvataggio in corner. Il vantaggio locale che bolle giunge comunque al 22’, su calcio piazzato guadagnato da Vierucci e realizzato da Lamioni, alla sua maniera.
E’ Di Tullio a ravvivare la reazione azzurra, dapprima impegnando Giubasso con una “zampata” su un pallone vagante al 25’, quindi azzeccando il pareggio alla mezz’ora con una staffilata da quasi tre-quarti di campo.
La risposta dei padroni di casa è una vertiginosa manovra Villa-Spagnoli-Lamioni, al 37’, che manda al tiro Vierucci e per un soffio è calcio d’angolo anziché 2-1. Per la serie gol mancato, gol subito, un paio di minuti più tardi Marchi porta in vantaggio il “Magra” risolvendo un batti e ribatti sotto porta.
Ripresa; tra i sarzanesi fuori Spagnoli, Ciuffardi avanza a centrocampo, in difesa Favasuli si sposta sulla sinistra e a destra entra Biselli. Poco più in là esordisce in campionato l’attaccante Calò, rilevando il medesimo Ciuffardi, sicché Sarzana passa a un 4-4-2 con Lamioni largo a destra e le tre punte ad alternarsi a sinistra. Al 2’ quasi autorete azzurra su una punizione-cross di Lamioni, al 5’ traversa di Marchi su cross di Palmero, al quarto d’ora lo stesso Marchi “mangia” un paio di metri a Costa e firma quel 3-1 che parrebbe chiudere il confronto.
Invece i rossoneri, stavolta in tenuta giallo e blu che sono i colori dell’azienda Tarros, si rifanno sotto e al 19’ accorciano le distanze: Vierucci ottiene un tiro franco sulla destra, esegue Lamioni con un traversone, la palla arriva a Favasuli che gira a segno. La segnatura galvanizza i “tarrosiani”, al 32’ Pezzica procaccia un calcio franco sul quale Lamioni impegna severamente l’estremo difensore avversario, subito dopo mister Plicanti toglie Costa e inserisce con Dura un centrocampista in più. Nel frattempo un paio di sostituzioni anche nel complesso di Santo Stefano e Ponzano Magra. Al 37’ è 3-3, su rigore concesso per un fallo di mano su azione di calcio d’angolo, trasforma Lamioni.
Seguono le due espulsioni per doppia ammonizione. Nel finale un paio di insidie per parte, ma quella più grossa è costituita da una stangata di Solinas, precipitosamente neutralizzata da Giubasso.
<Posto che noi possiamo anche fare di più e meglio – commenta Lorenzo Placanti al termine – stupisce che una compagine del rango del Magrazzurri non riesca a gestire un vantaggio di due reti due, ad ogni modo lo sbaglio tuo diventa merito mio, se sono bravo a sfruttarlo. Comunque una bella partita>.
In mattinata, sempre al “Miro”, era stato avviato il torneo “Don Tassano” riservato dalla Sarzana Tarros all’annata 2006 della categoria dei Piccoli Amici. Colli di Luni-Perticata 5-2 e Tarros-Academy Massese 3-1 le prime gare.

Ultimo aggiornamento Lunedì 17 Settembre 2012 12:30
 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...