Calcio in rosa Stampa
Giovedì 15 Marzo 2012 16:38
Pronto a rinnovarsi  

Incontro a Roma tra tutti i dirigenti delle società di serie A1 e A2, alla presenza del Presidente della L.N.D Tavecchio. Particolarmente apprezzato l’intervento della Presidente della Grifo, Valentina Roscini

Il Calcio Femminile italiano sta per voltare pagina. Mercoledì a Roma i massimi dirigenti delle squadre di serie A1 e A2 sino sono ritrovati, alla presenza del Presidente della L.N.D. Carlo Tavecchio e del suo Vice, Antonio Cosentino, per discutere il futuro del calcio tinto di rosa. Particolarmente apprezzato è stato l’intervento della Presidente della Grifo Calcio Femminile, Valentina Roscini, che ha aperto la discussione portando alla luce alcuni temi importanti per risollevare l’intero movimento. Su tutti, la creazione di un Dipartimento, strettamente connesso alla L.N.D., che possa sostituire l’attuale Divisione del calcio femminile, da troppi anni ormai ancorata su posizioni obsolete e resa praticamente inerme dal deficit economico. La Roscini ha sollevato anche la questione relativa ai settori giovanili, con il necessario obbligo da parte di tutte le società di dotarsi di un serbatoio di giovani atlete, così come è stata evidenziata l’importanza di creare delle sinergie con il calcio maschile. Rilevante anche la questione legata alla gestione degli introiti che l’Uefa ha destinato per il calcio femminile e quella legata ad una maggiore collaborazione tra le nazionali di categorie e le singole società. Tavecchio e suoi più stretti collaboratori hanno preso atto della situazione e chiaramente delle proposte, tanto da promettere a breve un incontro con il Presidente della F.I.G.C., Giancarlo Abete, per predisporre giuridicamente la presenza all’interno dell’ordinamento calcistico del nuovo Dipartimento del Calcio Femminile. Con tutta probabilità sarà creata anche una commissione composta da sei presidenti eletti tra le società, che avrà tra i principali compiti quello di riscontrare e proporre soluzioni ai problemi reali del movimento, dar luogo ad una progettualità di crescita ed avere rapporti diretti con la L.N.D.

Ultimo aggiornamento Giovedì 15 Marzo 2012 16:38