Contenuto Principale
Il podio ritrova il Milan, Parma sconfitto PDF Stampa E-mail
Venerdì 15 Febbraio 2013 23:42

Tags: Balotelli | Milan | Parma

Il Milan agguanta il terzo posto dopo il successo, 2 a 1, sul Parma. Una vittoria importante per la classifica e per il morale.

Rossoneri che hanno sofferto inizialmente ma, trovato il vantaggio, hanno poi avuto vita facile a portare a casa il successo. Ducali che, dopo esser partiti bene, si sono spenti con il passare dei minuti
Primo tempo con il Milan, privo di El Shaarawy tenuto a riposo in vista della sfida di Champions League contro il Barcellona, che presenta Boateng al fianco di Niang e Balotelli. Parma invece che cambia la zona d'attacco rispetto alla sfida pareggiata contro il Genoa. Accanto a Amauri infatti c'è Sansone e non Belfodil. Chi mette spesso in difficoltà la difesa di casa è Biabiany con la sua velocità che spesso manda in tilt Zapata e company. La gara è veloce anche se priva di grandi occasioni da rete. Gli ospiti tengono bene il campo subendo poco. Paletta ha la prima occasione con un diagonale non ben chiuso dopo un errore della difesa rossonera. Sul fronte opposto è Boateng a cercare la via della rete ma a trovare Pavarini, ancora in campo al posto di Mirante. Per sbloccare la partita ci sarebbe voluta una sbadataggine. Eccola presentarsi al 39'. Boateng crossa dalla destra. Non propriamente un traversone perfetto, palla rasoterra sulla quale però interviene Paletta. Il difensore la tocca anticipando Pavarini in uscita e infilandosela in fondo al sacco, 1 a 0. Il presidente Ghirardi in tribuna non la prende certamente bene. Il pubblico di San Siro però si annoia ed all'ennesimo errore dei suoi beniamini inizia a fischiare sonoramente. Si chiude senza recupero con Allegri che gongola e Donadoni scuro in volto.
Ripresa più veloce con il Milan che parte meglio sfiorando il raddoppio con Boateng, il migliore in campo dei suoi, che chiude troppo largo in diagonale dopo una belle azione dei padroni di casa. E' Ninis la prima scelta di un applauditissimo Donadoni. Ad uscire è Parolo. Quindi Niang lancia Balotelli in contropiede ma calcola male il lancio e Pavarini può uscire coi piedi. Va fuori Boateng ed entra Bojan tra i padroni di casa. Arriva quindi il primo giallo della sfida e il cartellino colpisce Marchionni. Donadoni deve togliere Coda (leggermente claudicante) per inserire Benalouane e poi va fuori Amauri per Belfodil. Nel frattempo arriva il secondo giallo della sfida, questa volta per Zapata per gioco scorretto. Al 33' la partita ha la svolta decisiva con una punizione spettacolare di Balotelli. La palla supera la barriera e si infila alla destra di un Pavarini partito in leggero ritardo, 2 a 0. Adesso la partita non ha più molta storia. I padroni di casa giocano in scioltezza mentre gli ospiti non riescono ad organizzare nulla in fase offensiva. Giunge quindi il cambio di Niang ed al suo posto entra Traoré. Pavarini costretto al tuffo per evitare il tris milanista di Montolivo. Proprio poco prima del fischio di chiusura arrivava il gol della bandiera emiliana segnato da Sansone abile a deviare in porta un cross di Biabiany. Palla al centro e triplice fischio arbitrale per il suggello del terzo posto per i padroni di casa.

 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...