Home Sport acquatici Canottaggio-Canoa

Canottaggio, Coppa del Mondo: Italia avanti con nove barche

Canottaggio
Il doppio PL Soares-Oppo (ph Canottaggio.org / Mimmo Perna)

LUCERNA (SUI) – L’Italia, di nuovo in gara a Lucerna, sul Rotsee, per la seconda prova di Coppa del Mondo, dopo la prima giornata di competizioni si trova con cinque barche in finale (singolo PR1 e quattro di coppia Senior maschili e, nelle specialità non olimpiche e non paralimpiche, singolo Pesi Leggeri maschile e i due singoli PR2 maschili) e quattro in semifinale (due senza Senior maschile, i due doppi Senior femminili ed il doppio Pesi Leggeri maschile), mentre il solo doppio Senior maschile dovrà disputare i recuperi. In evidenza, con il passaggio del turno ottenuto con il successo nelle rispettive batterie, il doppio Pesi Leggeri maschile di Gabriel Soares e Stefano Oppo ed il singolo PR1 maschile di Giacomo Perini. Nel primo caso i freschi vicecampioni d’Europa della specialità confermano lo status imponendosi con autorevolezza lasciando l’avversaria più vicina, la Norvegia, a quasi nove secondi di distanza ed accedendo così in semifinale. Nel secondo caso invece Perini si impone anch’egli con relativa tranquillità, infliggendo ben oltre sei secondi a Israele e prendendosi la finale.

Direttamente dalle batterie vanno in semifinale, entrambi con il terzo posto, i doppi Senior femminili, uno composto da Silvia Crosio e Stefania Buttignon e l’altro formato da Stefania Gobbi e Clara Guerra. Crosio e Buttignon, artefici della qualificazione dell’Italia nella specialità per i Giochi di Parigi 2024 lo scorso anno ai Mondiali, sono terze a ridosso di Nuova Zelanda e Cina, mentre Gobbi e Guerra restano in scia di Usa e Sudafrica. In tutte e due le batterie, l’Italia con il pass per la semifinale si permette di tenere fuori in attesa del recupero due potenze del doppio femminile come l’Olanda e la Lituania, quarte. Quinti in batteria, vanno invece in semifinale grazie alla vittoria del recupero i gemelli Luca e Marco Vicino nel due senza Senior maschile. In questa specialità l’Italia schierava anche l’armo titolare composto dai due atleti che lo hanno qualificato per Parigi 2024, Giovanni Codato e Davide Comini, ritirato però dopo la batteria conclusa al quarto posto per un’indisposizione di quest’ultimo. Nelle specialità non olimpiche, va in finale dai recuperi Patrick Rocek nel singolo Pesi Leggeri maschile.

Disputerà il recupero domani il doppio Senior maschile di Matteo Sartori e Luca Rambaldi, terzi in una batteria in cui si qualificava per la finale solo il primo classificato, mentre finisce ai quarti di finale, dopo aver passato la prima qualifica con la seconda posizione, il cammino nel singolo Senior maschile di Niels Alexander Torre, che disputerà dunque le finaline per le posizioni minori. Infine, nelle preliminary race valide per l’assegnazione delle corsie nelle gare con finale diretta, sesto posto per il quattro di coppia di Giacomo Gentili, Luca Chiumento, Andrea Panizza e Nicolò Carucci, mentre nel singolo PR2 maschile – barca non paralimpica – è primo Daniele Stefanoni e secondo Gianfilippo Mirabile. Domani seconda giornata di gare a Lucerna, con il via alle ore 9.00 e le prime chance di medaglia per l’Italia con le finali del singolo Pesi Leggeri e del singolo PR2 maschili.

condividi
Translate »
Exit mobile version