Home Altri sport Motori

Champions of the Future: Morgatto quinto nella finale Ok di Val d’Argenton

Champions of the Future
Morgatto Matheus, OK - BIRELART - Cl Racing Team, Champions of the Future - VAL D’ARGENTON (Foto © KSP Reportages)

Matheus Morgatto ha continuato il suo ottimo stato di forma, portando il suo telaio Birel ART con i colori del CL Racing Team al quinto posto nella Champions of the Future Euro Series sul circuito di Val d’Argenton in Francia, mentre Mees Houben è rimontato sfiorando la Top-10.

La difficoltà principale di questa seconda prova della Champions of the Future Euro Series è stata quella di affrontare il particolare tracciato di Val d’Argenton, poco utilizzato dalle competizioni internazionali da oltre 10 anni. Inoltre, le forti precipitazioni registrate prima del meeting hanno inficiato il grip generale che era inferiore al solito. La pista relativamente stretta è in contrasto con i circuiti più moderni e non favoriva i sorpassi. Birel Art ha confermato il suo solido livello di performance nella OK, ma non è stato sempre facile recuperare terreno quando le qualifiche non andavano secondo i piani.
“Il meeting di Val d’Argenton si è concluso in bellezza, con il quinto posto di Matheus Morgatto (CL Racing Kart)”, ha spiegato Jordon Lennox, Team Manager OK di Birel ART Racing. “Nonostante la specificità del tracciato di Val d’Argenton, abbiamo potuto contare sulla competitività del nostro telaio Birel ART motorizzato TM Kart per ottenere risultati costanti nella Champions of the Future Euro Series. Abbiamo imparato molto durante il fine settimana e utilizzeremo i dati raccolti per mettere a punto la nostra strategia in vista del secondo round del Campionato Europeo FIA Karting-OK, che si terrà tra meno di due settimane. Nel team c’è un’ottima atmosfera di lavoro, grazie ai buoni risultati che stiamo ottenendo nella OK.”

Highlights di Val d’Argenton nella OK

Matheus Morgatto – CL Racing Team 21° su 82 nelle qualifiche, due Top-3, due Top-5 e un miglior giro nelle manche, decimo (+11 posizioni) nella classifica intermedia, secondo nella Super Heat e quinto nella finale.

Mees Houben 52° in qualifica, 21 posizioni guadagnate nelle manche, ottavo nella Super Heat (+8 posizioni), altre 16 posizioni guadagnate in finale per concludere 11°.

Noah Wolfe – VAR by Birel 11° in qualifica, quinto, quarto, secondo, terzo e primo con il giro più veloce nelle manche, sesto nella classifica intermedia (+5 posizioni), quarto in griglia per la finale, 16° al traguardo.

Ludovico Busso 18° in qualifica, tre Top-5 nelle manche, cinque posizioni guadagnate nella classifica intermedia, 18° in finale.

Ean Eyckmans non ha avuto un weekend di grande successo in Francia. Insoddisfatto delle prestazioni dei suoi pneumatici, ha subito una serie di contrattempi, tra cui due ritiri, e non è riuscito a qualificarsi per la finale.