Home Altro Varie

Chiavari, barriere ferroviarie fonoassorbenti: l’occasione sprecata

0
Chiavari
Comune di Chiavari

Chiavari – Per contrastare il progetto delle barriere ferroviarie fonoassorbenti occorrono atti amministrativi formali e concreti da parte della Giunta e del Consiglio Comunale.
La Maggioranza, pur essendo a conoscenza già da luglio dell’anno scorso dell’infausto progetto e dei nominativi dei soggetti destinati a subire l’esproprio, ha dormito fino ad oggi e si è limitata a proporre, con grave ritardo, solo un ordine del giorno dal contenuto ovvio e poco incisivo.
La Minoranza, nell’ottica collaborativa e fermamente contraria al progetto di RFI, ha, quindi, proposto tre emendamenti migliorativi dell’o.d.g. per integrarlo e renderlo più forte ed efficace nell’interesse della cittadinanza.
Tuttavia, mentre in sede di Commissioni Consiliari Prima e Seconda, si era raggiunta la sostanziale e unanime condivisione, anche da parte del Sindaco, sulle proposte della Minoranza, nel corso del successivo Consiglio Comunale la Maggioranza, in evidente difficoltà ed imbarazzo, ha smentito il proprio Sindaco e “cestinato” il lavoro svolto nel pomeriggio.
L’Amministrazione ha maldestramente mascherato i propri colpevoli ritardi, impedendo
pretestuosamente la discussione della pratica.
Viene così nuovamente svilita la funzione della Minoranza (e conseguentemente la cittadinanza) alla quale, prima si chiede pubblicamente la fattiva collaborazione, per poi negare il suo apporto propositivo, quando si permette di evidenziare le mancanze e i ritardi di questa Amministrazione.
Un’altra occasione sprecata per assumere, tramite l’unità di intenti tra tutte le forze politiche, un atto efficace contro un progetto scellerato.

I consiglieri comunali di minoranza

Antonio Bertani
Mirko Bettoli
Alessandro Calcagno
Silvia Garibaldi
Giovanni Giardini
Nicola Orecchia

Previous articleSavona, mostra “Qui e altrove con l’arte” dal 1 febbraio
Next article“Superwoman”, il primo singolo di SciaronC