Home Altro Varie Chiavari, interrogazione su emergenza siccità di Nicola Orecchia e Giovanni Giardini

Chiavari, interrogazione su emergenza siccità di Nicola Orecchia e Giovanni Giardini

0
chiavari
Chiavari

Chiavari – Riceviamo dall’Avv. Nicola Orecchia, consigliere comunale di “Chiavari con Te!” e dall’Arch. Giovanni Giardini, consigliere comunale di “Cambia con me”:

Comunichiamo di aver presentato in data odierna un’interrogazione congiunta al Sindaco ed alla Giunta per conoscere:

1) lo stato dell’arte dell’emergenza siccità nel nostro territorio ed, in particolare, se nel breve periodo, in assenza di un ritorno significativo delle precipitazioni, ci saranno ricadute nell’approvvigionamento idrico e quali sono le condizioni di manutenzione dell’acquedotto e dell’eventuale dispersione idrica;

2) se e quali azioni questa Amministrazione ritiene necessario adottare sia sotto il profilo di eventuali provvedimenti restrittivi dei consumi idrici da parte di cittadini e imprese, sia sotto il profilo di azioni di contrasto ad eventuali perdite e spreco dell’acqua potabile;

3) se la Regione Liguria ha comunicato al Comune di Chiavari eventuali provvedimenti urgenti, di concerto con tutti i soggetti competenti, per combattere la siccità e tutelare il settore agricolo;

4) se l’Amministrazione Comunale è a conoscenza di investimenti da parte della Regione Liguria, nel breve periodo, per migliorare e ammodernare la rete idrica del nostro Comune, nonché per diminuire le perdite di acqua nel passaggio dalle sorgenti al rubinetto o all’uso in agricoltura;

5) se nel progetto del nuovo depuratore in colmata mare è previsto il recupero delle acque reflue per esigenze diverse da quelle idropotabili e nel caso quale destinazione s’intende dare.

Ciò in considerazione del fatto che

– Stiamo attraversando un periodo di perdurante siccità che sta colpendo gravemente il nostro territorio, da una parte, con una riduzione delle precipitazioni degli ultimi nove mesi molto al di sotto delle medie, con valori fra il 40% e il 60% in meno rispetto alle medie sul periodo; e, dall’altra, con l’aumento dei consumi d’acqua legati al periodo estivo e al caldo torrido che registriamo da tempo;

– In data 04.07.2022 l’Osservatorio del Bacino distrettuale dell’Appennino Settentrionale ha definito il livello di alta severità idrica per tutto il territorio ligure;

– In data 07.07.2022 la Regione Liguria ha avanzato la richiesta di stato di emergenza per la siccità al fine di ottenere dalla Presidenza del Consiglio dei ministri e dal Dipartimento Nazionale di Protezione civile fondi straordinari per interventi di carattere emergenziale, tra cui la posa o sostituzione di tubazioni, lavori per l’interconnessione di reti, il potenziamento degli impianti, ripristino di pozzi, effettuazione di trasporti con autobotti, installazione di serbatoi provvisori, la realizzazione di mini invasi;

– In data 06.07.2022 il Sindaco di Chiavari, Federico Messuti, a seguito di un confronto con i vertici di Iren S.p.A., si limitava ad invitare sui media locali la cittadinanza a contenere i consumi non potabili dell’acqua, per un utilizzo più sostenibile, parsimonioso ed efficace, dichiarando, in particolare: “Continueremo a monitorare la situazione, ci riaggiorneremo tra una decina di giorni per capire se attuare misure opportune”;

– Alcuni Comuni viciniori hanno adottato da tempo ordinanze restrittive dell’uso dell’acqua potabile per usi che non siano alimentari, sanitari e igienici.