Home Altri sport Motori

Chilometri e soddisfazione per Leopoldo Maestrini al Rally Internazionale Casentino

Leopoldo Maestrini
Leopoldo Maestrini in azione al Rally Internazionale Casentino (Foto Amicorally)

Scarlino – È una padana d’arrivo maturata all’insegna di buone sensazioni, quella calcata da Leopoldo Maestrini a conclusione del Rally Internazionale Casentino, terzo appuntamento di International Rally Cup. Il pilota portacolori di Art Motorsport 2.0 – affiancato da Gioia Boddi sulla Citroën C3 Rally2 messa a disposizione dal team F.P.F. Sport – ha concluso il confronto in dodicesima posizione assoluta. Buone, le sensazioni espresse al volante della vettura, in un contesto di grandi contenuti che ha coinvolto la provincia di Arezzo chiamando al confronto esponenti di rango internazionale.

“Era la gara che aspettavamo e che volevamo fare, questa – il commento di Maestrini a fine gara – una gara che ci ha visto partire cauti come avevamo preventivato ma dove siamo cresciuti chilometro dopo chilometro. Mi dispiace per l’ultima prova, Talla, dove abbiamo avuto la sensazione di aver forato e questo ci ha rallentato. Al netto di questo episodio possiamo considerarci soddisfatti, tengo a ringraziare la squadra, la famiglia Fabbri con tutti i ragazzi, ci hanno dato un ottimo supporto. Sono contentissimo per Gioia perché è tornata dopo dodici anni alle gare e non aveva visto ancora il traguardo in questa stagione. Questo arrivo è suo”.

Fare chilometri, esperienza in un campionato mai affrontato in precedenza: obiettivo centrato dal pilota di Scarlino, atteso all’epilogo della kermesse promossa da Pirelli, a metà novembre al Rally Città di Schio.

“Non lo abbiamo mai nascosto, l’International Rally Cup ci piace e vorremmo ripartire da lì il prossimo anno – chiude Maestrini – fondamentale, quindi, è fare esperienza al volante di questa vettura e le gare proposte rappresentano per noi un ottimo banco di prova”.