Home Altri sport Ciclismo Citt

Citt

0

VENERDI 10 FEBBRAIO Venerdì 10 Febbraio alle ore 18:30 presso l'Hotel Cenobio dei Dogi a Camo-gli avverrà la presentazio-ne della settima edizione della Granfondo Bici Camo-gli Golfo Paradiso. Durante la serata, com'è ormai consuetudine verrà asse-gnato il "Ciottolino Bici Ca-mogli". Il premio è nato per incontrare e celebrare personalità del mondo del ciclismo che si siano particolarmente distinte per serietà e competenza e quest'anno vivrà la sua prima edizione ROSA infatti la prescelta è EDITA PUCINSKAITE la prodigiosa campionessa lituana e unica donna a poter vantare nel proprio palmares Giro d'Italia, Tour de France e Campionato del Mondo. Detiene anche un'altro primato: è infatti l'unica ad aver indossato la maglia gialla di leader del Tour dalla prima all'ultima tappa. Dopo il ritiro dall'attività agonistica, av-venuto al termine della stagione 2010, si è iscritta all'albo dei giornalisti e collabora con diverse testate italiane di ciclismo. Edita contribuisce ad arricchire la prestigiosa lista dei premiati: Andrea Tafi nel 2007, Massimo Podenzana nel 2008, Alfredo Mar-tini nel 2009, Davide Cassani nel 2010 e Francesco Moser lo scorso anno.
Nel 2012 il comparto logistico della Granfondo è stato completamente rivoluzionato. Il C.O. abbandonato, a malincuore, l’arrivo in quota a Portofino Vetta, ha deciso di anticipare il traguardo in Via Roma a Recco. Questa scelta comporta un piccolo sa-crificio per lo spettacolo, ma offre maggiori possibilità di parcheggio e agevola l’accesso ai vari servizi. La passeggiata mare di Recco ospiterà, all’interno di una tenso-struttura, la distribuzione dei pacchi gara, il pasta party, le premiazioni e ga-rantirà uno spazio sufficiente per un’area dedicata agli espositori. Le docce saranno garantite dagli stabilimenti balneari e dal campo di calcio nel quale sarà ubicato il parcheggio dei camper. Le griglie di partenza saranno posizionate, come di consue-to, in Via della Repubblica a Camogli, ma chi vorrà potrà raggiungerle in bici (sono meno di due chilometri pianeggianti) lasciando la vettura a Recco per averla dispo-nibile dopo l’arrivo e la premiazione. La scelta di rinunciare all’ospitalità del presti-gioso Hotel Kulm è stata molto sofferta, ma dettata da due considerazioni: allarga-re i confini della manifestazione trasformandola da realtà comunale a evento com-prensoriale e offrire ai partecipanti maggiori possibilità di accesso e parcheggio.