Home Altri sport Motori

Clacson Motorsport, che Pioner al San Martino di Castrozza Storico

0
Clacson Motorsport
Maurizio Pioner (Foto Photozini)

Strigno (TN) – Correre in casa e con una vettura messa a disposizione da un team locale mette addosso una pressione che non sempre riesce facile da gestire.

Maurizio Pioner si è invece dimostrato all’altezza del ruolo, nel recente Historique Rallye San Martino di Castrozza, brillando con l’Opel Corsa GSI gruppo A di Clacson Motorsport.

Affiancato dall’inseparabile Bruna Ugolini il pilota di Mezzocorona partiva forte già dall’apertura, con una “Gobbera” resa particolarmente insidiosa dalla pioggia, caduta al Venerdì in serata, andando a piazzare un buon ottavo tempo assoluto ed infliggendo distacchi abissali.

In classe A-J2/1600 il primo degli inseguitori incassava quasi mezzo minuto mentre il successivo viaggiava già attorno al minuto pieno di ritardo, confermando la differenza di passo.

Al Sabato mattina si ripartiva per affrontare tre prove speciali ed il ritmo del trentino rimaneva imprendibile, al punto da aprire un solco di oltre un minuto nei confronti del primo avversario.

Uno scratch dietro l’altro, tra le millesei gruppo A, ed al giro di boa la provvisoria lo vedeva all’ottavo posto assoluto, sesto di quarto raggruppamento oltre che dominatore della classe.

Ma era proprio il ritorno della pioggia, per la tornata pomeridiana, che metteva in risalto le doti di Pioner, capace di risalire ulteriormente la generale fino a completare la due giorni trentina con un favoloso sesto assoluto, ai piedi del podio in quarto raggruppamento e nel gruppo A nonché indiscusso mattatore della A-J2/1600, vincendo tutte le prove speciali in programma.

“Abbiamo disputato una delle nostre migliori gare” – racconta Pioner – “ed averlo fatto in casa propria ci rende ancora più felici ed orgogliosi. La gara, organizzata ottimamente da San Martino Corse, si è svolta in condizioni meteo incerte. Siamo partiti Venerdì sera con la pioggia, il Sabato mattino asciutto per il primo giro ed ancora bagnato per il secondo, finendo con l’umido sull’ultima speciale. Il percorso ed il meteo erano ideali per la mia guida, così come per l’Opel Corsa di Clacson Motorsport che è stata impeccabile. È andato tutto per il meglio. Il team è stato, a dir poco, eccellente, sia nell’assistenza tecnica che nel dispendio di consigli utili sulla tattica di gara e sulle gomme da utilizzare. Grazie anche al giovane Fabio, man mano sta crescendo e facendo esperienza. È sempre stato molto diligente ed attento a seguire le direttive del nostro capo. In sintesi la soddisfazione per la gara, coronata dall’ottimo risultato, è massima. Avendo chiuso così in bellezza credo che per quest’anno ci fermeremo qui e ci concentreremo sulla preparazione della prossima stagione che prevede impegni di spessore.”

“Maurizio e Bruna hanno condotto una gara esemplare” – gli fa eco Diego Gonzo (titolare Clacson Motorsport) – “perchè, in condizioni meteo così difficili e variabili, commettere un errore è sempre molto facile. Ha vinto tutte le prove speciali, guardando alla sua classe, ed ha dato distacchi incredibili alla concorrenza. In raggruppamento è stato preceduto soltanto da una Ford Sierra Cosworth, da una Subaru Legacy e da una BMW M3 ma si è anche messo alle spalle vetture di classe superiore alla nostra. Cogliere un risultato così significativo, nella gara di casa di tutti noi, è stata un’emozione indescrivibile. Siamo molto contenti del nostro lavoro.”

Previous articleMotor Valley Racing Division, De Cristofaro brilla al Monte Sant’Angelo
Next articleXmotors Team: Buzetski Dani, Mezzacasa per l’ultima europea