Home Altri sport Motori

Collecchio Corse: Arati e Pregheffi vincono la CRZ di quinta zona

Collecchio Corse
Nicolò Giorgini, in azione (Foto Mario Leonelli)

Felino (PR) – Obiettivo centrato in Coppa Rally ACI Sport di quinta zona per Collecchio Corse, con i suoi due portacolori designati che, nonostante lo zero al recente Rally Appennino Reggiano, vincono il titolo di categoria e staccano il pass per la finale.

Una sorte che ha unito Mauro Arati, con Andrea Musolesi su una Renault Clio RS di gruppo N targata MJM Racing Team, e Milo Pregheffi, in coppia con Anita Lamberti Zanardi su una Mini Cooper Racing Start curata da Autotech, entrambi ritirati per problemi tecnici dopo la terza.

Il pilota di Toano, presentatosi al via con un solo punto di margine, ha potuto giocare un pesante jolly, data l’assenza di tutti gli antagonisti che potevano sottrargli il titolo, mentre il compagno di colori di Felino, già matematicamente primo, guarda al futuro con ottimismo.

“Abbiamo accusato noie al cambio ed al differenziale già dallo shakedown” – racconta Arati – “ma abbiamo comunque deciso di partire per il primo giro di prove. Ci siamo fermati perchè il rischio di fare ulteriori danni era troppo alto. Le abbiamo provate tutte per continuare ma, vista l’assenza dei nostri rivali ed il titolo conquistato, non aveva senso continuare. Grazie a tutti quelli che ci hanno sostenuto e che ci hanno seguito, in primis ai partners ed all’assistenza.”

“Eravamo partiti scarichi già dal via” – gli fa eco Pregheffi – “e si vede che l’auto ha percepito questo e si è rotta. Ha ceduto un ammortizzatore posteriore ed è andata così. Peccato perchè finalmente eravamo in due e c’era un minimo di lotta. Meglio che sia accaduto qui che in finale quindi ci godiamo questo titolo e ci auguriamo di arrivare a giocarci una bella battaglia laggiù.”

Ma l’Appennino Reggiano, corso nella sola giornata di Domenica, ha portato in dote altre belle soddisfazioni nella sede della scuderia di Felino, grazie al bis di podi siglato in Rally4 – R2.

Il secondo gradino, unito al dodicesimo di RC4N, è andato al rientrante Nicolò Giorgini, in coppia con Dario Prete su una Peugeot 208 R2 messa a disposizione da Rally Sport Evolution.

“Siamo molto soddisfatti del nostro rientro” – racconta Giorgini – “perchè, in pochi chilometri di gara, siamo tornati ai vecchi tempi. Il nostro obiettivo, quello di ritrovare il ritmo dell’ultimo rally fatto nel 2019, è stato ampiamente centrato. La voglia di ritornare a correre con costanza, guardando al 2024, ci è già tornata e stiamo lavorando per questo. Grazie a Dario, per avermi spinto a tornare, ma grazie anche a Rally Sport Evolution ed alla scuderia Collecchio Corse.”

Esordio più che positivo anche per il re delle duemila tra le porte emiliane e romagnole, Alessandro Lanzi, che ha portato la Peugeot 208 R2 di Vsport fino al terzo posto di Rally4 – R2.

Il pilota di Toano, in coppia con Luisa Ruiu, sembra averci preso gusto con i rally.

“Ci siamo trovati bene con l’auto da subito” – racconta Lanzi – “e l’emozione di vivere un rally per la prima volta è stata davvero tanta. Direi che è andata bene, esordire con un podio non capita tutti i giorni. Speriamo di farne degli altri. Grazie a Vsport, auto al top e ragazzi meravigliosi. Mi auguro di tornare presto con loro in gara. Grazie alla Collecchio Corse.”