Home Altri sport Motori

Collecchio Corse, Razzini ed Oppici emergono alla prima di IRC

Collecchio Corse
Marcello Razzini (Foto Mario Leonelli)

Felino (PR) – Il Rally Elba, corso tra Venerdì e Sabato scorsi, ha rotto il ghiaccio dell’edizione 2023 di un International Rally Cup che sembra destinata a regalare importanti soddisfazioni a Collecchio Corse, reduce da una trasferta ricca di significati.

Marcello Razzini ha confermato il proprio stato di forma, andando a cogliere una brillante quarta piazza assoluta, di gruppo RC2N e di classe R5 – Rally2, al termine di una bella rimonta.

Il pilota di Parma, in difficoltà sul finale della prima giornata, ha saputo risalire la china, assieme a Gianmaria Marcomini, al volante di una Skoda Fabia Rally2 Evo di By Bianchi Rally Team.

“Siamo partiti bene al Venerdì sera con il terzo tempo” – racconta Razzini – “ma poi ci siamo un attimo persi sulle successive due. Dalla prima del Sabato abbiamo iniziato a ritrovare il giusto passo, rimontando fino a sfiorare il podio assoluto. Meglio di così non poteva andare come esordio. Ora arriveranno Taro e Casentino quindi due carte che giocheranno a nostro favore.”

Sempre rimanendo nella classe regina buona prestazione anche per Martina Musiari, alle note di Antonio Rusce su una Skoda Fabia Rally2 Evo di Erreffe Rally Team, a conti fatti settima assoluta, in gruppo RC2N ed in classe R5 – Rally2 su un palcoscenico prestigioso.

Sorprendente l’avvio di Fabio Oppici, per la prima volta sulla Peugeot 208 R2 di Autotecnica2 con l’inseparabile Davide Pisati al suo fianco, bravo a prendere rapidamente le misure ad una vettura profondamente diversa da quella abitualmente utilizzata nelle precedenti stagioni.

Il pilota di Medesano ha lottato a lungo con i migliori di classe Rally4 – R2, vedendosi poi costretto a lasciarsi sfuggire il quarto di classe, sul penultimo crono, per un’uscita di strada.

“Abbiamo avuto un buon feeling già dallo shakedown” – racconta Oppici – “ed aver segnato il miglior tempo di classe sulla prima prova, seppure di un solo decimo, ha sorpreso anche noi. Non pensavamo di poter essere così competitivi al via. Sulla seconda ci siamo girati, a causa dell’olio lasciato da qualche concorrente davanti a noi, mentre la terza e la quinta sono state annullate. Sulla prima del Sabato eravamo terzi e volevamo recuperare per agganciare il podio. Sulla penultima, purtroppo, abbiamo toccato contro un terrapieno quindi gara finita. Chiedo scusa a tutti per l’errore ma siamo soddisfatti di quanto abbiamo dimostrato all’esordio qui.”

Elba non facile per Milko Pini, alle note Angelo Mirolo sulla Renault Clio Rally5 di Rally Sport Evolution sostenuta anche da Ame Racing, solo undicesimo ma con tanta voglia di crescere.

Il pilota di Varano de’ Melegari conta sul prossimo Taro per cambiare decisamente passo.

“Risultato penoso” – racconta Pini – “perchè ci siamo resi conto di quanto vanno forte i migliori della nostra classe. Sarà difficile stare al loro passo ma abbiamo un’ottima vettura ed un team al top. Abbiamo tolto un po’ di ruggine ma dal Taro vogliamo migliorare perchè così non va.”