10 Giorni Equestre di Predazzo Stampa
Scritto da Massimo Tagliabue   
Sabato 07 Luglio 2012 22:32

pitzianti

CRISTIAN PITZIANTI (foto Bussolon)

 

Si è risolto sul filo di lana e con una spettacolare caduta di uno dei protagonisti il Gran Premio Cassa Rurale di Fiemme, la gara più alta e importante della penultima giornata della 10 Giorni Equestre di Predazzo per la categoria C140. La classifica finale dopo la seconda manche ha visto racchiusi in 41 centesimi ben tre binomi, con il fiorentino Cristian Pitzianti su Coreen leggermente più veloce rispetto al bergamasco Enrico Maria Frana su Pakitas (35 i loro centesimi di ritardo) e ad Aldo Intagliata sul grigio White Spirit, che ha invece concluso con 41 centesimi di distacco. Ma il colpo di scena l'ha regalato proprio il cavaliere siracusano

, che al penultimo ostacolo sul castrone Dusseldorf, l'altro suo cavallo in gara, si è reso autore di una rovinosa caduta che gli ha provocato alcuni traumi per fortuna non gravi, e il trasporto in ambulanza al pronto soccorso di Cavalese. Peccato perché Intagliata era risultato assoluto protagonista della prima manche, conclusa al primo e al secondo posto con i suoi due cavalli, ma la foga di bruciare i centesimi gli hanno fatto commettere un errore nello stacco. Per la seconda manche si erano poi classificati con zero penalità anche Vincenzo Chimirri su Temptation Van Herikhave, alla fine quarto, e la giovane amazzone trentina Manuela Baldassarini, che ha chiuso al quinto posto in sella a D-Eclips.
E' proprio l'arcense la sorpresa della giornata: «Sono felicissima, il cavallo è stato davvero spettacolare e sono orgogliosa di aver conquistato un risultato così importante e di aver rappresentato il Trentino in una finale di un Gran Premio - spiega Manuela - Vengo sempre molto volentieri a Predazzo perché questa manifestazione eccelle sotto ogni aspetto».
Grande bagarre poi nel Premio Acsm riservato alla categoria C135, dove alla fine l'ha spuntata proprio il siciliano ormai residente nel modenese Aldo Intagliata su Teunis, che è riuscito con una super prestazione a precedere per 46 centesimi il fiorentino Cristian Pitzianti su Acoreen Flb, mentre in terza piazza si è inserita Virginia Argenton su Mentovu Mandra Eder, con un ritardo di quasi 3 secondi.
Continua poi ad inanellare vittorie il vicentino di Altavilla Stefano Nogara, maresciallo dell'Aeronautica militare. Anche nella giornata di sabato è risultato il più veloce nel Premio Chifa della categoria C130 in sella a Nature 4, concludendo il percorso con un tempo di soli 56 secondi e 61 centesimi, di quattro secondi più rapido rispetto alla bolzanina Annabella Nitti, che ha ottenuto la piazza d'onore in sella a Cancun.
Il Premio Unifarm della categoria C125 è stato appannaggio del binomio composto dal veronese Fabrizio Bertoldo e da An Express Please, che ha avuto la meglio su Cristian Andreis su Gasprina.
La giornata del sabato è stata aperta come di consueto con le gare riservate ai cavalli giovani, dove hanno primeggiato l'emiliana Francesca Maccaferri su Indy Fz nel Premio Ceramica Cicuttin riservato ai cavalli di 6 anni, quindi il bresciano Marco Ferrari su Arientinus (categoria 5 anni) e la trevigiana Virginia Argenton su Perla De Villanova.
Domani giornata conclusiva della 10 Giorni Equestre con la gara simbolo della manifestazione fiemmese, ovvero il Derby di Predazzo, che assegna il Premio Comune di Predazzo e il Trofeo Memorial Franco Marazzini. Lo start è previsto verso le 16.30, mentre nel corso della giornata si disputeranno anche il miniderby (categoria C120) che mette in palio il Premio Consorzio dei Comuni Bim dell'Adige, il Premio Magnifica Comunità di Fiemme (categoria C130), il Premio Itas Assicurazioni (categoria C135), il Premio B-Com (categoria C115) e una gara della categoria B110 mista. Il Derby di Predazzo sarà anticipato dallo spettacolo del Gruppo Storico e Sbandieratori Città di Castiglion Fiorentino.

Ultimo aggiornamento Sabato 07 Luglio 2012 22:50